Sentite al riordino dopo la ps.8

commentiI concorrenti giungono al secondo riordino della giornata:

Damiano De Tommaso: bene, però purtroppo sulla seconda pioveva, avevamo gomme da bagnato incrociate ma si è appannato il vetro a metà prova, non trovavo il tasto della ventola e ho dovuto rallentare.

Paolo Porro: veramente difficile, sulla prima da metà ha cominciato a piovere, sulla seconda da metà diluvio universale. avevamo le gomme incrociate, abbastanza bene ma numeri da circo. Difficile... dobbiamo cambiare le mutande !!

Alessandro Re: una volta che monta le 5 ti immagini se esce un raggio di sole? Tanta acqua, poi abbiamo montato due bagnate incrociate per salvare la situazione. Questa gara è solo da finire

Gianluca Tosi: sulla prima bene, qui mi sono girato due volte. La strada era improponibile. Molto difficile. Non vedo l'ora di finire

Antonio Rusce: abbiamo sbagliato completamente le gomme, pensavo di montare le 5 davanti, purtroppo ha iniziato a piovere e ci ha penalizzato tanto. Dopo c'erano da prendere troppi rischi e non me li posso permettere

Marco Roncoroni: divertente. Abbiamo preso anche la neve. Con queste condizioni sono molto difficili le prove. Speriamo che il meteo prenda una decisione definitiva.

Ivan Ferrarotti: bene, la prima tranquilla acquazzoni a parte, la seconda avevamo delle gomme morbide, sacrificando un po' dove c'era tanta acqua ma è andata bene

Luigi Giacobone: normale, preferivo avere due gomme da bagnato davanti, mi prendevo meno paura 

Marco Belli: da paura, veramente. Avevo quattro "5", questa macchina non ammette gomme non in quadro. abbiamo azzardato ma l'ultima era da paura.

Alessandro Zorra: abbiamo cercato di limitare i danni sotto il temporale, ma va bene così, accontentiamoci

Claudio Gubertini: la prima prova cercavo qualcosa di meglio, sullla seconda penso di avere fatto i miracoli con le conizioni che avevo.

Marcello Nicoli: è andata bene, tanta acqua

Andrea Galeazzi: da panico, gomme normali, oggi sto sbagliando tutto quello che si può sbagliare

Niki Buhler: sulla prima tanta acqua, sulla seconda siamo partiti tranquilli, poi ci siamo girati e per un pelo non abbiamo preso una casa. E' stato un cinema, ho preso paura e penso che ci fermeremo. Non ha senso continuare, siamo fuori classifica

Giuseppe Polisini: abbiamo fatto danni, abbiamo rotto un cerchio, abbiamo faticato a cambiarlo perchè non usciva, abbiamo perso 20 minuti

Michele Rovatti: peggio di quello che potevo immaginare. Non c'è una cosa