Back to Top

Video dello Shakedown

2017 videoGià disponibili in rete i primi video sullo shakedown odierno. Li potete visionare nella sezione VIDEO oppure cliccando direttamente qui

Meteo per la prima tappa

soleDopo il forte temporale della tarda mattina di oggi, il meteo si è rimesso al bello e così resterà anche domani per la prima tappa del San Marino Rally, nella zona delle prove speciali (Sant'Angelo in Vado nelle Marche). Assenza di precipitazioni e temperatura percepita di 26-28 gradi. Clima ideale quindi. Questo almeno affermano i previsori meteo. Per stasera a Riccione ? Bel tempo e assenza di pioggia.

La nostra intervista a Kalle Rovanpera

kalle 1Kalle, qui siamo alla seconda gara stagionale su terra, ma tu stai facendo grossi progressi anche e soprattutto su asfalto, che credo sia il motivo principale della tua partecipazione al Campionato italiano. Come valuti la tua stagione fino a questo momento?

Penso di avere fatto grandi progressi, dalla prima prova disputata fino all’ultima speciale del Salento. Facciamo costantemente passi avanti, ed impariamo cose nuove, il che è la cosa più importante.

Come valuti le gare su terra in Italia, rispetto agli altri Rally che hai disputato in Lettonia ed in Finlandia?

Sono gare completamente diverse, ma mi piacciono. Per imparare cose nuove, a volte occorre anche guidare su strade lente. Nel baltico abbiamo prove speciali molto veloci, mentre qui sono meno rapide e parecchio rotte.

Kalle, stai disputando una stagione estremamente densa di appuntamenti, e farai anche il tuo debutto nel Mondiale WRC, ma passi anche da una vettura all’altra. Quanto è difficile “resettare” tra una gara e l’altra, devi ripartire ogni volta da zero o hai dei riferimenti?

Ovviamente ogni volta bisogna prendere feeling con un’auto diversa. Dopo l’Adriatico, ho fatto una gara in Lettonia con la Skoda, che non è andata tanto bene. La prossima settimana avremo di nuovo la stessa situazione, ma stiamo migliorando. Bisogna concentrarsi molto sull’auto, ma anche sul passaggio da una gara lenta ad una veloce, e cambia parecchio, si sente la differenza.

Quanto ti aiuta avere un compagno di squadra come Paolo Andreucci, che è colui che più di tutti sa tutto quello che c’è da sapere sui Rally Italiani?

Si, Paolo quest’anno ci è stato di grande aiuto, fornendoci sempre informazioni ed aiutandoci laddove era possibile. Per noi è stato davvero molto prezioso, e desidero ringraziarlo molto.

Grazie Kalle. Un’ultima domanda. Qui a San Marino siamo sulla terra, che credo rimanga il tuo fondo prediletto, ma come vedi le due ultime gare su asfalto del Campionato Italiano, il Rally di Roma Capitale che sarà valido per il Campionato Europeo ed il 2 Valli?

Li aspetto con impazienza, perché quando si ottengono buoni risultati su asfalto poi si comincia ad amare anche quella superficie. Adesso sta andando bene, riusciamo a fare delle belle prove, quindi voglio continuare ad imparare ed a migliorare rispetto alle ultime partecipazioni.

Intervista pre-gara

microfonoAbbiao aggiunto alle interviste pre-gara anche quella a Kalle Rovanpera.

Finalmente un equipaggio femminile nel C.I.R. 2017. Si tratta di Lorella Rinna navigata da Giancarla Guzzi Potete ascoltare la loro intervista nella sezione INTERVISTE oppure cliccando direttamente qui

Ordine di partenza di questa sera (venerdì)

2017 lista partentiDiramato puntualmente come da regolamento particolore di gara, l'ordine di partenza per la prima sezione del rally, quella che vede gli equipaggi partire dal centro della "movida" di Riccione, Viale Ceccarini, per ritornare a San Marino per il riordino notturno.

Come scritto precedentemente, gli equipaggi della gara CIR/CIRT che partiranno per il San Marino Rally edizione 2017, sono 46, tutti intervallati da un minuto l'uno dall'altro a partire delle 22:00: potete consultare l'ordine di partenza cliccando direttamente qui.

Questo l'ordine partenza della gara Regional con 4 equipaggi

 

Non ci sarà Mattia Vita

2017 punto esclamativoIn attesa dell'elenco ufficiale degli equipaggi verificati, apprendiamo che non ci sarà Mattia Vita, seppur iscritto qui a San Marino come Junior e Trofeo Peugeot 208 Top. Questo in quanto Matteo sta soffrendo un problema di infiammazione virale all'occhio sinistro che non gli permette di mettersi alla guida. Auguri di pronta guarigione al giovane pilota lucchese.

Ne aspettiamo la conferma, ma la gara sammarinese dovrebbe registrare anche il forfeit di Manuel Lugano.

La nostra intervista a Harri Rovanpera

rovanpera harriHarri, come valuti la stagione “Italiana” di Kalle fino ad ora? Nell’ultima gara in Salento ha vinto la sua prima prova speciale su asfalto, come pensi stia andando?

Direi che sta progredendo molto bene. Le prime due gare su asfalto non sono state molto facili per nessuno, anche per chi aveva già esperienza sulle strade italiane, e per Kalle la difficoltà era maggiore. Per me sta andando bene, stiamo seguendo il programma e Kalle sta facendo esperienza, questo è il motivo per il quale è venuto a correre in Italia.

Ora siamo su terra, probabilmente tuttora il fondo prediletto da Kalle. Come valuti le strade del San Marino, e cosa pensi che possa fare qui Kalle?

Ieri abbiamo visto le strade. Sono molto dure, strette, sconnesse, con molte pietre. Per andare forte occorre conoscerle bene. Una gara molto difficile, completamente diversa dall’Adriatico. Ovviamente per Kalle è un’esperienza nuova, un nuovo tipo di strade sterrate, il che è positivo.

Kalle quest’anno ha una stagione estremamente piena, nella quale farà anche il suo debutto nel Mondiale WRC. Come sta andando l’anno rispetto ai vostri progetti, e quanto pensi che possa essergli utile l’esperienza fatta in Italia?

Ogni singola gara lo aiuta a crescere. Conosce bene la Lettonia, ha fatto due gare in Finlandia, che per lui è una cosa nuova, l’Italia è una cosa completamente nuova. Tutto aiuta, ed è importante avere la possibilità di disputare molte gare diverse e nuove all’inizio della sua carriera.

Capisco che possa esserne presto per parlarne, ma ritieni che ci potrebbe essere la possibilità di rivedere Kalle in Italia il prossimo anno, per mettere a frutto l’esperienza fatta sulle strade asfaltate quest’anno?

Kalle è all’inizio per quanto riguarda l’esperienza su asfalto. Ha bisogno di imparare, e gli piace farlo, ma non sappiamo ancora cosà succederà il prossimo anno, è ancora tutto molto aperto.

Grazie Harri. Un’ultima domanda: tu hai corso qui a San Marino nel Rallylegend, hai qualche ricordo particolare su queste strade?

Una gara molto bella. Un tratto dello shakedown ripercorre una prova, seppure in direzione opposta. Ricordo con piacere anche alcune curve della prova cittadina.  

Venerdì - Interviste pre-gara 

microfonoStamane abbiamo aggiunto alla nostra lista di interviste pregara, anche quelle a Luca Panzani, Augusto Bestard e Fabrizio Andolfi. Le potete ascoltare nella sezione INTERVISTE oppure cliccando direttamente qui

La nostra intervista a Marquito Bulacia.

marquitoLa giornata che precede l’inizio del San Marino Rally, è stata l’occasione per incontrare ed intervistare Marquito Bulacia, il giovane sedicenne boliviano che quest’anno partecipa alle gare del Campionato Italiano Rally Terra (anche se non è iscritto perché di una Federazione non europea) con la Ford Fiesta R5 (ora Evo 2) della Erreffe Racing Team.

Marquito, appena sedicenne quest’anno, grazie ad una autorizzazione speciale della Federazione Italiana, sei potuto venire a correre in Italia. Parlaci un po’ di te, di quello che hai fatto fino ad ora e di come è nato questo progetto di venire in Italia e salire per la prima volta su di una Fiesta R5

Stavamo pensando a questo progetto fin dal 2016, quando abbiamo disputato un’ottima stagione in Bolivia, conquistando il titolo nazionale nella massima categoria. A quel punto abbiamo iniziato a riflettere su dove avremmo potuto andare a correre. Inizialmente avevamo preso in esame la Spagna, però alla fine non ci hanno autorizzato. A quel punto si è presentata la possibilità di venire in Italia, come Kalle Rovanpera che era già stato autorizzato, siamo stati accettati anche noi ed eccoci qui.

Hai dovuto abituarti alla Ford Fiesta R5, e stai continuando il tuo apprendistato con l’auto. Come ti sembra questa nuova vettura e come valuti le gare Italiane rispetto a quelle del tuo Paese?

Effettivamente devo ancora abituarmi alla Fiesta, è completamente diversa rispetto all’auto con la quale corro in Bolivia (Toyota Corolla, ndr). Ad esempio, con l’auto che uso solitamete non serve tirare i giri del motore, riesce ad andare molto con il turbo, mentre con la Ford devo tenere il motore più “in tiro”. Quando torno in Bolivia devo cambiare il “chip” del modo di guidare, poi torno in Italia e devo cambiarlo di nuovo. E’ un po’ complicato, ma è per questo che facciamo i test prima delle gare.

Cosa mi dici delle gare? Quanto sono diverse le prove speciali Italiane da quelle della Bolivia?

In Bolivia ci sono alcune prove speciali come quelle che affronteremo qui al San Marino, con più pietre e con molti più precipizi, però la maggioranza delle strade sono più larghe, qui in confronto sono più strette.

Marquito, hai iniziato molto bene la tua stagione, nella gara di esordio hai migliorato costantemente i tuoi tempi risultando nell’ultimo parziale secondo assoluto e primo R5, secondo solo ad una World Rally Car. Pensavi di essere così avanti tanto rapidamente?

In realtà no, perché non avevo mai guidato l’auto. In realtà io stesso sono sorpreso di come sono riuscito a migliorare così velocemente in macchina.

Per il resto della stagione, e per il futuro, quali sono i tuoi programmi/obiettivi?

Per il resto della stagione, continuiamo con il nostro piano che è quello di migliorare sempre più, andando ad avvicinarci al limite dell’auto senza commettere errori.

[Nella nostra immagine Marquito Bulacia, a destra e a sinistra il suo navigatore Fernando Mussano]

 

Pagina 5 di 7