Back to Top

Chiusura iscrizioni

romapicoLe iscrizioni al Rally di Cassino - Pico 2021 si chiuderanno domenica 19 settembre


Si terrà invece giovedì 16 settembre alle ore 18:30, nella scenografica cornice di Rocca Janula a Cassino, la conferenza stampa di presentazione del Rally Cassino-Pico. La conferenza sarà trasmessa in streaming sulla pagina Facebook ufficiale https://www.facebook.com/rallycassinopico anticipazione della importante copertura mediatica che sarà poi garantita all’evento, grazie soprattutto a MS Motor TV (CH 229 SKY)

Il programma dettagliato del rally di “Cassino – Pico”

tebella cassinoEcco gli orari del rally relativi alla prima vettura in transito:

Sabato 25 settembre

8:30 – 12:30 Verifiche Tecniche al Parco Assistenza di Cassino
10:00 – 14:00 Shakedown a Belmonte Castello

18:00 Partenza dal Parco Assistenza di Cassino
19:15 ps.1 “Pico Night” di 2,86 km
20:20 Riordino notturno a Cassino

 

Domenica 26 settembre

7:55 Uscita dal riordino notturno di Cassino
7:55 – 8:40 Parco Assistenza a Cassino di 45 minuti

9:02 ps.2 “Viticuso 1” di 13,60 km
9:35 ps.3 “Vallerotonda 1” di 6,23 km
10:55 ps.4 “Pico 1” di 9,54 km
11:40 – 12:10 Riordino a Pico
13:00 – 13:45 Parco Assistenza a Cassino di 45 minuti

14:07 ps.5 “Viticuso 2” di 13,60 km
14:40 ps.6 “Vallerotonda 2” di 6,23 km
16:00 ps.7 “Pico 2” di 9,54 km
16:45 – 17:15 Riordino a Pico
18:00 Arrivo a Cassino – Piazzale Nicholas Green

Il programma della gara in breve

mappacassinoIl centro logistico della gara sarà Cassino ed il quartier generale del rally sarà ospitato in uno dei fiori all’occhiello della città, il rettorato dell’Università di Cassino e del Lazio Meridionale.

Venerdì 24 settembre gli equipaggi saranno impegnati nelle ricognizioni delle prove speciali mentre i motori si accenderanno Sabato 25 settembre con lo shakedown in programma dalle 10:00 alle 14:00 in località Belmonte Castello.
Alle 18:00 si parte da Cassino (dal parco assistenza posto a Campo Miranda a Cassino) alla volta di Pico – distante 70 km – per disputare la prova spettacolo “Pico Night” dalle 19:15. Quindi rientro a Cassino per il riordino notturno dalle 20:20 fino alla domenica mattina.

Domenica 26 settembre la prima vettura uscirà dal riordino di Cassino alle 7:55 per entrare nella prima assistenza del rally e quindi disputare il primo giro di prove speciali: la Viticuso di 13,60 km, la Vallerotonda di 6,23 km e la prova di Pico presentata in una versione di 9,54 km. Dopo il riordino a Pico si ritornerà a Cassino per il  Parco Assistenza di metà giornata.

Secondo ed ultimo giro di prove nel pomeriggio e nuovamente riordino a Pico, da dove si andrà direttamente all’arrivo, previsto a Cassino in Piazzale Nicholas Green alle 18:00.

Il totale dei tratti cronometrati sarà così di 61,60 km suddiviso sulle 7 prove in programma.

La Coppa Rally di 7.zona

tribuzio 1Il Rally “Cassino – Pico” è l’ultimo dei 6 appuntamenti che contraddistinguono la settima zona. A proposito, parliamo di Lazio, Molise, Abruzzo, Campania, Puglia, Basilicata e Calabria.

Il Rally di Casarano, il Salento, il Terra di Argil, il Matese ed il Rally del Molise hanno portato finora a questa classifica:

Carmine Tribuzio (Skoda Fabia R5) 37,5 punti
Gianluca D’Alto (Volkswagen Polo R5) 17 punti
Maurizio Di Gesù (Skoda Fabia) 15,5 punti
Alessandro Gino (Skoda Fabia) 15 punti
Gianni D’Avelli (Skoda Fabia) 15 punti
Giuseppe Testa (Skoda Fabia) 15 punti

Rally di Cassino – Pico 2021

logo cassinoLa provincia di Frosinone, nel Lazio, è sempre stata terra di rally e di appassionati, contribuendo a spingere la diffusione del rallysmo anche in un’Italia centrale altrimenti avara di appuntamenti. Se il Rally di Pico è stato forse il primo ad apparire nel 1979, seguito sei anni dopo dalla prima edizione del Rally di Cassino, negli anni 2000 è stato corso anche il Rally Lirenas che si è distinto anche per aver fatto parte della serie International Rally Cup.

Per cercare di mantenere alta la “febbre” degli appassionati su prove veramente impegnative, negli ultimi anni il Rally di Pico si è svolto abbinato al Rally di Roma Capitale che ha anche fatto sue alcune prove speciali “da leggenda” e molto selettive.

Quest’anno la M33, alias Max Rendina con il suo team, ha deciso di dare continuità alla tradizione rallystica delle zone laziali, unendo sotto un unico evento le caratteristiche dei tre rally. Ne è nato il Rally “Cassino – Pico” che si vanta subito del massimo coefficiente – 1,5 – della Coppa Rally di 7.zona e che racchiude in un unico rally  il 9° Rally Lirenas, il 12° Rally di Cassino e il 43° Rally di Pico.

Già da scorrere il programma, che andremo a breve a dettagliare, si capisce che c’è la voglia di diventare grandi offrendo al pubblico un format da “gara titolata”, con tanto di prova spettacolo, partenza in piazza e copertura televisiva.

Ci saremo anche noi, per darVi tutte le informazioni sulla gara laziale ed esplorare nei dettagli questa tipologia di gara che sta riscuotendo sempre più successo, confermato dall’alto numero di iscritti: la Coppa Rally di Zona, “CRZ” per gli amici.