Back to Top

Qualche anticipazione delle livree

Ci arrivano, tramite il nostro numero whats app 334 220 8135, le prime immagini e le livree delle vetture:

Ecco quasi pronta la Hyundai i20 r5 Bernini dell'equipaggio formato da Davide e Ilaria Maggi:

maggi 1  maggi 3  maggi 4 

mentre queste sono le livree di: Mattia Pasini, Cressoni, Danesi, Locatelli, Di Palma, Stefano Mella,Tamauto

 livrea pasini cressoni   danesi locatelli
dipalma stefano mella tamauto

 ecco altre anticipazioni: nell'ordine Bondioni, Bosca, Cairoli, Cavallini, Cianfanelli, Crugnola, Della Casa, Forato, Freguglia, Invernici, Medici, Spinelli

liv bondioni  liv bosca   liv cairoli
liv cavallini liv cianfanelli liv crugnola
liv dellacasa liv forato zecchin liv freguglia
liv invernici liv medici liv spinelli

 

Ecco l'elenco iscritti

elenco iscritti newPubblicato l'elenco iscritti, che potete consultare anche cliccando direttamente qui.

Confermate tutte le indiscrezioni, con ben 128 equipaggi iscritti, 105 fra le moderne e 23 fra le storiche: in particolare ben 22 vetture WRC (tutte 1600 cc in quanto le "vecchie" 2000 non sono più ammesse, quindi niente più Citroen C4 e Ford Focus) e 45 vetture in classe R5, un numero che ha dell'incredibile. 

Impossibile naturalmente citare tutti i partecipanti, ma vediamo i protagonisti della classe WRC:

Su Ford Fiesta WRC troviamo: Valentino Rossi, Piero Longhi, Marco Spinelli, Stefano Mella, Simone De Martini, Tobia Cavallini, Lorenzo Della Casa, Pierfranco Uzzeni, Stefano D'Aste, Mirco Virag, Fabrizio Fontana, Dario Messori, Giuseppe Freguglia e Mattia Pasini;

con le Citroen DS3 WRC ci saranno: Alessandro Perico che dividerà l'abitacolo con Luca Rossetti, Marco Bonanomi, Craig Breen e Mirko Puricelli;
con le Hyundai i20 NG WRC 2016 si schierano, con la stessa vettura, i due piloti del team Hyundai Motorsport: Thierry Neuville e Andreas Mikkelsen; sull'altra vettura gemella Tony Cairoli;
con la versione 2015 della Hyundai i 20 WRC completano il team Monster Alessio Salucci e Roberto Brivio.

Qualche nome per la classe R5: Paolo Andreucci (Peugeot), Marco Pollara (Peugeot), Lim Chewon (Hyundai), Francois Delecour (Peugeot), Robert Consani (Peugeot), "Dedo" (Hyundai), Felice Re (Ford), Andrea Crugnola (Skoda), Alessandro Bosca (Ford), Luca Marini, il fratello di Valentino Rossi (Ford) e tantissimi altri di uguale importanza ma per citarli tutti biosgnerebbe fare un copia&incolla dell'elenco iscritti.

Nella classe Super 2000 ben due equipaggi femminili: Patrizia Perosino e Monica Cicognini sfideranno Rachele Somaschini e Alessandra Benedetti; spicca anche la presenza di Mauro Trentin.

Andrea Nucita guida il plotone di ben sette Abarth 124 rally mentre in classe R4 troviamo anche Guido Meda: dove c'è odore di MotoGP non poteva mancare lui!
Ci sarà anche il giovane Luca Bottarelli, iscritto con una Renault Clio R3C.  Fra le storiche fanno spicco i nomi di Lucky (Lancia Delta), Lucio Da Zanche (Porsche), Totò Riolo (Subaru) e Andrea Zanussi (131 Abarth), oltre naturalmente a nomi importanti a livello nazionale.

Altri nomi .. mondiali !

ok iconaDa sempre il Monza Rally Show, proprio per la caratteristica dell’evento che abbraccia diverse discipline del motorsport, attira fra le sue fila campioni pluridecorati, sia in ambito nazionale che internazionale.Già ufficializzata la presenza di Valentino Rossi (9 titoli mondiali vinti nelle moto) e Tony Cairoli (9 titoli mondiali vinti nel motocross). Completano lo schieramento dei motociclisti Luca Marini dalla Moto3 e Mattia Pasini dalla moto-2 con all’attivo 11 vittorie nelle gare mondiali.

Fra i rallysti hanno confermato la loro presenza Thierry Neuville, 6 vittorie WRC all’attivo, e Andreas Mikkelsen con 3 vittorie (i due correranno insieme, sempre meglio sottolinearlo).Due nomi nuovi sono comparsi in questi giorni fra le possibili presenze: l’irlandese Craig Breen, che nel suo palmares annovera un titolo del mondo S2000 e uno Junior ed il francese Francois Delecour, con 4 gare mondiali vinte.

Non va male nemmeno come titoli italiani, con i 10 titoli nel Campionato Italiano Rally di Paolo Andreucci, i due di Piero Longhi ed i titoli, se verrà confermato, di Luca Rossetti (1 italiano e 3 europei). Il pordenonese, se ci sarà, dovrebbe condividere la vettura con un altro pilota.

Non dimentichiamoinoltre le conferme di questi giorni arrivate da Tobia Cavallini e Andrea Crugnola.

E potrebbe non essere ancora tutto, ma per terminare "i rumors" bisogna aspettare la pubblicazione dell'elenco iscritti ufficiale che avverrà a giorni. Per intanto si sanno solamente i numeri raggiunti, anzi superati: oltre cento iscritti, oltre venti vetture wrc ed oltre quaranta vetture r5

Il Monza Rally Show in TV / Streaming

La copertura mediatica del Monza Rally Show sarà anche quest’anno a 360 gradi:

logo rallyli logo faceb  logo sky Logo RTL 102.5

la partner televisiva sarà affidata a  Sky che trasmetterà in diretta il Master’s Show mentre la radio ufficiale sarà RTL 102.5 con diversi collegamenti durante i giorni di gara.

Passiamo alla parte che ci rende più orgogliosi, essendo riusciti anche quest’anno a coinvolgere due speaker d’eccezione che non hanno bisogno di presentazione, Luca Cantamessa e Nicola Villani: la diretta streaming del Master’s Show. La domenica pomeriggio infatti, l'intero evento sarà trasmesso in diretta dalla pagine della nostra diretta web e su Facebook dalla pagina ufficiale del Monza Rally Show.Come antipasto sarà visibile in diretta streaming sia la cerimonia di partenza di venerdì pomeriggio dalla piazza di Monza, sia l’ultima prova speciale del “rally show” la domenica mattina commentata da Luca Cantamessa. Anche in questo caso tramite Rallylink su queste pagine e su Facebook dalla pagina ufficiale del MRS.

Vi confermeremo tutti gli orari in prossimità dell'evento.

“Naturalmente” ogni minuto dell’evento fin dal mercoledì pomeriggio, sarà da noi commentato sulle pagine di questa diretta web.

Tony Cairoli e Danilo Fappani

Cairoli Fappani 1Ufficializzata oggi dal team Magneti Marelli Checkstar la presenza del pluri-ididato campione di motocross siciliano Tony Cairoli al Monza Rally Show, dopo le belle prove degli anni scorsi sul circuito brianzolo. Sarà alla guida della Hyundai i 20 WRC in versione 2016 del team HMI, per capirci quella che ha debuttato in Italia al recente rally Trofeo ACI Como. Sua compagno di avventura a Monza sarà il bresciano Danilo Fappani, campione italiano WRC in carica.

Ecco l'annunciata livrea 958 per l'evento di Monza:

livrea cairoli

Si va verso il tutto esaurito

sold outValentino Rossi, Andreas Mikkelsen e Thierry Neuville (che si divideranno la stessa vettura), Tony Cairoli, Marco Bonanomi, Alessandro Perico, Piero Longhi, Paolo Andreucci, "Lucky" questi i nomi confermati o annunciati che andranno a colmare un elenco iscritti quanto mai folto e importante, che numericamente proporrà molto probabilmente il tutto esaurito con numero di presenze all'interno delle classi da "record": si parla di oltre 20 vetture wrc, tutte "1600" in quanto le "vecchie" 2000 non sono ammesse quest'anno e di oltre 40 vetture in classe R5. Ancora qualche giorno per l'ufficializzazione dell'elenco iscritti.

Le prove speciali

autodromo1Si inizia venerdì con la ps.1 ”Autodromo” di 8,50 km: la prova parte dalla fine della corsia box per immettersi subito, con un’inversione, sul rettifilo centrale che si percorre in senso contrario rispetto al senso orario al quale siamo abituati a vedere le Formula 1. Si imbocca quindi l’anello di alta velocità (quello storico sopraelevato per capirci) e si percorre tutta la pista Junior fino ad immettersi nuovamente, con un’altra inversione, sul circuito “stradale” (è denominato così il tracciato da Gran Premio F1) e lo si percorre quasi interamente nel corretto senso di marcia, fino a terminare la prova alla fine del lungo rettifilo che precede la parabolica.
La prova viene ripetuta anche come ps.3, la prima del sabato.

parabolica1La seconda ed ultima prova del venerdì è la ps.2 “Parabolica” di 9,70 km. Start a metà della curva parabolica, quindi rettifilo in senso inverso e tramite il raccordo si torna sulla Junior e si percorre tutto l’anello di alta velocità nel senso corretto; si torna quindi sul circuito stradale e lo si percorre nel senso corretto fino alla curva Ascari dove è posto il fine prova.La prova viene ripetuta anche come ps.5, nel pomeriggio del sabato.

maxigrandprix1Eccoci quindi alle due versioni della prova “Grand Prix” in versione “normale” di 33,20 km (ps.6 del sabato) e “maxi” di 45,00 km (ps.4 del sabato e ps.7 della domenica). La prova “normale” è composta da un giro sulla pista “sopraelevata” da alta velocità e da 5 giri sull’intera pista stradale, entrambe percorse in senso corretto. Lo start è posto all’inizio della Junior mentre il fine prova ad ingresso della corsia box. La versione “maxi” è identica ma formata da 1 giro della sopraelevata e da 7 giri della pista stradale.

marshals1Vediamo alle ultime due prove della domenica, quelle inedite. La ps.8 “Marshall” è lunga 7,7 km e parte da metà del rettifilo che precede la parabolica e percorre lo “stradale” in senso inverso fino ad imboccare, con un’inversione, la pista junior; quindi tutto l’anello di alta velocità fino ad imboccare il rettifilo centrale dove, subito dopo un’inversione per imboccare la parabolica in senso contrario, termina la prova.

monster1Novità dell’edizione 2016 e ripetuta quest’anno è l’ultima prova del “Monza Rally Show”, la ps.9 “Monster Energy Stage” di 1,35 km che non è altro che una versione “semplificata” della pista allestita sul rettifilo centrale per il Masters Show. Verrà percorsa naturalmente non in coppia ma da ogni singolo concorrente con un unico “loop 360” dal lato parabolica, mentre nel Master’s Show i loop saranno come di consueto due. La prova partirà dal termine della corsia box per terminare al suo inizio.

mastershow1Consueto tracciato di 1,75 km per l’evento Master’s Show, la sfida a coppie sul rettifilo centrale.

#correreperunrespiro

somaschiniC'è una conferma importante fra le cento presenze al Monza Rally Show di quest'anno: si tratta  di un equipaggio tutto al femminile, formato da Rachele Somaschini e Alessandra Benedetti, che correranno con una Peugeot 207 Super 2000. Rachele la vediamo quasi ogni weekend con la sua Mini Cooper mietere vittorie nel MINI Challenge su pista e nelle gare del Campionato Italiano Velocità in salita, Alessandra la conosciamo per avere vinto nel 2014, al fianco di Robert Kubica, il Monza Rally Show ed il Monza Master's Show.

Scordarsi del sorriso di Rachele è quasi impossibile, ma ricordarsi delle sue parole che fanno da titolo ad uno dei suoi tanti video prodotti, è doveroso: "Questa è la mia vita. Quella che tanti invidiano, ma che non auguro a nessuno. La passione per le corse, la malattia e la forza di correre per un respiro. A favore della Fondazione per la Ricerca sulla Fibrosi Cistica." 

Ufficializzata la presenza dell'equipaggio Hyundai WRT

Questo il comunicato ufficiale:

Due nomi di spicco in gara al Monza Eni Circuit con il team HMI: Thierry Neuville e Andreas Mikkelsen al Monster Energy Monza Rally Show

I due piloti del FIA World Rally Championship si alterneranno al volante di una Hyundai i20 WRC (v. 2016)

Thierry Neuville e Andreas Mikkelsen gareggerano al Monster Energy Monza Rally Show con una Hyundai New Generation i20 WRC (v. 2016) preparata dal team italiano HMI. La sfida dall'1 al 3 dicembre al Monza Eni Circuit sarà ancora più stimolante per i due piloti di Hyundai perché parteciperanno alla competizione con una sola vettura e, ad ogni Prova Speciale, si alterneranno come pilota e navigatore. Ognuno rivestirà quindi l'insolito ruolo di co-driver per l'altro, in una dimostrazione per entrambi di estrema fiducia verso il compagno di squadra. Neuville e Mikkelsen ovviamente concorreranno per le classifiche come un singolo equipaggio, lasciando all'attento pubblico dell'evento l'emozione di scoprire chi sia seduto al volante durante ogni stage.

mikkelsen ritSpiega un divertito Andreas Mikkelsen: «Non vedo l'ora di partecipare al Monza Rally Show con il mio compagno di squadra Thierry. Condivideremo i sedili di pilota e navigatore - cambiandoci di posto ad ogni Prova Speciale - in una New Generation i20 WRC del 2016. Sono sicuro che ci divertiremo molto». Il norvegese è entrato di recente tra le fila di Hyundai Motorsport, siglando un contratto con la casa ufficiale a partire dal RallyRACC Catalunya, che lo schiererà anche nelle stagioni 2018 e 2019 del WRC. Il 28enne ha esordito nel mondiale al Wales Rally GB del 2006. Da allora è salito sul podio per 21 volte, toccando il primo gradino al Rally Spain del 2015 e l'anno seguente al Rally Poland e al Rally Australia. Per tre anni consecutivi, a partire dal 2014 è stato il terzo assoluto nella classifica del campionato. Prosegue Mikkelsen: «Sarà la mia prima volta a Monza ma ho sentito parlare molto dell'evento e del suo appassionato pubblico. Sicuramente daremo il massimo per intrattenere al meglio gli spettatori».

neuville ritAl suo fianco, il belga Thierry Neuville che ha già all'attivo una partecipazione al Monster Energy Monza Rally Show. «Dopo aver preso parte al Monza Rally Show nel 2015 ed essere arrivato secondo dietro Valentino Rossi, non vedevo l'ora di tornare. Mi sono davvero divertito allora e sono certo che questa volta sarà ancora più spassoso perché condividerò la guida con Andreas in una New Generation i20 WRC del 2016», spiega il pilota classe 1988. Con 26 podi e 5 vittorie totali al WRC, Neuville è uno dei driver di punta del team coreano. La sua carriera nel World Rally Championship è iniziata nel Rally Catalunya del 2009. Il belga è stato vicecampione mondiale nel 2013 e nel 2016. Al Monza Rally Show del 2015 è arrivato secondo sia nella classifica assoluta delle Prove Speciali, sia al Masters' Show finale, la tradizionale prova spettacolo ad inseguimento che chiude il weekend rallystico monzese. «Il pubblico è straordinario a Monza ed è sempre un piacere guidare con un così grande supporto dei tifosi», conclude.

Pagina 9 di 10