Back to Top

Porto Cervo Racing: bilancio positivo al Rally Adriatico

Liceri-Mendola-PortoCervoRacing-RallyAdriatico-Foto-Areniello

Dopo l'esperienza al 28° Rally Adriatico valido come primo appuntamento del Campionato Italiano Rally Terra, i portacolori della Porto Cervo Racing, Liceri-Mendola, Schirru-Deiana e il co-pilota Fabio Salis si preparano per il prossimo round: il Rally Italia Sardegna.

La Porto Cervo Racing è rientrata dalla trasferta marchigiana con un po' di esperienza in più per affrontare al meglio il prossimo appuntamento del Campionato Italiano Rally Terra: il Rally Italia Sardegna in programma il primo weekend di giugno.

Al 28° Rally Adriatico, primo round del CIRT, gara positiva per Michele Liceri e Salvatore Mendola su Peugeot 208 R2 (Julli Racing). L'equipaggio ha chiuso al 42esimo posto assoluto (quinto di classe R2B) al 19esimo nel CIRT e al secondo di R2.

"Siamo contenti", hanno detto Liceri e Mendola, "confrontarsi con gli altri equipaggi iscritti al Campionato Italiano Rally Terra è sempre difficile e allo stesso tempo stimolante. Dopo due anni di stop, ripartire con il Rally Adriatico non è stato facile, dopo lo shakedown, in gara abbiamo cercato di migliorare prova dopo prova e fare chilometri in vista del Campionato del Mondo Rally, il Rally Italia Sardegna, e delle prossime gare del Campionato Italiano Rally Terra". "Con Michele", ha aggiunto Tore Mendola, "ci capiamo con uno sguardo o con un gesto, questo ci semplifica molto la preparazione della gara, la fiducia reciproca ci permette di affrontare al meglio delle nostre possibilità ogni percorso. Tutto questo è possibile grazie alla fiducia dei nostri sponsor, al nostro Team Julli e al supporto fondamentale della nostra Scuderia Porto Cervo Racing".

Sulla pedana d'arrivo di Cingoli, 48esimo assoluto (quinto di classe R2C), il co-pilota Fabio Salis che, a bordo di una Peugeot 208 Rally 4 (Galiazzo Rally Team), ha letto le note al pilota Andrea Gallu. "Nonostante tutto, è stata una gara abbastanza positiva", ha detto il co-pilota Fabio Salis, "siamo abbastanza contenti e soddisfatti. Siamo riusciti a portare la macchina al traguardo anche se non è finita nel migliore dei modi, purtroppo nella penultima prova speciale, forse a causa di una foratura, abbiamo urtato contro un albero, abbiamo perso quasi due minuti e, di conseguenza, anche posizioni nella classifica assoluta. Siamo riusciti a ripartire senza problemi, anche se abbiamo dovuto rallentare e non abbiamo potuto prendere il passo di prima, ma fa parte del gioco, le gare sono così. La macchina era nuova, stiamo iniziando a conoscerla, a prendere un po' di confidenza, quindi è stata una sorta di test. È stata una gara molto difficile per tutti, impegnativa e selettiva, con tantissimi ritiri. Adesso ci concentriamo sulla prossima gara del CIRT che sarà in Sardegna, il Rally Italia Sardegna".

È stato costretto al ritiro nella quinta prova speciale l'equipaggio formato da Fabrizio Schirru e Sergio Deiana su Peugeot 208 Rally 4 (Baldon Rally). "Siamo un po' dispiaciuti ma fa parte di questo sport", ha commentato il pilota Fabrizio Schirru, "ci dispiace soprattutto non aver continuato perché stavamo iniziando a prendere confidenza con la macchina. Il giorno precedente la gara abbiamo effettuato dei test e, valutando i tempi, il fatto che non avevamo mai corso questa gara e la complessità generale dell'auto che abbiamo utilizzato, siamo moderatamente contenti e ottimisti per il prosieguo della stagione. Ora siamo concentrati sulla prossima tappa del Campionato Italiano Rally Terra, in programma in occasione del Rally Italia Sardegna".

"È stata una bella gara, organizzata bene, in una bella location", gli ha fatto eco il co-pilota Sergio Deiana, "ci dispiace per com'è andata, per noi era tutto nuovo, la macchina, i percorsi, molto veloci rispetto a quelli a cui siamo abituati, ma ci siamo trovati discretamente bene. Come ha anticipato Fabrizio, ora puntiamo al Rally Italia Sardegna, dove cercheremo di migliorare, sia nella conoscenza della macchina che nell'affiatamento dell'equipaggio, in quanto è la seconda gara che corriamo insieme. Fabrizio sta migliorando giorno dopo giorno e, dopo sedici anni che non correva su fondo sterrato, non è facile prendere il giusto ritmo e confidenza con queste nuove macchine. Ringraziamo gli sponsor che supportano il nostro progetto sportivo, tra i quali la Hyla, Sanitàre, Futur solution, Bio e Salute, Gimar e Arra I Sapori d'Ogliastra. Infine, un ringraziamento particolare alla nostra Scuderia e un abbraccio forte a Sandra Medda per la scomparsa del padre".

Intanto, nel rinnovato sito internet della Scuderia Porto Cervo Racing www.portocervoracing.it - che integra la comunicazione offerta attraverso le pagine Social (Facebook, Instagram, Twitter e Youtube) - è possibile trovare tutte le notizie relative alle attività del Team, con la sezione, tra le altre, creata per i suoi piloti e co-piloti. Inoltre, è presente un "sito nel sito" interamente dedicato al "Rally Terra Sarda" e al "1° Rally Terra Sarda Storico" (valido come prova del Campionato Rally Storici Delegazione Sardegna) organizzati dalla Porto Cervo Racing, in programma il 2 e 3 ottobre 2021. La nona edizione del Rally Terra Sarda sarà valida come ultima prova della Coppa Rally di Zona, per il Sardegna Rally Cup, per la Serie R Italian Trophy e per il Campionato Rally Delegazione Sardegna.  

Accettando accederai a un servizio fornito da una terza parte esterna a https://www.rallylink.it/cms20/