Back to Top

La 33.edizione della Winter Marathon al via con 90 vetture

LA33aWINTER MARATHON AL VIA CON90 VETTURE
Confermata la presenza del due volte campione mondiale rally Miki Biasion per Eberhard e il pilota nonché volto Sky Sport F1 Davide Valsecchi
Manca esattamente una settimana al via della Winter Marathon: la più tradizionale e longeva gara invernale di regolarità che nel 2021 spegnerà 33 candeline, in programma dal 14 al 17 gennaio a Madonna di Campiglio,
sarà
una delle più lunghe di sempre con oltre 500 km di gara, 15 ore di guida, 12 passi dolomitici, 65 prove cronometrate e 6 prove di media.
Una nuova avventura - riservata a
vetture costruite entro il 1968 e una selezione di modelli di particolare interesse storico e collezionistico prodotti entro il 1976 - disputata nuovamente in 2 tappe: la prima giovedì 14 in notturna lungo la Val di Sole con sosta sul Passo del Tonale e la seconda venerdì 15 attraverso le strade e i passi più famosi del Trentino-Alto Adige con sosta cena sul Passo Gardena. In queste ultime settimane gli organizzatori sono stati impegnati su più fronti per garantire il regolare svolgimento della manifestazione nel rispetto del "Protocollo Generale ACI Sport per il contenimento della diffusione del COVID-19 nel motorsport" per la tutela di tutti i partecipanti. L'accredito degli equipaggi e le operazioni di verifica sportiva e tecnica verranno svolte giovedì 14 gennaio dalle 11.00 alle 17.30 all'interno dell'Area Protetta predisposta in Piazzale Brenta (zona Palù) con i Concorrenti che, al loro arrivo, dovranno consegnare le autocertificazioni previste, farsi misurare la temperatura e, se tutto in regola, identificati con un braccialetto da tenere per tutta la durata della manifestazione, potranno accedere all'area. Le operazioni burocratiche, previste a fasce orarie in base al numero di gara assegnato, avverranno all'interno di un truck hospitality allestito per l'occasione e al cui interno avverrà la consegna del kit di partecipazione con tutti i gadget, il road book e i numeri di gara.
Dopo le operazioni di accredito e verifica degli equipaggi di
giovedì 14 gennaio dalle ore 11.00 alle 17.30, la gara prenderà il via alle 19.30 dalla centrale Piazza Righi con le vetture impegnate in un percorso di 90 km
attraverso la Val di Sole con due serie di prove cronometrate a salire verso il
Passo Tonale prima della sosta per la cena prevista al Ristorante La Baracca con vista sulle piste da sci; alle 21.40 la ripartenza della prima
vettura per il rientro con altre due serie di prove, prima del rientro in centro a Campiglio dalle ore 23.00.
Venerdì 15 gennaio, dalle ore 11.00, la partenza della seconda e più impegnativa tappa di oltre 420 km attraverso le strade e i passi dolomitici più famosi del Trentino-Alto Adige: la prima parte riporterà i concorrenti in Val Rendena con i passaggi a Pinzolo e Tione e il valico del Passo Duron fino al controllo orario di Molveno, dal cui ripartiranno costeggiando il fiume Isarco fino al successivo controllo orario previsto al centro di guida sicura Safety Park a Vadena. La ripartenza verso Bolzano porterà gli equipaggi all'inedito transito a Tires e sui Passi Nigra e Costalunga fino alla Val di Fassa con il transito da Pozza, Mazzin e Canazei prima del valico dell'insidioso Passo Fedaia, la successiva discesa verso Rocca Pietore e la risalita a Livinallongo. Giunte ad Arabba le vetture affronteranno le affascinanti salite verso i Passi Pordoi e Sella con la disputa delle PC e PM solitamente decisive per il primato. Dopo il Passo Sella l'ultima discesa prima della sosta per la cena allo Chalet Gerard, elegante hotel a Selva di Val Gardena perfettamente integrato nel fascino della natura del Gruppo Sella e del Sassolungo.
Dopo il passaggio a Ortisei e il valico del passo Pinei, le vetture affronteranno la seconda parte di gara - con il superamento del Passo Mendola - fino al controllo orario di
Folgarida, dove la consueta accoglienza del locale
Hotel Caminetto riserverà
a tutti i partecipanti un caldo benvenuto in attesa del rientro della prima auto in Piazza Righi a Campiglio previsto a mezzanotte.
Anche il percorso di gara ha subito alcune modifiche dovute alla neve caduta copiosamente negli ultimi giorni che ha costretto gli organizzatori a riposizionare alcune prove per poterne garantire lo svolgimento in sicurezza. La gara, come detto, prevedrà
65 prove cronometrate, 6 di media (per un totale di 18 rilevamenti), 8 controlli orari e 1 controllo timbro. Sono comunque già previste diverse alternative ove la situazione climatica - e soprattutto il rischio di valanghe - non consentisse il transito su uno o più passi del percorso base. Si attendono infine novità entro i primi giorni del nuovo anno circa il regolare svolgimento delle due cene lungo percorso; entrambe le strutture hanno comunque garantito che il servizio verrà regolarmente svolto in conformità alle disposizioni governative e nel rispetto del distanziamento.
Un piacevole ritorno al passato per quanto riguarda le
premiazioni che, dopo la positiva esperienza del 2009, verranno svolte nel pomeriggio di sabato 16 gennaio direttamente sul lago ghiacciato al termine dei due trofei spettacolo fuori classifica: il primo, ed è una novità assoluta, riservato ai primi 8 equipaggi classificati della Winter Marathon su vettura Porsche (Trofeo Centro Porsche Brescia) mentre il secondo per i primi 32 classificati (Trofeo Eberhard), entrambi svolti con la formula dell'eliminazione diretta con in palio importanti premi e cadeaux.
Fra i
90 equipaggi al via riconfermano la loro presenza sia il due volte campione mondiale rally Miki Biasion, in gara per Eberhard su Alfa Romeo 1750 GT Veloce del 1968 sia il pilota nonché volto Sky Sport F1 Davide Valsecchi su Fiat Abarth 124 Rally del 1973. Saranno in totale 13 i marchi automobilistici presenti, 6 le nazioni rappresentate dai conduttori, 12 le vetture anteguerra iscritte e 16 i Top Driver al via, tutti alla ricerca del successo che lo scorso anno andò ad Andrea Belometti e Massimo Bettinsoli su Fiat 508 C del 1937. Importante, mai come in questo periodo, sottolineare il valore di quelle aziende che hanno deciso di legare il proprio brand a quello della Winter Marathon: iniziando col rimarcare il prezioso supporto del Centro Porsche Brescia - sin dal 2008 Main & Automotive Sponsor - gli organizzatori sono lieti di avere ancora al proprio fianco fra i Main Sponsor Eberhard & Co., Maison svizzera di orologeria che premierà i vincitori della gara e dell'omonimo trofeo del sabato sul lago ghiacciato, le new entry Sparco e Driver-Pirelli, Famila, Acqua Valmora, acqua ufficiale dell'evento oltre che del Giro d'Italia, Isval e Guarnimed, già nel recente passato accanto agli organizzatori.
Fra i Top Sponsor, oltre all'
APT di Madonna di Campiglio Pinzolo Val Rendena, anche Villa Trasqua, azienda vinicola di Castellina in Chianti (Siena) già official red wine della Mille Miglia, Verde Corsa, Netjets, DimmidiSì, Arexons, Coati, Unica e Promotica. Anche questa edizione della Winter Marathon sarà trasmessa in diretta streaming su internet; sarà infatti possibile connettersi tramite PC, tablet o smartphone tifando gli equipaggi preferiti e interagendo attraverso le pagine ufficiali di Facebook, Twitter e Instagram con l'hashtag #WinterMarathon2021. Grazie alla collaborazione con Teletutto sarà inoltre possibile seguire da casa i momenti salienti della
manifestazione attraverso i collegamenti in diretta da Madonna di Campiglio e lungo il percorso. Tramite il sito internet sarà infine possibile monitorare in tempo reale sia il
posizionamento delle vetture in gara grazie
al servizio di ARGO Racing sia le
classifiche ufficiali curate come sempre dalla Federazione Italiana Cronometristi.  

Accettando accederai a un servizio fornito da una terza parte esterna a https://www.rallylink.it/cms20/