Back to Top

Prova speciale n.6 "San Romolo" di 14,24 km

numeri 06Partenza prevista primo concorrente: 0:33  (orario precedente 0:22)

Visto i problemi con l'interruzione della prova precedente, l'inizio di questa prova subira ritardi, ancora da quantificare. 

I concorrenti si dovranno "ricordare" della curva che ha causato tanti problemi nel passaggio precedente che, per quanto nuovamente pulita, rimane viscida (olio perso da una vettura storica).

L'orario di partenza della prova viene fissato alle 0:59 ed i primi dieci concorrenti partiranno intervallati da due minuti l'uno dall'altro

Prova ok ed in partenza

Paolo Andreucci partito in prova alle 0:59
Il passaggio precedente è stato vinto da Paolo Andreucci in 9'42"2
Andreucci conclude la sua prova in 9.44.9, perdendo 8"7 da Campedelli e 8"4 da Crugnola. Scandola chiude a 1"4 davanti ad Andreucci.

Dopo la prima giornata di gara, Paolo Andreucci conduce con 12"0 su Scandola, 12"8 su Campedelli, 15"8 su Crugnola e 30"7 su Nucita. Tutto ancora in gioco quindi, calcolando la lunga prova speciale finale.

 

Prova speciale n.5 "Mini Ronde" di 29,12 km

numeri 05Partenza prevista primo concorrente: 23:16 (l'orario da tabella era 23:08)

La prova speciale è l'unione della già disputate Vignai e Bignone, con il pezzo di trasferimento che le univa.

Cielo parzialmente coperto, 8 gradi, fondo asciutto con pezzi umidi nel sottobosco
Vettura apripista "zero" in prova

Due minuti di ritardo nella partenza della prova probabilmente

Paolo Andreucci è entrato in prova alle 23:19 (11 minuti quindi di ritardo sul teorico da tabella)
Antonio Rusce fermo in prova, equipaggio ok
Rudy Michelini esce di strada - equipaggio ok

Paolo Andreucci: bene, è una prova difficile, con tante variazioni di terreno non è semplice 20.29.6
Andrea Crugnola: onestamente l'ultimo tratto pensa bene, forse nel tratto centrale si poteva fare un po' di più però bene così 20.29.6
Simone Campedelli: bisogna gestire, non era facile, cambi di ritmo, molto tosta 20.33.3
Umberto Scandola: prova lunga, bene macchina e gomme bene, nessun decadimento, direi che sono soddisfatto. 20.28.9
Andrea Nucita: abbastanza bene, un po' in crisi di gomme da tre quarti di prova in avanti ho perso tanto 20.42.0
"Mattonen" ha battuto contro un muro e ostruisce parzialmente i passaggi. Ha staccato una ruota, equipaggio ok, ma si deve esporre bandiera rossa e fermare i transiti
Kevin Gilardoni: Molto difficile, ho avuto problemi di freni alla fine ma bene 22.22.6
Giacomo Scattolon: Un po' meglio rispetto a prima, stiamo migliorando un passo alla volta. Prima non avevamo proprio il ritmo 21.16.9
Ci sono diversi concorrenti fermi in prova per l'esposizione della bandiera rossa. 

La vettura di Mattonen non si riesce a spostare facilmente in quanto ha perso una ruota nell'impatto. Si aspetta il carro per poterla spostare lateralmente la prova e fare passare i concorrenti, in regime di trasferimento.

La vettura incidentata di "Mattonen" viene montata sul carro ed i concorrenti fermi riescono a transitare, per recarsi sulla prova successiva, utlima della giornata, che - ovviamente - partirà in ritardo rispetto all'orario previsto.

Terminato il 1.giorno di gara dello storico

info iconaClassifica generale: 1.Bossalini (Porsche 911) 2.Da Zanche (Porsche 911)+2"1 3.Lucky (Lancia Delta)+38"3 4.Negri (Porsche)+2'24"5 5.Marcori (Porsche) +2.38.8

 

Classifiche dopo la ps.4

tempiClassifica generale: 1.Andreucci 2.Scandola+14.1 3.Campedelli+17.8 4.Nucita+22.4 5.Crugnola+24.1 6.Michelini+26.5 7.Gryazin+1.07.1 8.Rusce+1.11.2 9.Panzani+1.50.3 10.Gilardoni+2.06.8

Classifica CIR assoluta: 1.Andreucci 2.Scandola+14.1 3.Campedelli+17.8  5.Crugnola+24.1 6.Michelini+26.5  8.Rusce+1.11.2 9.Panzani+1.50.3 10.Gilardoni+2.06.8

Classifica CIRA assoluta: 1.Crugnola 2.Michelini 3.Rusce 4.Panzani 5.Gilardoni 6.Scattolon ...
Classifica CIR 2 ruote motrici classi R3: 1.Canzian 2.Rosso 3.Ferrarotti
Classifica CIR 2 ruote motrici classi R2: 1.Nerobutto 2.Fiorillo
Classifica CIR 2 ruote motrici classi RGT: 1.Lucchesi

Il n.1 Paolo Andreucci uscirà dal riordino per entrare in parco assistenza alle 22:12, quindi il riordino durerà 10 minuti. L'ultimo giro di prove speciali avrà quindi un ritardo di 8 minuti.  Prossima prova speciale, la ps.5 "Mini Ronde" alle 23:16

 

Prova speciale n.4 "San Romolo" di 14,24 km

numeri 04Partenza prevista primo concorrente: 20:54

Meteo asciutta e prova a tratti umida

Dopo il passaggio delle storiche appena terminato, si provvede a rimettere in sicurezza la prova prima del passaggio della gara CIR perchè ci sono diversi tratti sporchi di olio causata da una vettura che ha "rotto"

Entra in prova la vettura "zero"

Le operazioni di messa in sicurezza continuano, è prevedibile qualche minuto di ritardo nell'inizio della prova

Prova in partenza alle 21:07

Paolo Andreucci è entrato in prova alle 21:07, 13 minuti in ritardo rispetto all'orario teorico
Elia Bossalini, con la Porsche Gr.B, ha da poco concluso la prova in 10.09.3

Andreucci precede Crugnola di 3"9 con il tempo di 9.42.2. Simone Campedelli è staccato di soli 1"5 mentre Rudy Michelini perde 16"5 (dovrebbe essersi girato) e slitta in quarta posizione generale.

pollara 4Marco Pollara arriva a fine prova dopo Gilardoni: ha riportato danni in una toccata e perde oltre due minuti
Il danno alla vettura di Marco Pollara dell'urto contro una pianta è troppo grave per pensare che possa proseguire - è arrivato a fine prova perchè è tutta discesa - e purtroppo anche alla sua seconda gara 2018, il giovane siciliano si deve fermare.
La zona d'olio ha causato non pochi problemi, in diversi si sono girati e, come Pollara, hanno sbattuto.
Il n.36 Guido Gizzi è fermo in prova, equipaggio ok,la vettura è fuori dalla sede stradale: Segnalato uscito di strada anche il n.39 Massimo Oliva. Piloti ok

Prova condizionata in parte dalle condizioni difficili di un tratto di prova, segnalato, ma che ha portato all'errore tanti concorrenti.

Prova speciale n.3 "Bignone" di 10,62 km

numeri 03Partenza prevista primo concorrente: 19:55

La prova è appena stata percorsa da Da Zanche fra gli storici, in 7.33.7.
Asciutto il primo pezzo, più umido nel sottobosco
Partenza confermata alle 19:55

Apripista: un po' di nebbia sui primi km, la discesa è abbastanza asciutta
Tanto pubblico

Prova partita con Paolo Andreucci in prova dalle 19:55

Paolo Andreucci: c'era nebbia su in alto, i prima 5 km è stata difficile. Fondo viscido 7.14.9
Andrea Crugnola: sto faticando a tenere il ritmo, gli altri stando andando forte ma il problema sono io, devo essere più fluido. I distacchi sono elevati 7.21.7
Simone Campedelli: fatto fatica i primi km nella nebbia, poi ho preso il ritmo, il primo intermedio ero alto 7.27.7
Rudy Michelini: qui avevamo la gomma giusta,abbiamo avuto un buon ritmo 7.13.4
Scattolon è entrato in prova due minuti in ritardo
Antonio Rusce: male, si è appannato il vetro e non vedevo nulla 7.29.0
Umberto Scandola: siamo andati piano perchè abbiamo trovato tanta nebbia ed il fondo era scivoloso a trattiv 7.15.3
Andrea Nucita: non è per niente semplice, sono condizioni difficili, la visibilità non è dei migliori 7.21.3
Marco Pollara: è stata una prova difficile, abbiamo avuto un buon passo e abbiamo tenuto un buon ritmo 7.25.9
Kevin Gilardoni: difficilissima, non ho mai guidato in queste condizioni 7.47.2
Mattonen: un problema con il bang che va e non va, ci difendiamo 8.09.7
Giacomo Scattolon: male, ho fatto un dritto, il primo pezzo era umido e non avevo la mescola giusta davanti e ho tribolato. 7.43.9
Nikolay Gryazin: è difficile, c'era parecchia nebbia, quando è asciutta mi trovo bene, ma sul bagnato cerco di non prendere rischi perchè non ho ancora confidenza con la vettura 7.30.0
Luca Panzani: sull'umidone mi sembrava di essere sul ghiaccio, non so gli altri ma io qui avevo paura non riuscivo a stare in strada 7.38.7
Federico Santini: è una tragedia sull'umido, non riusciamo a fare niente, siamo piantati, come forzi, smusa, va da tutte le parti 8.02.1
Leopoldo Maestrini: difficile, non riesco a trovare i giusto compromesso ma fa esperienza 7.57.5
Alessio Profeta: abbastanza bene, sto inquadrando queste prove difficili più di quanto sembra 8.00.1
Elio Cortese: bene, stiamo guidando tranquilli senza prendere rischi, ci sono rivoli d'acqua dove prima non c'era bisogna stare attenti 7.50.7
Mauro Scotto: ci stiamo divertendo, un po' scivolosa e noi siamo un po' abbottonati
Christopher Lucchesi: nella prova prima abbastanza bene, qui problemi di appannamento, non ci si vede nulla 9.21.2
Ivan Ferrarotti: Male sono arrabbiato, per passare quello davanti ho forato e mi sono dovuto fermare a cambiarla. Su questa prova ho fatto fatica a stare in strada 8.20.2
Alberto Mussa: sto facendo un po' di fatica, ma lo immaginavo, un po' alla volta impariamo 9.25.1
Riccardo Canzian: Si tribula tanto, ci sono rigagnoli d'acqua che fai fatica a vedereli, poi c'è dell'umido... è un vero Sanremo insomma 8.19.2
Emanuele Rosso: questa era impegnativa, nebbia a metà prova, ho dovuto mollare e staccare la fanaliera perchè non vedevi nulla 8.56.2
Fulvio Calvetti: nella nebbia non vedevo niente e ho mollato tantissimo 8.34.6
Andrea Coti Zelati: abbiamo trovato un po' di nebbia, abbiamo spento la fanaliera e nella discesa siamo andati bene 8.45.4
Alessandro Nerobutto: non troppo bene, non mi trovo bene con la scelta di gomme 8.26.2
Nicola Fiorillo: la prova è ancora umida e non abbiamo le gomme più adatte
Andrea Vineis: siamo partiti in più asciutto, non ce l'ho fatta a guidare bene
Rachele Somaschini: "aiuto" fango, nebbia .... "aiuto"
Patrizia Perosino ha un po' di problemi di tenuta di strada


 

Prova speciale n.2 "Vignai" di 14,31 km

numeri 02Partenza prevista primo concorrente: 19:26

Prima prova del trittico: chi è transitato sulla prova prima del secondo passaggio degli storici l'ha trovata con fondo buono e asciutto tranne un rigagnolo d'acqua importante verso il decimo chilometro. Ma in tanti danno l'ultimo tratto molto insidioso per presenza di acqua.

La prova successiva "Bignone", fondo prevalentemente asciutto ma umido nel sottobosco e un bivio con tanta acqua. Sta salendo nebbia a banchi, quella che i concorrenti oggi temevano di più.

Non esce dal riordino e si deve purtroppo ritirare Luca Artino n.18 (Skoda Fabia) perchè il suo navigatore non si sente bene e deve andare in ospedale per controlli. Un grosso in bocca al lupo a lui

I concorrenti dello storico che stanno transitando ora sulle prove descrivono le condizioni più differenti: scivoloso si, scivoloso no; ancora molte bagnate, fondo in miglioramento;  gomme da asciutto, gomme da bagnato .....

Il miglior tempo nell'edizione 2017 fu di Paolo Andreucci (Peugeot 208 T16 r5) in 9.52.4 mentre da pochi minuti il secondo passaggio si è concluso con la vittoria della Porsche 911 Gr.B di Elia Bossalini in 10'48"0

Apripista "zero" in prova, pochi minuti alla partenza della prova

Confermata la partenza di Paolo Andreucci alle 19:26
Tutti i concorrenti intervallati da unminuto luno dall'altro. Tempo parzialmente nuvoloso ma asciutto.

Prova partita, con il n.1 Paolo Andreucci in prova speciale dalle 19:26

10.10.7 per Paolo Andreucci
10.22.6 per Andrea Crugnola che perde quasi 12 secondi dal driver toscano
10.15.5 per Simone Campedelli che si inserisce con 4"8 da Andreucci

Dopo Andreucci, Campedelli a 4"8, Michelini a 5"1, Scandola a 6"3, Nucita a 6"9
Fra Matton e Gryazin sono stati dati i due minuti d'intervallo

Dopo Crugnola, Pollara, Gryazin e Rusce con distacchi già importanti
Ivan Ferrarotti è fermo per sostituire una gomma forata. Riparte dopo averla sostituita.

Classifiche dopo la ps.1

tempiClassifica generale: 1.Andreucci 2.Crugnola+1.5 3.Campedelli+2.7 4.Scandola+3.0 5.Nucita 4.1 6.Gilardoni+5.6 7.Scattolon+6.1 8.Michelini+6.4 9.Panzani+6.7 10.Gryazin+7.0

Classifica CIR assoluta: 1.Andreucci 2.Crugnola+1.5 3.Campedelli+2.7 4.Scandola+3.0  6.Gilardoni+5.6 7.Scattolon+6.1 8.Michelini+6.4 9.Panzani+6.7

Classifica CIRA assoluta: 1.Crugnola 3.Gilardoni 4.Scattolon 5.Michelini 6.Panzani ...
Classifica CIR 2 ruote motrici classi R3: 1.Ferrarotti 2.Canzian+1.4 3.Rosso+8.1 
Classifica CIR 2 ruote motrici classi R2: 1.Fiorillo 2.Nerobutto+10.9
Classifica CIR 2 ruote motrici classe RGT: 1.Lucchesi

Le vetture si stanno dirigendo al lungo riordino di Piazza Borea D'Olmo da dove usciranno con un nuovo ordine di partenza, che rispetteranno per tutto il resto della giornata. l'ordine sarà in ordine crescente di numero d'iscrizione e potete consultare cliccando direttamente qui   Sarà quindi Paolo Andreucci, n.1, ad uscire dal riordino alle 18.12 per dirigersi al parco assistenza.

La prossima prova speciale , la n.2 "Vignai", è prevista dalle 19:26

Prova spettacolo PS.1 "Porto Sole" di 2,56 km

numeri 01Partenza prevista primo concorrente: 15:45

La prova rispetta il format 2018 richiesto dal promoter, con sfida a coppie di concorrenti: 4 giri di un circuito di 635 metri allestito a Porto Sole, il porto turistico di Sanremo posto a qualche centinaia di metri dall'ingresso del parco assistenza.

Il meteo è sul bello, con il sole che scalda il fondo asfaltato e ... gli spettatori. A questo proposito, ci informano dalle prove che i rivoli d'acqua sulle prove, presenti in abbondanza stamane sulle prove, si sono quasi tutti asciugati, con il sole ed il vento presenti attualmente.

prova1In questo momento stanno sfilando (uscendo dalla prova) le vetture che hanno reso mitico il Rallye Sanremo, correndo le prime edizioni della corsa.

Nonostante dopo la prova spettacolo siano in programma altre prove, gli pneumatici usati in questa prova non saranno comunque nel computo del numero max di pneumatici utilizzabili in tutto il rally perchè .... non esiste numero massimo in quanto il Sanremo deve rispettare il regolamento European Rally Trophy della FIA che non prevede limitazioni al numero di pneumatici utilizzabili.

Prova partita con Simone Rivia e Stefano Martinelli in prova con le Suzuki

Simone Rivia: tutto bene, molto viscido ma mi è piaciuta molto 
Stefano Martinelli: bene, qui è più facile fare danni che tempi. Ma bello essere i primi a partire a Sanremo 
Ivan Ferrarotti: ho azzardato con le 21, il primo giro scivoloso ma dopo abbastanza bene 2.39.0
Riccardo Canzian: bene, tutto sommato, una prova carina, stretta, il nostro obiettivo era non perdere la gara qua. Qui si può solo perdere la gara, non vincerla 2.40.4
Kevin Gilardoni: scodava tanto però ci siamo divertiti, sempre un bell'inizio 2.27.3
scattolon ps1Giacomo Scattolon: (parafango danneggiato) ho toccato una balla, niente di chè 2.27.8
Andrea Nucita: abbastanza bene, era una prova spettacolo, ma molto insidiosa, la macchina va bene 2.25.8
Marco Pollara: era una prova dove era facile fare danni, non siamo riusciti a prendere il ritmo 2.32.3
Antonio Rusce: benino, le prove spettacolo non mi piacciono tantissimo 2.35.8
Umberto Scandola: 2.24.7 tutto bene, molto insidiosa e tosta 
Simone Campedelli: è un toboga, mi sono divertito, pieno di gente, la location è una figata, io ci ho dato dentro, poi vediamo 2.24.4
Rudy Michelini: 2.28.1 non so i tempi, ma la prova mi è piaciuta tanto, molto divertente

Il tempo è diventato nuvoloso, molto scuro
Paolo Andreucci: 2.21.7 non lo so, noi bene, però non si sa mai con queste spettacolo quando si fanno bene o quando si fanno male
Andrea Crugnola: 2.23.2 bene, la prova era molto insidiosa, abbiamo tentato di attaccare un po' del Ciocco, siamo più soddisfatti 
Luca Panzani: 2.28.4 sinceramente è divertente, ma siamo stati attenti a non fare min..... la gara inizia dopo e finisce domani sera
Federico Santini: un po' legnoso il primo giro, però gli altri giri siamo andati bene ed una vita non l'abbiamo presa 2.33.0
Leopoldo Maestrini: male, mi sono girato e ho sbagliato, pensavo fosse un tornante sx invece dovevo andare a destra 2.56.3
Luca Artino: molto bene, abbiamo fatto una bella prova spettacolo, sono molto contenta. Era molto insidiosa e facile fare danni 2.37.9
Sta cominciando a piovere leggermente.
Profeta commette diversi errori e Gryazin lo raggiunge, compiendo due giri dietro

Nikolay Gryazin: ci siamo anche divertiti, ma abbiamo preso l'altro pilota ma qui non era possibile superare 2.28.7
profeta 1Alessio Profeta: sono arrivato lungo in un tornante, adesso vediamo le altre prove 2.44.8
Elio Cortese: bellissimo. Prima volta che uso la Skoda, non vedo l'ora di essere a Vignai questo notte
Mauro Scotto: mi sono divertito, è stata la prima volta in meglio alle chicane, l'età si fa sentire, non era facile
Lucchesi raggiunge Mussi che ha problemi di girare nella inversioni
Christopher Lucchesi: male, perchè ora non cambia più la vettura, abbiamo ripreso quello davanti
Alberto Mussa: ho sbagliato alla prima inversione 

Lucchesi non riesce a spostare la vettura dallo stop perchè gli entra la sola retromarcia. Riesce a ripartire dopo diversi minuti di tentativi
"Mattonen": tutto bene ma senza "bang" perchè non partiva
Andrea Coti Zelati: bene, un po' in affanno perchè sono due mesi che non corro, ma il distacco è contenuto, la mia naviga è brava e sono contento

Pagina 3 di 6