Back to Top

Classifiche dopo la ps.1

tempi cronoClassifica assoluta: 1.Marchioro Nicolo 2.Costenaro+1.9 3.Marchioro Christian+17.8 4.Fanari+24.5 5.Cobbe+26.6 6.Longhi+26.9 7.Versace+27.7 8.Smiderle+39.0 9.Rigo+36.1 10.Squarcialupi+38.6

Raceday: 1.Christian Marchioro 2.Fanari+6.7 3.Cobbe+8.8 4.Versace+9.9 5.Smiderle+11.2 6.Rigo+18.3 7.Squarcialupi+20.8 8.Fantini+28.2 9.Uliana+40.1 10.Pelijan+40.8

Briefing piloti

briefingAl palazzetto dello Sport di Asciano il direttore di gara sta tenendo il "briefing" per istruire i piloti con le ultime indicazioni

Prova Speciale n.1 "Monte S.Marie" di 10,96 km alle 15:14

01 La grande novità dell’edizione 2019, un remake mondiale. Si parte in discesa, per circa 500 metri, fondo splendido e compatto che perdurerà per tutta la prova, strada inizialmente con carreggiata media che tende ad allargarsi nello sviluppo successivo. Dopo 800 metri dallo start, bellissima compressione seguita da un dosso e da una serie di curve e di esse prima più strette e poi con ampio raggio. Poi per un chilometro inizia un bellissimo tratto medio veloce, prima in discesa poi falsopiano poi salita, in cui vi è ampia visuale su tutto il tratto per il pubblico, con zona ad esso dedicata, e dove si inizia a “scaldarsi” in modo serio, perché ci vuole il giusto ritmo. Segue poi, fino al quinto chilometro, uno stupendo tratto caratterizzato da veloce, medio veloce, curvoni ad ampio raggio, “esse” di grande effetto, dossi in contropendenza e talvolta ciechi, sempre in falsopiano, con molti tratti spettacolari ed ampia visuale per chi assiste. Poi si scende di nuovo nei pressi della cima del Monte Sante Marie, la strada diviene sempre più veloce: discesa, poi si sale di nuovo, ancora dossi che si alternano a medio veloce e a curvoni da “spazzolata”.

salsantemarieDa segnalare dal chilometro 6 al chilometro 8.30 un bellissimo tratto visibile da più punti, caratterizzato da discesa con tornantoni da . . . “traverso”, salita con “esse” veloci, dossi, un tratto molto tecnico in cui la velocità e la precisione di guida è importante. Si apre poi la Collina di “Poggio d’Arno”: da questa zona si può vedere tanti chilometri di prova, in un tratto aperto senza vegetazione che nel senso di prova prima in discesa e poi in salita ci immette nel celebre salto. Qui si vola, nel vero senso della parola. Poi di nuovo curvoni veloci, in falsopiano, poi discesa con tornanti con un paio di curve ad “esse” molto spettacolari che spezzano il ritmo. Poi si riprende nuovamente con il medio- veloce, in falsopiano, curvoni, discesa e poi salita di nuovo, tratti molto spettacolari in strada veramente ampia, e si arriva al fine prova, posto a 600 metri dalla strada provinciale. Quando si arriva in fondo ad una prova del genere, si percepisce e ci si accorge di un un’emozione grande ed importante, sia per chi è all’interno della vettura sia per chi si è goduto lo spettacolo del passaggio dei concorrenti. Insomma, una vera prova da mondiale!

sanmarie2Siamo all'inizio del rally ma si affrontano oggi i due passaggi sulla prova "mondiale" (percorso nel senso inverso era una prova del Sanremo mondiale, oltre essere stata prova tricolore del "Tutto Terra Toscana") di "Monte S.Marie" che tutti i concorrenti definiscono come la più bella e selettiva, esaltando i tanti dossi presenti, seguiti da discese mozzafiato.

Il transito previsto vede nell'ordine entrare in prove le Autostoriche (dalle 15:14), le All-Stars (dalle 15:38) ed il rally moderno (dalle 15:50)

lancia deltaAlle 14:30 sono partire da Asciano le vetture storiche
Condizioni meteo al bello, ciele sereno, temperatura sopra i 20 gradi, un po' di vento
Non parte Federico Ormezzano n.204 in quanto ha rotto il motore andando verso lo shakedown

Entrato il primo concorrente delle vetture storiche, Simone Romagna alle 15:16
Simone Romagna: bene, scivolava sono stato molto prudente 7.25.1
Alberto Battistolli: siamo usciti sul salto, un po' di traverso, si vede che abbiamo preso le note velocemente, per il resto ok 7.19.2
Mauro Sipsz: un disastro, sono uscito, ho forato ....
Gabriele Noberasco: non benissimo
208immagineUscito di strada il n.208 Bruno Pelliccioni (equipaggio ok, solo qualche botta, non serve intervento sanitario)

Terminati gli ingressi in ps.1 delle vetture partecipanti al rally storico, è ora la volta delle vetture all-stars (gara di regolarità)
La ps.1 del rally storico è terminata così:
1.Battistolli (Delta) 7.19.2 2.Romagna (Delta)+5.9 3.Guggiari (Escort)+29.8 4.Nerobutto (Kadett) +35.6

Entrate in prova anche le tre vetture "all-stars" è ora la volta, dopo una breve pausa, del rally moderno.

Ancora qualche minuto prima della partenza della prova del rally moderno

Partito alle 16:01 Andrea Smiderle, il primo concorrente del rally moderno

smiderle1Andrea Smiderle: 7:10.6 ho fatto due uscite
Christian Marchioro: non prendevamo le misure con le staccate, bisogna capire un po' come funziona la macchina. Prova bellissima, vediamo di migliorare 6.59.4
Tullio Versace: abbiamo sofferto, abbiamo remato tantissimo, non facile, ma siamo qua, ok 7.09.3
Francesco Fanari: ho sbagliato sul dosso, sono uscito a sinistra, spero di non avere fatto danni 7.06.1
Massimo Squarcialupi: E' andata abbastanza bene, ero un po' emozionato ma è andata bene. Dai, incominciamo 7.20.2
Luciano Cobbe: dobbiamo prenderci un po' la mano, non male ma gli altri andranno fortissimo 7.08.2
Nicolò Marchioro: male, si è bloccata la pop.off in partenza, non ho motore 6.41.6
Piero Longhi: sul dosso sono uscito a sinistra, meno male che avevano spostato la gente, ho fatto una doppia inversione e via. Eppure l'ho preso piano ma ero completamente storto 7.08.5
Giacomo Costenaro: adesso vediamo con i tempi, siamo là. Sensazione buono, abbiamo fatto un disguido sul salto ma tutto sommato bene. 6.43.5
Aljosa Novak: leggera uscita sul dosso, ho dovuto manovrare 7.28.4
Bruno Bentivogli è fermo in prova (rotto la trasmissione dopo 600 metri di prova)
Dario Scapin transita piano in prova (conclude la prova dopo Peljhan) 8.58.7
Darko Peljhan: quello davanti mi ha tenuto dietro per 3km, non vedevo nulla 7.40.2
Maurizio Pioner: probabilmente essendo la prima volta su questa prova, le note sul dosso le ho interpretate male e sono finito nel prato e ho dovuto manovrare 8.02.9
Riccardo Rigo: bene, peccato che alla fine abbiamo preso la polvere di quello davanti e abbiamo buttato via un sacco di tempo 7.17.7
Andrea Succi: male, indeciso, ho sbagliato il salto e sono atterrato nel campo e ho dovuto manovrare
Flavio Tarantino: abbastanza bene, era bella veloce
Alessandro Uliana: male, fatica, nel senso che non avevo mai fatto la prova, a questa velocità. Tanta tanta fatica
Fabio Battilani: prova difficile
Marco Fantini: bene, noi meglio di così non potevamo
Roberto Galluzzi: abbastanza bene, abbiamo giocato un bel jolly sul salto
ps1ssPaolo Epis: ho preso una balla di paglia 
Matteo Frattin: ci siamo girati, abbastanza bene
Marco Dallamano: quasi bene, abbiamo fatto un'uscita nel campo e poi abbiamo preso quello davanti
Lorenzo Ancillotti fermo in prova (rottura trasmissione)
Nicola Ristori: tutto bene
Luca Caprili: siamo usciti sul salto, è andata bene
David Papi: siamo andati nel campo al salto
Marco Gallinaro, arriva prima di Pucella
Pasquale Pucella: abbastanza bene, abbiamo fatto un dritto e non ce lo aspettavamo. per essere la prima volta è andata bene

.....

Ordine di partenza

lista 1Diramato l'ordine di partenza per la giornata di oggi, che vede in programma i due passaggi sulla storica prova speciale di Monte S.Marie.

Partiranno per primi i concorrenti del rally storico, con il n.201 Simone Romagna che, con la sua splendida Lancia Delta Integrale,  scenderà dalla pedana di partenza sita in Corso G.Matteotti ad Asciano alle ore 14:30, seguito dagli altri 18 concorrenti verificati, intervallati da un minuto l'uno dall'altro.

Dopo 6 minuti dall'ultimo equipaggio delle storiche, sarà la volta dei tre equipaggi della serie "All Stars", con alle 14:54 la partenza del primo dei tre concorrenti, la AS.1 Elia Albani (Ford Escort RS).

Dopo 10 minuti di intervallo, alle 15:06, scatterà il primo concorrente del rally moderne, il n.1 Andrea Smiderle (Ford Fiesta WRC) leader della serie Raceday. Smiderle sarà seguito da altri 58 equipaggi del rally moderno, anch'essi intervallati da un minuto l'uno dall'altro.

Nel rally moderno non hanno verificato il n.16 Marco Giampiccolo, il n.21 Emanuele Silvestri e il n.26 Samuele Betti.
Nel rally per le autostoriche non hanno verificato il n.206 Giovanni Galleni ed il n.227 Fernando Carrugi

Domani, domenica, le storiche partiranno in ordine di numero mentre i partecipanti al rally moderno in ordine di classifica maturata stasera

Interviste alle verifiche

microfonoPrimo momento di contatto con gli equipaggi partecipanti a questo Rally di Arezzo - Crete Senesi - Valtiberina: alle verifiche tecniche abbiamo chiesto le prime pimpressioni pre-gara ai principali protagonisti presenti. 

Abbiamo aggiunto stamani le interviste ad Andrea Smiderle a Piero Longhi. Potete ascoltare le loro interviste nella sezione INTERVISTE oppure cliccando direttamente qui

Venerdì 15 marzo

verificheSi entra nel vivo della gara oggi: dalle 18:30 alle 22:30 infatti , al parco assistenza  di Arezzo, sono previste le Verifiche Sportive e Tecniche per i concorrenti che parteciperanno allo shakedown di domattina.

Previsioni meteo

poco nuvolosoPrevisioni al bello, temperature gradevoli e assenza di precipitazioni. Queste le attuali previsioni per i giorni di gara

 

Pagina 3 di 4