Back to Top

Asticella alzata per Caliaro, arriva il Bassano

mcaliaro_2021_10_19

Il pilota di Crespadoro è pronto a confrontarsi con i migliori dell'International Rally Cup, desideroso di progredire, sulle strade del Mundialito Trivento, dopo un buon Due Valli.


Crespadoro (VI), 19 Ottobre 2021 – Nemmeno il tempo di tirare le somme di un Due Valli decisamente costruttivo, fruttato un sesto posto assoluto, che per Michele Caliaro è il momento di affrontare un nuovo ed importante banco di prova, chiamato Rally Città di Bassano.

Un palcoscenico blasonato, quello del Mundialito Triveneto, che avrà il compito di far calare il sipario sull'edizione 2021 dell'International Rally Cup ma che contribuirà ad elevare il livello della prova per il pilota di Crespadoro, confrontandosi con i migliori protagonisti della serie.

Il contesto ideale per continuare l'apprendistato sulla Skoda Fabia R5, targata MM Motorsport.


"Siamo solo alla terza gara con la Skoda Fabia R5" – racconta Caliaro – "ed è naturale che non ci prefiggiamo nessun tipo di particolare traguardo. È vero, dopo il Benacus abbiamo migliorato abbastanza, al Due Valli, ma dire che possiamo competere è ancora troppo presto. Abbiamo deciso di correre al Bassano per due principali motivi. Il primo è che qui troveremo quelli che si giocano l'IRC e che hanno una notevole esperienza in classe R5. Riuscire a capire, nel corso delle varie prove speciali, se diminuiremo il distacco a chilometro dai migliori ci permetterà di vedere quanto staremo crescendo ed è quello che vogliamo di più. Il Bassano è comunque la gara di casa, anche se sono di Crespadoro, quindi questo sarà un ulteriore stimolo per cercare di fare bene senza però mai perdere di vista quello che è il nostro percorso di apprendistato."


Un ritorno, quello del portacolori di Rally Team al Bassano, che riporta alla mente le recenti prestazioni delle edizioni 2017 e del 2016, rispettivamente secondo e terzo di classe R3C.


"Abbiamo corso tante volte qui" – sottolinea Caliaro – "ed abbiamo ottenuto dei bei risultati. Questo ci permette di guardare con ottimismo alla gara perchè, in linea di massima, conosciamo le prove che andremo a disputare e questo ci potrà aiutare perchè avremo la possibilità di concentrarci sulla messa a punto e sulla guida. Siamo pronti per la prima prova."


Saranno sette i tratti cronometrati che costituiranno l'ossatura dell'evento, partendo dal gustoso aperitivo del Venerdì sera, 22 Ottobre, con la disputa della "Rubbio" (7,34 km) in notturna.

Le ostilità sportive riprenderanno poi al Sabato seguente, sei le prove rimanenti con una doppia tornata su "Valstagna" (11,84 km), "Cavalletto" (22,93 km) e sulla ripetizione della "Rubbio".

Ad affiancare Caliaro, sul sedile di destra, non poteva mancare l'esperienza di Fabio Andrian.


"Il percorso è sicuramente più guidato rispetto al Due Valli" – conclude Caliaro – "e questo viene a mio vantaggio perchè si adatta al mio stile di guida. La Skoda Fabia R5 permette davvero tanto e devo imparare ad usarla. Ci vorrà del tempo, lo sapevamo ancora prima di salirci, ma non abbiamo nessuna fretta. Vogliamo alzare l'asticella, ad ogni trasferta, e siamo sicuri che confrontarsi con chi si gioca l'International Rally Cup sia la strada giusta per noi." 

Accettando accederai a un servizio fornito da una terza parte esterna a https://www.rallylink.it/cms20/