Back to Top

Campionato Italiano Rally Junior

fiestar2Cambia faccia quest'anno il Campionato Italiano Rally Junior ed assume il format del fratello maggiorte, lo Junior WRC, quello del mondiale, ricalcandone la filosofia. Mercoledì sera, a Roma, è stato presentato il Campionato. Si tratta di un campionato dove le vetture vengono gestite da un unico team sui campi gara: se nel mondiale è M-Sport a fornire e gestire le  Ford Fiesta R2 1000 ecoboost, le stesse vetture in Italia saranno gestite sui campi gara dalla struttura di Max Rendina, la Motorsport Italia.

Sette equipaggi iscritti al Campionato: 
Bernardi Giorgio (Savigliano (Cuneo), 24/04/1993) con Giulia Zanchette
Bottarelli Luca (Brescia, 07/04/1997) con Fabio Grimaldi
Mazzocchi Andrea (Piacenza, 25/11/1994) con Silvia Gallotti
Pollara Marco (Palermo, 20/02/1996) con David Castiglioni
Pucella Pasquale (Sant'Agata de'Goti, (Benevento, 23/10/1996) con Davide Geremia
Testa Giuseppe (Cercemaggiore – Campobasso, 14/02/1994) con Massimo Bizzocchi
Vita Mattia (Lucca, 10/09/1996) con Massimiliano Bosi

Nella cerimonia di Roma è stata "estratta" la vettura che l'equipaggio troverà sui campi gara per tutti sei gli appuntamenti; centralina e lotto di pneumatici (Pirelli) verranno poi estratti gara per gara.

Il calendario, in realtà, prevede sette gare: dopo Sanremo che è la gara di esordio del nuovo Campionato, ci sarà l'Adriatico (su terra), le due gare sterrate nel Rally d'Italia Sardegna (gara 1 sulla prima tappa e gara 2 sulla seconda+terza) ognuna con coefficiente 0,75, Roma Capitale, Rally del Friuli e il Tuscan Rewind su terra  a coeff. 1,5 come ultima gara. 
La suddivisione del punteggio in relazione al fondo sarà quindi di 60 punti disponibili su fondo stgerrato e 45  su fondo asfaltato. Ai fini della classifica finale si considereranno i cinque migliori punteggi

Sanremo Rally Storico

sanremo storicoNemmeno lo storico disputerà la prova spettacolo del venerdì pomeriggio ma si dirigerà subito sulle prove speciali anticipando la gara CIR. Lo storico disputerà tutte le prove speciali in programma per la gara principale, Vignai, Bignone e San Romolo, ma al secondo giro le disputerà ancora singolarmente, mentre il CIR "unirà" le prove di Vignai e Bignone.

Stessa cosa per il sabato, anticipando il CIR sulle tre prove del mattino, Testico, San Bartolomeo e Colle d'Oggia e disputando in modo diverso il secondo passaggio: lo storico unirà infatti Testico e San Bartolomeo al secondo passaggio ma Colle d'Oggia verrà percorso come prova singola anche al secondo passaggio.

Arrivo alle 16:51 a Sanremo dopo 144,60 km di prove speciali.

Il Sanremo Leggenda

logo leggendaIl "Sanremo Leggenda", il rally valido per la Coppa Rally di zona (seconda zona per la precisione e coeff. 2) non disputerà la prova spettacolo di venerdì e si svolgerà interamente nella giornata di sabato, anticipando la gara principale CIR, compiendo due volte le tre prove speciali in programma: Testico, San Bartolomeo e Colle d'Oggia. Le prove saranno percorse singolarmente anche al secondo passaggio mentre la gara CIR, successivamente, il secondo giro lo percorrerà come un'unica prova speciale.

Il chilometraggio del rally "Leggenda" sarà di 65,32 km di prove speciali. L'arrivo è previsto a Sanremo sabato pomeriggio alle 15:45

Il programma dettagliato del Rallye Sanremo - Gara CIR

programma

Mercoledì 10 aprile

19:00 - 21:00 Verifiche sportive al Palafiori di Sanremo per gli iscritti CIR, prioritari ed i conduttori delle R5

Giovedì 11 aprile

12:00 - 19:00 Verifiche tecniche al Parco Assistenza di Sanremo
19:00 - 21:00 verifiche sportive e tecniche per tutti gli altri

Venerdì 12 aprile

8:00 - 10:00 Shakedown a San Romolo per gli iscritti CIR e prioritari
10:00 - 12:00 Shakedown a San Romolo per tutti gli altri

14:45 Partenza dal parco assistenza

14:59 SSS.1 "Porto Sole" di 2,56 km

15:11 - 16:36 Riordino a Forte S.Tecla a Sanremo
16:36 - 17:06 Parco Assistenza "A"

17:45 ps.2 "Vignai" di 14,31 km
18:12 ps.3 "Bignone" di 10,62 km 
19:07 ps-4 "San Romolo" di 14,24 km

20:00 - 23:00 Riordino a Forte S.Tecla
23:00 - 23:30 Parco Assistenza "B"

00:04 ps.5 "Mini Ronde" di 29,12 km 
01:16 ps.6 "San Romolo" di 14,24 km

02:11 Ingresso riordino notturno a Sanremo Forte S.Tecla

 

Sabato 13 aprile

10:11 Uscita riordino notturno

10:11 - 10:41 Parco Assistenza "C"
11:54 ps.7 "Testico" di 14,24 km
12:20 ps.8 "San Bartolomeo" di 10,53 km 
12:38 ps.9 "Colle d'Oggia" di 7,89 km

13:42 - 15:33 Riordino a Forte S.Tecla
15:33 - 16:03 Parco Assistenza "D"

17:16 ps.10 "Testico - Colle d'Oggia" di 34,45 km alle 17:16

18:45 - 18:55 Parco Assistenza "E"

19:00 Arrivo del primo concorrente a Sanremo - Corso Imperatrice

In totale saranno 152,20 km di tratti cronometrati

Le statistiche dettagliate dopo il Ciocco

statPotete consultare cliccando qui, tutte le statistiche inerenti il Campionato Italiano Rally dopo la prima gara, il Rally Il Ciocco

 

Il riassunto del Rally Il Ciocco

Guardiamo velocemente cosa è successo nel primo appuntamento, il Rally Il Ciocco:

logo cioccoIl Rally Il Ciocco e Valle del Serchio si disputa in un bel weekend di inizio primavera, su fondo asfaltato e asciutto per tutta la durata della gara. La gara CIR conta 64 partenti mentre la gara di Coppa Rally di Zona che si disputa in coda comta 50 equipaggi partenti.

01 La prova spettacolo "Forte dei Marmi" di 2,20 km si disputa il tardo pomeriggio a Forte dei Marmi, Vince Simone Campedelli (Ford) che si impone in 2'03"6 con 3 decimi di secondo su Albertini (Skoda) e 9 decimi su Basso (Skoda)

02 La "Massa - Sassorosso 1" di 6,90 kmè vinta da Andrea Crugnola (Volkswagen) che si impone di 1"4 su Basso e 1"5 su Campedelli. Simone Campedelli (Ford) rimane in testa alla corsa con 3 decimi su Andrea Crugnola

03 La "Careggine 1" di 19,80 km viene vinta da Andrea Crugnola (Volkswagen) che passa al comando della gara con 1"3 su Giandomenico Basso. Da segnalare il ritiro di Corinne Federighi (Renault Clio) in seguito ad una toccata e di Rachele Somaschini (Citroen DS3) per motivi tecnici.Marcello Razzini (Skoda) fora la gomma posteriore destra e perde due minuti. Esce di strada Stefano Strabello (Suzuki)

04 La "Noi TV 1" di 1,90 km vede la vittoria a parimerito fra Andrea Crugnola (Volkswagen) e Giandomenico Basso (Skoda) che mantengono quindi inalterato il loro distacco in classifica generale

05 La "Tereglio 1" di 13,96 km (è stata accorciata di oltre 3 km): vince la prova Giandomenico Basso (Skoda) che ora riduce ad 1"0 il suo svantaggio in classifica generale da Andrea Crugnola (Volkswagen). Tommaso Ciuffi (Peugeot 208 r2b) si gira e tocca all'anteriore ma, seppur con la carrozzeria danneggiata, rimane in testa al Campionato Due Ruote motrici.

06 La "Renaio 1" di 14,32 km è vinta da Andrea Crugnola (Volkswagen) davanti a Giandomenico Basso (Skoda), ora a 1"7 di distacco in classifica generale. Conclude la prova ma si ritira subito dopo Giacomo Scattolon (Skoda) per problemi tecnici; si ritira su questa prova anche Alessio Profeta(Skoda) in seguito ad una toccata. Ritiro per motivi meccanici anche per Paolo Moricci (Hyundai). Fra le due ruote motrici si ferma Jacopo Trevisani (Peugeot) in seguito ad una toccata. Marco Pollara viene attardato dal problema di Trevisani ed ottiene un tempo imposto.

07 La "Noi TV 2" viene vinta da Luca Rossetti su Citroen C3 R5. Giandomenico Basso (Skoda) passa al comando con 5 decimi di vantaggio su Andrea Crugnola (Volkswagen). Rudy Michelini si gira e perde una decina di secondi. 

08 La "Massa Sassorosso 2" parte con 40 minuti di ritardo in seguito alla richiesta di intervento medico esterno al rally che però interessa il tracciato di gara. Vince la prova Andrea Crugnola (Volkswagen) che ripassa al comando con 2"4 su Giandomenico Basso (Skoda).

09 La "Careggine 2" è vinta da Andrea Crugnola (Volkswagen) che allunga su Basso (Skoda) ora a 5"7

10 La prova "Il Ciocco 1"  di 2,37 km è vinta ancora da Andrea Crugnola che porta il suo vantaggio su Giandomenico Basso a 7"2, Si ritira Christopher Lucchesi,che perde una ruota in prova.

11 La "Tereglio 2" è vinta dall'irlandese Craig Breen. Si ritira in prova il leader Andrea Crugnola per un problema tecnico alla sua Volkswagen Polo. Passa in testa al rally Giandomencio Basso (Skoda) con 9"2 su Simone Campedelli (Ford)

12 La "Renaio 2" viene annullata a causa di un incendio di sterpaglie lungo strada nel tratto Renaio - Val di Vaiana, per consentire alle postazioni di servizio e al pubblico lungo il percorso di mettersi in sicurezza.

13 La prova "Il Ciocco 2" è vinta da Rudy Michelini (Skoda). Simone Campedelli si porta a 8"3 da Giandomenico Basso

14 La "Massa Sassorosso 3" è vinta da Simone Campedelli (Ford) che riduce il suo svantaggio su Giandomenico Basso a 5"3
15 ​La "Careggine 3" è vinta da Luca Rossetti. Simone Campedelli avvicina Basso ma termina secondo a 4"9 dal pilota veneto
 
basso cioccoLa classifica finale del Rally Il Ciocco 2019 è: 1.Basso (Skoda)  2.Campedelli (Ford) +4.9 3.Rossetti (Citroen)+13.9 4.Breen (Skoda)+16.5 5.Albertini (Skoda)+44.3 6.Michelini (Skoda)+1.51.3 7.Rusce (Volkswagen)+2.17.6 8.Lindholm (Hyundai)+2.21.4 9.Gilardoni (Hyundai)+3.11.3 10.Tosi (Skoda)+3.47.4

Il "2 ruote motrici" è vinto da Tommaso Ciuffi (Peugeot). 
La diretta web del Rally del Ciocco la potete consultare cliccando qui
L
e classifiche dettagliate del Rally Il Ciocco le potete consultare cliccando qui

 

La situazione di Campionato e Trofei

Vediamo velocemente la situazione del Campionato Italiano Rally dopo il suo primo appuntamento, il Rally del Ciocco:

basso cioccoCampionato Italiano Rally Assoluto: dopo la vittoria al Ciocco Giandomenico Basso, con la Skoda Fabia R5 preparata da DP Autosport e schierata da Loran, comanda con 15 punti, davanti a Simone Campedelli (Ford Fiesta M-Sport) con 12 punti, quindi Luca Rossetti (Citroen C3 R5 di Citroen Italia). A seguire Craig Breen, Stefano Albertini, Rudy Michelini, Antonio Rusce e Kevin Gilardoni; il Rallye Sanremo ha coefficiente 1 come il Ciocco;

campedelli cioccoCampionato Italiano Rally Costruttori: comanda Ford con 12 punti in virtù del secondo posto al Ciocco, quindi Citroen 10 punti (prendono punti solamente i costruttori iscritti che sono appunto Ford e Citroen);

Campionato Italiano Junior: debutta il nuovo format del Campionato per i giovani, con le Ford Fiesta R2T schierate e gestire da Motorsport Italia. Ne parleremo più dettagliatamente in un post dedicato, dopo la presentazione in programma mercoledì sera;

ciuffi cioccoCampionato Italiano 2 ruote motrici: Tommaso Ciuffi (Peugeot) comanda con 15 punti, davanti a Luca Panzani (Ford) che di punti ne ha conquistati 12. Terzo con 10 punti Davide Nicelli (Peugeot)

Campionato Italiano Costruttori 2 ruote motrici: Peugeot con 25 punti al comando dopo il Ciocco, davanti a Ford che di punti ne ha presi 16.

Campionato Italiano R1: Al comando dopo il Ciocco Daniele Campanaro (15), davanti a Fabio Poggio (12) e Simone Rivia (10) tutti su Suzuki.

Nelle varie Coppe ACI al comando dopo il Ciocco Andrea Taddei (Gruppo N), Tommaso Ciuffi (Classe R2b), Ivan Ferrarotti (Classi R3), Luciana Bandini (Femminile), Davide Nicelli (2 ruote motrici Junior), Patrizia Perosino (Over 55), Emil Lindholm (Under 25).

albertiniNel Campionato Italiano Rally Asfalto, dopo la prima gara, conduce Stefano Albertini (Skoda), davanti a Rudy Michelini (Skoda) e Antonio Rusce (Volkswagen).

Nella Coppe ACI del C.I.R.A. al comando Andrea Taddei (Gruppo N), Tommaso Ciuffi (Classe R2b), Ivan Ferrarotti (Classi R3), Luciana Bandini (Femminile), e  Emil Lindholm (Under 25).

Scritto tutto ? Nemmeno per sogno, ci sono le gare internazionali ed i Trofei:

brazzoli corsicaL’Europen Rally Trophy è al suo prima appuntamento della stagione, per quanto riguarda il girone “Alpin”, mentre la Fia R-GT, dopo il Rally di Monte-Carlo ed il Tour de Corse, approda a Sanremo per il suo terzo appuntamento. A punteggio pieno comanda Enrico Brazzoli con 50 punti (Abarth 124 rally), davanti a Petr Nesetril (Porsche) secondo con 18 punti e Enrico Sassi (Abarth 124 Rally) con 15 punti

Vediamo i Trofei monomarca del CIR:

ferrarotti cioccoTrofeo Renault Clio R3: al comando dopo la prima gara Ivan Ferrarotti (35,5 punti), davanti a Federico Bottoni (26,4) e Federico Rossi (22,0)

Trofeo Peugeot Competition 208 Top: al comando Giacomo Guglielmini e  Davide Nicelli con 11 punti entrambi, davanti a Giorgio Cogni (6 punti)

Suzuki Rally Cup: al comando Fabio Poggio con 20 punti, davanti a Simone Rivia (15) e Andrea Scalzotto (12) assieme a Corrado Peloso (12).

riolo aretineInfine la prestigiosa gara per le autostoriche: il Sanremo Storico è la seconda prova del Campionato Italiano Rally Autostoriche. Senza addentrarci nei raggruppamenti, citiamo la classifica del Trofeo Nazionale Conduttori Rally dopo il Vallate Aretine:

1. Salvatore Riolo (Subaru Legacy) e Roberto Rimoldi (Porsche 911 SC) con 30 punti, davanti a “Lucky” (Lancia Delta Integrale 16 V) e Marco Bertelli (Opel Ascona) con 26 punti e Alberto Salvini (Porsche 911 RSR) e Alberto Battistolli (Lancia Delta Integrale) con 22 punti.

I Rally nel rally

Ce n'è per tutti nel weekend sanremese, anzi “matuziano” come abbiamo imparato finalmente a chiamarlo. Citando Wikipedia: “Per tradizione, vi sono tre diverse modalità di indicare gli abitanti della città: i sanremaschi sono coloro che da generazioni sono nati e vissuti a Sanremo; i sanremesi, coloro che risiedono o sono nati in città ma hanno origini forestiere (furesti); infine matuziani, usato più raramente, termine che trae origine dall'antico sito romano di Villa Matutia che raccoglie nella globalità gli abitanti della città dei fiori.”

logo sanremoIl 66° Rallye Sanremo, racchiude la gara valida per il Campionato Italiano Rally, per il girone alpino dell’European Rally Trophy e per la Fia R-GT Cup;
logo leggendal’11°Sanremo Leggenda, rally valido per la Coppa Rally di Zona (2);



sanremo storicoil 34°Sanremo Rally Storico, valido per il Campionato Italiano Rally Auto Storiche e per la nuova versione storica del Tour European Rally

logo coppadeifgiorila 33° Coppa dei Fiori, gara di regolarità valida per il Campionato Italiano a media


logo stratosNon mancherà infine il consueto “raduno”, questo molto particolare e gradito, il “Lancia Stratos World Meeting

Ci sarà da divertirsi quindi, e da raccontare.

Pagina 6 di 7