Back to Top

Punteggi CIR e CIRT

calcoliBreve precisazione per quanto riguarda i punteggi validi per il Campionato Italiano Rally Assoluto ed il Campionato Italiano Rally Terra: per il CIR non cambia nulla rispetto alle altre gare, nel senso che nessun pilota partecipante al San Marino Rally sarà trasparente quindi come sempre, per gli iscritti CIR, vale il piazzamento reale in classifica generale dei primi dieci. L'unica differenza è che essendoci gli specialisti della terra (CIRT) per gli iscritti al CIR sarà un po' più difficile giocarsi le prime dieci posizioni di classifica generale.

Per il CIRT, facciamo finta di non leggere quello riportato sul Regolamento di Settore, che è identico allo scorso anno e quindi riteniamo che l'interpretazione regolamentare quest'anno sia la stessa dello scorso anno: classifica a stralcio fra gli iscritti del CIRT, indipendentemente dal piazzamento in classifica generale.

I rally nel rally

Come sempre negli ultimi anni sono diversi gli eventi sportivi all’interno del San Marino rally titolato; vediamoli tutti (nei prossimi posto gli orari in dettaglio di tutti gli eventi):

46° San Marino Rally

logo sanmarinoLa gara principale valevole come quinta prova del Campionato Italiano Rally e terza prova del Campionato Italiano Rally Terra. Si corre venerdì e sabato, con 120,37 km di prove speciali; ammesse le vetture R5 e tutte le altre classi come di consueto;

San Marino Rally Regional

logo regionalCome di consueto le gare titolate hanno “in coda” la gara valevole per il Campionato Regionale a massimo coefficiente. Tradizionalmente non è una gara di successo qui a San Marino, sui fondi sterrati. Si corre venerdì e sabato, su un percorso ridotto rispetto alla gara principale (otto prove speciali), con 68,28 km di prove speciali; ammesse le classi dalla R5 in giù;

9° Rally del Titano

logo titanoÈ un rally nazionale, alla “sammarinese”. Sono ammesse le vetture GRUPPI N, A, WRC, GF, RS costruite entro il 1 gennaio 2008 e le AUTOSTORICHE (comprese J1 e J2). Si corre solamente il sabato con 7 prove speciali per un totale di 78,58 km di tratti cronometrati;

5° San Marino Rally Show

logo sanmarinoshowUn evento molto amato dal pubblico che le segue – in sicurezza – da bordo strada o quasi. Si disputa solamente il sabato ed è composto da tre passaggi della prova cittadina di San Marino, quella per intenderci che chiude il rally titolato. La prova è interamente su asfalto. I chilometri totali di tratti cronometrati sono 16,05 km e sono ammesse praticamente tutte le vetture: le WRC, i gruppi R, A e N, le RGT, le Autostoriche  fino ai gruppi B, le Racing Start e le GF (le scadute omologazione di San Marino)

Validità e situazione di Campionato CIR e CIRT

Il 46° San Marino Rally è il quinto appuntamento del Campionato Italiano Rally 2018. Sarà anche valido per il Campionato Italiano Junior ed il "conseguente" Trofeo Peugeot Competition 208 Top

Vediamo la situazione dei vari campionati e Coppe ACI:

targa andreucciCampionato Italiano Rally Assoluto

Paolo Andreucci (Peugeot) è al comando, forte di tre vittorie ed un secondo posto, con 57 punti, davanti ad Umberto Scandola (Skoda) con 32 punti, Andrea Crugnola (Ford) a 27 punti e Simone Campedelli (Ford) con 22 punti conquistati. E' un po' strano parlare di "scarti" già in giugno, ma essendo il San Marino Rally il primo appuntamento della seconda parte di stagione, è comunque importante farlo: Paolo Andreucci è l'unico fra i piloti di testa a dover ancora scartare ed in questo caso sarebbero ben 12 punti.

ciuffi1Campionato Italiano Junior

Terzo appuntamento della serie (su sei) e lotta a tre al vertice: comanda Tommaso Ciuffi con 27 punti con solo 2 punti di vantaggio su Damiano De Tommaso e 5 su Andrea Mazzocchi. Tutti su Peugeot 208 R2b

 

targa pollaraCampionato Italiano Costruttori

Lotta serrata per intanto nel Costruttori: al comando Peugeot con 59 punti, contro i 57 di  Ford e i 46 di Skoda.

 

 

cogniCampionato Italiano R1

Al comando dell’importante campionato disputato con vetture di classe R1 Giorgio Cogni con la Suzuki con 55 punti conquistati, con 13 punti di vantaggio su Alberto Paris (Renault) e 17 su Fabio Poggio (Suzuki)

 

federighiCoppe ACI

In Gruppo N al comando "Mattonen"(Mitsubishi), in classe R2b svetta a sorpresa ancora Daniele Campanaro (Peugeot 208), mentre in classe R3 allunga Ivan Ferrarotti (Renault Clio R3T). Nel Femminile, dopo il Rallye Elba, al comando Corinne Federighi con 1,5 punti su Rachele Somaschini.

ciuffi 2Trofeo Peugeot Competition 208 Top

Dopo due gare Tommaso Ciuffi è al comando con 33 punti, davanti a Andrea Mazzocchi (26 punti conquistati)

 

 

 

Campionato Italiano Rally Terra

costenaro1E' Giacomo Costenaro (Skoda) a comandare con 26,25 punti la classifica del C.I.R.T. dopo due rally, rispettivamente il Coppa Liburna a coeff. 0,75 ed il Vermentino a coeff. 1,0 (il San Marino Rally, in virtù di essere valido anche per il massimo campionato, avrà coieff. 1,5). Al secondo posto con 12,50 punti Nicolò Marchioro (Skoda), quindi il driver sardo Giuseppe Dettori (Skoda) con 12,0 punti e Mauro Trentin (Skoda) con 10 punti conquistati.

Validità

logo cirIl Campionato Italiano Rally non sembra digerire molto bene i fondi sterrati: ai soli due appuntamenti su questo fondo si aggiunge il fatto di non essere valido per il Campionato Italiano Due Ruote Motrici (l’unico evento degli otto in programma) e nemmeno per gli importanti Trofei Renault e Suzuki Rally Trophy. Ci sarà comunque il sempre molto importante Campionato Italiano Rally Junior con il “direttamente collegato” Trofeo Peugeot Competition 208 Top.

Diverso il discorso per il Campionato Italiano Rally Terra che si presenta a San Marino per il terzo appuntamento dell’anno, l’unico a massimo coefficiente assieme al quest’anno autunnale Rally Adriatico.

46° San Marino Rally

logo sanmarinoIl Campionato Italiano Rally “scollina” e affronta la seconda parte di Campionato, quella decisiva: eccoci a San Marino per il primo appuntamento dell’anno su terra,  condiviso con i protagonisti del Campionato Italiano Rally Terra. Anche quest’anno il San Marino Rally non si fa mancare niente: la prova spettacolo, 120 chilometri di prove speciali sterrato, la sfilata a Riccione, diversi altri eventi nello stesso rally … ma tutto in un format molto più compatto, sempre su due giorni ma .. “solo in due giorni”, con il venerdì lo shakedown la mattina, quindi il via nel primo pomeriggio, la prova spettacolo e ben quattro prove speciali con la passerella a Riccione la sera, quindi un sabato intenso da mattina a sera con ulteriori otto prove speciali. Un rally tosto, come tutti i rally di quest’anno dove si compromette la gara anche per un solo secondo perso.

Pagina 7 di 7