Back to Top

LogisticaUno RallyCup by Michelin 2021: niente superstizioni per l'assalto all'Alba

2021_img_CIWRC_53_Rally_del_Salento_arza-mariconi_shakedown-Large

Terzo appuntamento della serie indetta dalla Casa di Clermont Ferrand, che vedrà al via diciassette concorrenti. In WRC è atteso al riscatto Corrado Fontana, mentre in R5 tutti a caccia del locale Alessandro Gino, leader della Coppa. Al via anche l'ambasciatore del marchio Michelin, non iscritto alla Coppa, Luca Rossetti con la Hyundai i20 di BRC Racing Team, squadra che ha la sede a Cherasco dove si svolgeranno le verifiche tecniche.

ALBA (CN), 9 giugno – Saranno diciassette i piloti LogisticaUno RallyCup by Michelin 2021 che nel prossimo fine settimana si sfideranno sulle strade del Rally di Alba, per il terzo appuntamento della serie organizzata sotto l'egida di AciSport, superando di due unità il numero dei protagonisti visti in azione nella precedente gara in Salento.

Non è iscritto alla Coppa indetta dalla Casa di Clermont Ferrand (sostanzialmente indirizzata a piloti "privati"), ma è un osservato speciale e ambasciatore dei pneumatici francesi sulle prove speciali, Luca Rossetti, affiancato da Manuel Fenoli sulla Hyundai i20 R5 (#3) del BRC Racing Team, la squadra che ha la sede a Cherasco, proprio dove si svolgeranno le verifiche tecniche per gli equipaggi che faranno lo Shake Down della gara cuneese. Rossetti finora non è stato fortunato. Un inconveniente ai freni gli ha impedito di dare l'assalto al primato all'Elba, mentre un'uscita di strada ha fermato la sua cavalcata in Salento. Attualmente quarto nella classifica assoluta del CIR-WRC e terzo fra le R5 Alba rappresenta un'ottima occasione per il friulano di riportarsi ai vertici della classifica. Presenza solitaria in Raggruppamento WRC per la Hyundai NG i20 WRC (#5) di Corrado Fontana, affiancato da Nicola Arena, che non è riuscito a vedere la pedana di arrivo né all'Elba, né a Lecce. L'assenza di papà Luigi gli consentirà di recuperare terreno nella classifica della LogisticaUno RallyCup by Michelin 2021.

Si preannuncia battaglia accesa e caldissima (per l'elevato tasso agonistico e le temperature sahariane che caratterizzeranno il fine settimana langarolo) nel Raggruppamento R5 con sei piloti a prendere il via dalla pedana di Cherasco. Il primo ad affrontare le prove speciali sarà il locale (cuneese di nascita e residenza) Alessandro Gino (Škoda Fabia EVO #6), affiancato da Daniele Michi, che guida la classifica della Coppa grazie al secondo posto dell'Elba e il successo salentino, che lo hanno portato ai vertici anche della classifica del CIR-WRC di cui è terzo assoluto e secondo della Classe R5. Il cuneese è un assiduo frequentatore del rally albese essendo alla sua settima partecipazione e vorrà riscattare il ritiro della scorsa edizione. Alle sue spalle sarà della partita lo spezzino Claudio Arzà, con Bobo Mometti sul sedile di destra, unico fra i protagonisti della LogisticaUno RallyCup by Michelin 2021 al volante di una Citroën C3 R5 (#7), assente all'Elba e buon secondo in Salento, risultato che gli ha permesso di risalire sino al quinto posto della Coppa. A seguire Ivan Ferrarotti, in vettura con Fabio Grimaldi al quaderno delle note sulla Škoda Fabia R5 (#8), che dopo il ritiro dell'Elba ha segnato un buon terzo posto al Salento salendo sul podio della classifica assoluta della LogisticaUno RallyCup by Michelin 2021. Con il numero 9 sulle portiere della Škoda Fabia Evo2 affronterà le prove speciali albesi, il molisano Giuseppe Testa, ancora una volta affiancato da Emanuele Inglesi, che dopo un successo autorevole all'Elba è incappato in un'uscita di strada al Salendo che gli ha portato solo i punti del bonus partenza della gara. Per Testa si tratta della prima esperienza al Rally di Alba. Immediatamente dopo scatta Rudy Andriolo, con Manuel Menegon a dettare il ritmo sulla Škoda Fabia Evo (#10), terzo all'Elba e assente al Salento, inseguito da Stefano Liburdi e Andrea Colapietro (Škoda Fabia #11) che riprendono il cammino nella coppa dopo la pausa del Salento. Con una Toyota Yaris di Classe N5 con il #42 Pietro Porro, con Paolo Garavaglia, alla terza gara stagionale con la vettura giapponese e alla prima esperienza ad Alba.

Fra le Super 1600 finalmente assisteremo a una sfida fra le muscolose e ipervitiminizzate Renault Clio che caratterizzano la categoria. Con il numero 55 sarà della partita il valdostano Massimiliano Macrì, affiancato da Maurizio Capelletti, suo navigatore da inizio stagione, che dopo aver preso le misure al Salento con i pneumatici Michelin, ad Alba dovrà vedersela con il velocissimo genovese Francesco Aragno (#56), che condivide la Clio con Andrea Segir, al suo esordio stagionale, ma profondo conoscitore della berlinetta francese. In Raggruppamento R2C terza puntata della sfida già vissuta all'Elba e al Salento delle Peugeot 208 Rally4 fra il giovane Gabriele Recchiuti-Nicolò Lazzarini (#78) e l'esperto Pierluigi Maurino che torna a gareggiare con Andrea Bruno (#83).

Saranno cinque i concorrenti nel Raggruppamento R2B, tutti su Peugeot 208 VTI con Vincenzo Massa-Daniel D'Alessandro (#91) che scatteranno per primi sulle prove speciali, inseguiti da vicini dall'equipaggio femminile formato da Sara Micheletti (#92), sempre con Giancarla Guzzi sul sedile di destra, che vorrà ripetere le belle prestazioni messe in mostra all'Elba e in Salento. Assente al Salento, e quinto nel precedente Elba l'Under 25 Alex Lorenzato (#93) con Carlo Guadagnin a indicarli la strada che torna all'Alba dopo la bella prestazione dello scorso anno, sua prima uscita sul palcoscenico dei rally tricolore. Con il numero 104 torna il gara, il toscano Lorenzo Ancillotti, affiancato da Sandro Sanesi che si è preso una pausa di riflessione al Salento, dopo essere stato il dominatore all'Elba, mentre toccherà Giovanni De Menego (#108) con Christian Camazzola, chiudere la serie degli iscritti alla LogisticaUno RallyCup by Michelin 2021.

La 15esima edizione del Rally di Alba entrerà nel vivo con le verifiche tecniche sabato 12 giugno dalle 7.30 alle 13.00, prologo allo Shake Down in programma nella stessa giornata dalle 8.00 alle 18.00 in Frazione San Bartolomeo di Cherasco.Sempre a Cherasco, sabato sera alle 19.31, si svolgerà la cerimonia di partenza, con gli equipaggi che si traferiranno ad Alba per la sosta notturna. Domenica, 13 giugno, partenza dal parco assistenza alle 7.01 per affrontare il triplice passaggio sulle prove di Somano-Bonvicino (14,50 km) Igliano-Paroldo (14,30 km) e Niella-Bossolasco (6,20 km), inframmezzate da due riordini e parchi assistenza ad Alba. L'arrivo è previsto per le ore 18.35 di domenica sera. La gara misura in totale 410,42 km di cui 105,00 suddivisi in nove prove speciali. 

Accettando accederai a un servizio fornito da una terza parte esterna a https://www.rallylink.it/cms20/