Back to Top

De Mevius retrocesso e Eddie Sciessere è secondo di WRC-2

2017 punto esclamativoL'Italrally se ne ritorna a casa da Monte-Carlo con la vittoria in WRC-3 di Enrico Brazzoli ed il secondo posto in WRC-2 di Eddie Sciessere. In serata i Commissari Sportivi decidono di penalizzare De Mevius, giunto secondo in WRC-2 con la Peugeot 208 T16, per il peso della batteria non conforme. Salgono così in seconda posizione di WRC-2 Eddie Sciessere e Flavio Zanella.

La conferenza stampa di fine gara

conferenza finaleSébastien Ogier: "Il Montecarlo è stato ancora una volta una grande sfida, ogni volta che veniamo qui sappiamo che sarà dura, ma è bello iniziare la stagione in questo modo. non ho mai fatto così tanta fatica con la scelta delle gomme, le condizioni cambiavano di continuo. Per fortuna siamo riusciti a sbagliare meno degli altri, e con conseguenze minori, ed ecco come siamo riusciti a vincere per la quinta volta consecutiva. Sabato mattina è stata una delle prove speciali più dure della mia carriera, ed è stato un sollievo arrivare alla fine. Tutto il giorno è stato duro per la gestione delle gomme, e sono contento di essere riuscito a mantenere un certo margine. Mi aspettavo che oggi fosse più facile, ma quando ci siamo svegliati ci hanno detto della brina e ghiaccio sul Turini, ed è stata dura fino alla fine. Per la Power Stage non avevo le gomme ideali, e non ho potuto battermi fino alla fine. Attualmente ogni punto è importante, e sono contento di averne preso uno in più. "

Ott Tanak: "Sono felice e sollevato. Prima del rally era tutta un'incognita, no sapevo dove saremmo stati. Abbiamo fatto un bel po' di test, ma ciò non vuol dire niente. La gara è iniziata bene, abbiamo perso un po' di tempo migliorando poi passo dopo passo. Quando le condizioni erano insidiose avevo un buon feeling con l'auto e mi sono sentito supportato dal team, hanno dato il massimo. Un buon weekend, in condizioni difficili, è stato belllo sentire la voglia di lottare. Purtroppo abbiamo avuto un problema con gli ammortizzatori, si è rotto qualcosa. A volte è così. Poi siamo tornati ad avere un buon passo, a casa di Sébastien. Vedremo cosa ci riserverà il futuro, in svezia saremo noi a giocare in casa. I miei ricognitori hanno fatto un ottimo lavoro, io non potrei mai fare questo"

Jari-Matti Latvala: "L'ultima volta che Mikka ed io siamo saliti sul podio era oltre sei mesi fa, in Sardegna. In Australia puntavo ad un podio, la nostra stagione è finita male ed abbiamo dovuto attendere oltre due mesi per la gara successiva. Non è una bella sensazione. Fare un errore mentre si lotta è accettabile, ma non farne uno quando non si è in bagarre. Adesso me lo sono tolto dalla mente, ma c'è voluto tempo. Alla fine della Power Stage non mi ricordavo nemmeno più come fare per andare sul podio. Il team vuole che io vinca in Svezia, quindi penserò solo ad andare forte. Qi pensavo solo ad iniziare bene la stagione, ma la Svezia è una gara che amo davvero. "

Malcolm Wilson: "Questa vittoria sicuramente non batte quella dello scorso anno, ma viincere il Montecarlo più difficile che io abbia mai visto ha un sapore speciale. Normalmente decido nella mia testa quali gomme usare ed in un paio di occasioni non avrei saputo prendere una decisione. Seb ha parlato con i suoi ricognitori e quando gli ho chiesto cosa avessero detto ha risposto "non lo sapeva nemmeno lui!" Questo vi dice quanto sia stato difficile. Purtroppo giovedì Elfyn (Evans ndr) ha toccato una ppietra e forato, però in seguito sono usciti dei buoni tempi, compresi un paio di successi parziali. Peccato avere perso oggi, gli è mancata la fiducia sul Turini ma ha fatto un buon lavoro. Il campionato sarà sicuramente più difficle quest'anno, piloti ed auto sono così vicini che sarà una sfida incredibile."

 

conferenza brazzEnrico Brazzoli : "Una grande emozione, era la mia prima volta a Montecarlo, una gara molto difficile: molto scivolosa e con condizioni variabili con pioggia, neve e ghiaccio. Sono molto contento di avere vinto. A Sisteron non abbiamo fatto una buona scelta di gomme, è stato difficile ed abbiamo perso quattro minuti. Però ora che siamo qui sono estremamente felice. La prossima gara per noi sarà la Svezia, e forse l'Argentina. "


Luca Beltrame: "Era la mia seconda volta a Montecarlo, l'avevo già fatto in passato anche se solo come ricognitore. Ed i nostri ricognitori di quest'anno hanno lavorato benissimo, ci hanno dato ottime info. Questa gara è stressante, il pilota lavora solo in prova speciale mentre il copilota è sempre al lavoro! Comunque mi sono divertiito davvero molto. "

Gli equipaggi italiani e le interviste a fine gara.

L'ultima prova speciale è terminata e stiamo aspettando i concorrenti all'arrivo nella speranza che il caos finale ci permetta di intervistarli. Vediamo comunque come sono andati:

nucitaAndrea Nucita e Marco Vozzo su Abarth 124 Rally: ritirati il terzo giorno di gara per problemi elettrici. Di loro ci resterà un quarto posto assoluto sulla ps.9, una prova innevata ma infernale, tutto tranne che adatta ad una vettura a due ruote motrici a trazione posteriore. Complimenti a loro, e possiamo dire che i nostri lettori ci hanno azzeccato per definire Andrea Nucita il "Personaggio del Rally" di quest'anno.

sciessere 2Eddie Sciessere e Flavio Zanella su Citroen DS3 R5: 14.assoluti al loro primo Montecarlo e secondi di WRC-2 [dopo la penalizzazione di De Mevius in serata] Non male per un'entusiasta Eddie che Flavio avrà dovuto tenere a freno sicuramente più volte: il Montecarlo ce lo consegna più maturo e pronto per questa avventura mondiale 2018.

"E' una sensazione incredibile essere qui fra tutti questi pilotoni, è bellissimo. Mi dicono che ho fatto una gran gara ma a me in certi momenti mi sembrava di stare guidando come una vecchietta. Spesso ho pensato adesso mi sfogo e vado, ma se sbagliavo era la fine di tutto. Ecco, forse la fatica più grande è stata quella di tenermi, avevo voglia di fare come quando “sei a casa tua”. Qui ogni curva impari e vedi come fanno loro. Ma va strabene così, avrei fatto la firma per questo terzo posto. Quando vieni fuori da una gara così capisci veramente tante cose e impari tantissimo. Ma loro fanno quelle cose perché le sanno fare e bisogna impararle, guidare e guidare: oggi si poteva tentare di togliere mezzo secondo al km ma prima voglio capire bene tutto e poi provarci. La voglia di continuare c’è!

 

villaManuel Villa e Daniele Michi su Ford Fiesta WRC: l'obiettivo era quello di finire il rally ripetendo almeno il miglior risutato : collezionato al Montecarlo e ci sono riusciti: 16.assoluti. [dopo la penalizzazione di De Mevius in serata]
"è sempre un onore arrivare in fondo al Montecarlo. In questa mia quarta partecipazione ho eguagliato il mio miglior risultato: 17.assoluto che ho fatto nel 2009, ma allora valeva per l’IRC quindi questa ha più spessore. Questa mattina è stata la giornata più difficile, sono uscito sul primo passaggio sul Turini ma per fortuna ho fatto pochi danni. Sull’ultima avendo quattro supersoft è venuto fuori anche un 13.assoluto ed è stata la ciliegina sulla torta. Un grazie a Daniele Michi che mi ha aiutato tantissimo e un ringraziamento speciale a Luca Zonca di Tamauto. Senza la foratura del 2.giorno forse me la sarei giocata con Eddie, ma il mio passo era questo e sono contento: a 50-1 anni ho fatto proprio una bella gara."

 

brazzoli redbull jaanus reeEnrico Brazzoli e Luca Beltrame su Peugeot 208 r2 della Vieffecorse: qualcuno in questi giorni ci ha detto che il Monte-Carlo è la Dakar del rally e come questa va affrontata: non hanno fatto gravi errori, nessuno ne è stato esente questo weekend, mentre i loro avversari, forse più esuberanti, li hanno pagati a caro prezzo lasciando a Enrico e Luca la gioia della vittoria in questo primo appuntamento del WRC-3
"molto bene, sono veramente emozionato e qualche lacrimuccia gli ultimi km di speciale è venuta giù. Grazie a tutta la squadra e a Luca, è stato impeccabile in tutto e mi ha dato una grossissima mano sulle prove. Questo è il mio risultato più tosto in carriera, vincere il wrc-3 a Monte-Carlo è una soddisfazione grandissima."

 

coti zelatiAndrea Coti Zelati e Giovanni Barbaro su Citroen DS3 R3: 47. assoluti al traguardo e quinti di classe RC-3. Un inizio in salita perchè una disavventura sul Sisteron li hanno fermati nel primo giorno di gara. Si sono ripresi e hanno segnati buoni tempi nelle successive speciali del rally.
"Siamo stati un po' sfortunati la prima sera. Da venerdì abbiamo iniziato a fare del nostro meglio, abbiamo preso un bel ritmo che abbiamo portato avanti anche sabato nonostante dei problemi con la macchina. Sabato pomeriggio abbiamo avuto problemi, si è rotta una sospensione posteriore ed allora ho dovuto alzare un po' il piede per riuscire a completare le prove, altrimenti saremmo stati fuori dalla giornata conclusiva. l'auto è andata a posto ed oggi è andata proprio bene, sono contento. Questa è già la mia seconda gara all'estero, la prima era stata in Svizzera al Valais dove mi sono trovato bene. Si impara tanto, bella gente, ci sono delle regole che bisogna rispettare, anche nei trsferimenti, una bella gara che molto probabilmente rifarò anche quest'anno."

 

coviCarlo Covi e Pietro Elia Ometto su Peugeot 208 R2: una rottura meccanica sul Sisteron ad inizio gara non ha impedito all'equipaggio italiano di fare una gara regolare e vedere brillantemente il traguardo di Monaco. 43. assoluti e 16.di classe RC4: 
"Anche quest'anno abbiamo fatto la nostra passeggiata, così, da appassionati, convinti che il nostro sia uno sport che si regge anche sulla passione di tutte le domeniche. Io, con il mio lavoro, collaboro con tantissimi rallysti però, pur potendo correre con un WRC2 o magari altre cose, mi diverto ancora così perché è la corsa, e per me è una gran cosa. Secondo me per arrivare in fondo a questa gara occorreva anche tanta fortuna, ho visto anche dei video dei top driver e questo è stato un Montecarlo difficilissimo. Ho nostalgia del Montecarlo che parte da Valence, dove c'era neve come a Cortina o a Courmayeur per tutti i giorni della gara, anche nelle ricognizioni. Qui è stato un misto fra Imola bagnata, Turini mezzo asciutto e Sestrière, è stato un mix pazzesco. Mi dispiace molto perchè sono convinto che i migliori piloti Italiani siano seduti in salotto, a vedere la televisione. Visto come vanno le cose, manca un pilota Italiano ma ci può stare tutto. Nucita è stato bravissimo, e merita tantissimo, anche perchè é inutile corrersi dietro intorno alla penisola per quindici anni: bisogna incominciare ad uscire, questo sport in Italia è destinato a morire, poco ci manca. Invece in giro per il mondo cresce, in tutti i paesi compresi quelli dell'Est, quelli emergenti. Invece dobbiamo coltivare qualcosa che esca, ed uscire dalla logica che questo sia uno sport del malaffare, dove ci sono team e scuderie che si reggono solo su fatture. bisogna cominciare ad investore su qualche pilota Italiano ed a portarlo in giro per il mondo, e possiamo farcela."

Classifiche finali provvisorie

tempiClassifica assoluta: 1.Ogier (Ford) 2.Tanak (Toyota)+58.3  3.Latvala (Toyota)+1.52.0  4.Meeke (Citroen)+4.43.1  5.Neuville (Hyundai)+4.53.8 6.Evans (Ford)+4.54.8  7.Lappi (Toyota)+4.57.5 8.Bouffier (Ford)+7.39.5  9.Breen (Citroen)+9.06.7 10.Kopecky (Skoda)+16.43.0

Classifica WRC-2: 1.Kopecky (Skoda)  2.Eddie Sciessere+22.47.7 3.Suninen+33.31.1  4.De Mevius (Peugeot)+33.46.1

Classifica WRC-3: 1.Enrico Brazzoli ...

Manuel Villa: 16.assoluto
 

class wrc ok2

 Prove Speciali vinte:
5 Thierry Neuville
4 Ott Tanak e  Sebastier Ogier
2 Elfyn Evans
1 Andreas Mikkelsen e Kris Meeke

6-Ford e Hyundai 4-Toyota 1-Citroen

 

bettiol ogier

Prova Speciale "La Cabanette - Col de Braus 2" di km 13,58

17 Partenza prima vettura: 12:18

Tutto pronto per la disputa dell'ultima prova speciale della 86. edizione del Rallye di Monte Carlo. Nel primo passaggio su questa prova, tutta asciutta, il miglior tempo è stato di Thierry Neuville in 10.34.1, davanti ad Andreas Mikkelsen in 10.37.1 Sono i due "big" ancora in gara ma attardati da sfortune e problemi patiti durante il rally e che hanno scelto un assetto oggi ottimizzato proprio per questa prova in modo da conquistare comunque qualche punto in un weekend sfortunato.

Questa prova, definita da regolamento "Power Stage" assegna punteggi bonus per il Campionato ai primi cinque della classifica assoluta di prova. 5 punti al primo, 4 al secondo, 3 al terzo, 2 al secondo e 1 punto al quinto classificato.

I concorrenti stanno uscendo ora dal riordino, nel nuovo ordine con cui verrà disputata la prova, anche per esigenze televisive. Per questo motivo, Mikkelsen, il primo a partire,  quindi De Mevius, Kopecky, Breen, Bouffier, Neuville, Evans, Meeke, Lappi, Latvala, Tanak e Sebastian Ogier, intervallati da 4 minuti tranne gli ultimi tre intervallati invece da cinque minuti.

Prova partita alle 12:18 con Andreas Mikkelsen sul tracciato

 

Classifica finale della prova, per il bonus punteggi: 1.MEEKE 2.NEUVILLE 3.MIKKELSEN 4.LATVALA 5.OGIER

Andreas Mikkelsen: 10.11.1  Le gomme erano giuste, siamo andati piano nelle altre prove per conservarle. C'è molto brecciolino, penso che la prova potrebbe pulirsi

Guillaume De Mevius: 11.26.8
Jan Kopecky: 10.40.8
Craig Breen: 10.15.5 Un po' frustrante, anche qui sono entrato in un taglio e per la prima volta nel weekend mi si è spento il motore. Abbiamo avuto alcune buone prestazioni quando le condizioni erano favorevoli, ieri la nostra posizione di partenza ci ha penalizzato, adesso guardiamo avanti alla Svezia
Bryan Bouffier: 10.32.3 Stupefacente, anche se non sono giovane ho imparato molto durante tutto il weekend. Siamo fortunati, prima della prova stavo scaldando le gomme e sono rimasto senza prima marcia Non vedo l'ora di essere di nuovo al volante di questa auto
Thierry Neuville: 10.09.0 Abbiamo fatto per una gara. Peccato per il mio errore di giovedì. mi scuso con il team che ha fatto un ottimo lavoro. Il Montecarlo è anche questo, abbiamo perso 4', poi la foratura, la neve di ieri, altrimenti credo che un podio sarebbe stato possibile
Elfyn Evans: 10.17.2 Sapevamo che sarebbe stato difficile  su questa prova dopo avere perso tanto nella prima speciale di stamani. Abbiamo dato tutto, sono un po' deluso
Kris Meeke: 10.06.7 Non ho mai trovato il feeling con l'auto, sul finire ho dato tutto . devo fare alcune modifiche per essere competitivo con quest'auto
Esapekka Lappi: 10.39.7 Ho perso il posteriore sul brecciolino e sono uscito largo, poi non riuscivo a mettere la retro. Non riesco nemmeno a descrivere la mia delusione
Jari-Matti Latvala: 10.13.6 Bello essere qui, era importante all'inizio di stagione, soprattutto dopo il mio errore. L'ultimo rally non era andato bene, non sapete quanta pressione avevo addosso
Ott Tanak: 10.15.2 Sono molto felice e sollevato. C'è sempre eccitazione quando si cambia squadra: per la mia prima volta, non sapevo cosa potesse succedere. Ottimo feeling con l'auto, devo ringraziare il team ed i miei ricognitori, entrambi hanno fatto un ottimo lavoro
Sebastien Ogier: 10.14.8 Un ottimo weekend ma difficile. Spesso al Monte ci sono condizioni difficili, e stavolta ancora di più. qui occorreva essere costanti e non fare erori, ne ho fatti anch'io ed ho perso tempo, ma meno degli alri e questo è stato importante. Non ho mai fatto così fatica con le scelte di gomme, ma alla fine abbiamo vinto e siamo soddisfatti. Un ottimo inizio di stagione devo ringraziare il team . un weekend difficile, 

Sebastien Ogier e Julien Ingrassia su For Fiesta WRC vincono per la quinta volta il Rallye Monte-Carlo   

Eddie Sciessere: 11.30.6
Manuel Villa: 11.23.8
Enrico Brazzoli: 12.35.7
Carlo Covi: 14.01.8
Andrea Coti Zelati: 13.29.9

 

Classifiche dopo la ps.16

tempiClassifica assoluta: 1.Ogier (Ford) 2.Tanak (Toyota)+57.9  3.Latvala (Toyota)+1.53.2 4.Lappi (Toyota)+4.32.6  5.Meeke (Citroen)+4.51.2 6.Evans (Ford)+4.52.4 7.Neuville (Hyundai)+4.59.6 8.Bouffier (Ford)+7.22.0  9.Breen (Citroen)+9.06.0 10.Kopecky (Skoda)+16.17.0

Classifica WRC-2: 1.Kopecky (Skoda) 2.De Mevius (Peugeot)+14.00.1 3.Eddie Sciessere+21.57.9 4.Suninen+33.25.6

Classifica WRC-3: 1.Enrico  Brazzoli ...

 

Prova Speciale "La Bollene-Vesubie - Peira-Cava 2" di km 18,41

16 Partenza prima vettura: 10:55

Ripetizione del Turini: il primo passaggio è stato vinto dalla Ford Fiesta WRC del campionato del mondo in carica Sebastien Ogier in 13:51.4

Prova partita con Craig Breen sul tracciato dalle 10:55
Bouffier entra in prova alle 10:58, l'intervallo fra i primi concorrenti ora è di tre minuti.
Ancora tanto ghiaccio nella parte alta e in discesa con le vetture che transitano con difficoltà
Bryan Bouffier segnalato uscito di strada su un muro di neve e non riesce a rientrare. Rientra dopo qualche minuto

 

Craig Breen: 13.23.1 in alcuni punti il fgrip è migliorato in altri sembra di essere sul vetro, la mia scelta era corretta
Bryan Bouffier: 14.47.8 Abbiamo perso molto tempo, ma la macchina è a posto. Mi avevao detto che non c'era più ghiaccio ...
Thierry Neuville: 13:07.8 Meglio di stamattina, ora la scelta di gomme dovrebbe essere la stessa per tutti. non ho preso rischi ma ho provato a guidare veloce
Elfyn Evans: 13.09.3 Molto difficile. Non sono stato perfetto, mi sono preso un paio di spaventi, e sembra che Thierry stia spingendo molto
Kris Meeke: 13.30.9 Condizioni pazze, mi sono trovato meglio con le slick rispetto a stamattina con i chiodi. Anche se non so ancora il mio tempo
Esapekka Lappi: 13.25.3 sono entrato in un muro di neve, ho dovuto fare retromarcia, non so cosa sia successo. Le slick sono finite e dovrò montare i chiodi, anche se ora probabilmente non ce ne saranno più
Jari-Matti Latvala: 13.34.1 sta andando tutto secondo i piani. Questa prova non era male, stava migliorando sul finale, bisognava stare attenti a non fare errori
Ott Tanak: 13.44.3 Più o meno, come stamattina, sempre molto difficile
Sebastien Ogier: 13.32.6 Non credo che avremo le gomme giuste per la Power Stage. l'obiettivo è essere all'arrivo e vincere. Non ci sono momenti facili in questo Rally
Andreas Mikkelsen: 14.21.9 Puntiamo tutto sulla Power Stage
Jan Kopecky: Molto insidiosa, occorre restare concentrati
Kalle Rovanpera: ci stiamo divertendo.

Eddie Sciessere: 14.52.8
Manuel Villa: 15.41.4
Enrico Brazzoli: 16.05.1
Carlo Covi: 16.47.3
Andrea Coti Zelati: 16.39.9

Classifiche dopo la ps.15

tempiClassifica assoluta: 1.Ogier (Ford) 2.Tanak (Toyota)+46.2  3.Latvala (Toyota)+1.51.7 4.Lappi (Toyota)+4.39.9  5.Meeke (Citroen)+4.52.9 6.Evans (Ford)+5.15.7 7.Neuville (Hyundai)+5.24.4 8.Bouffier (Ford)+6.06.8  9.Breen (Citroen)+9.15.5 10.Kopecky (Skoda)+15.35.5

Classifica WRC-2: 1.Kopecky (Skoda) 2.De Mevius (Peugeot)+13.30.0 3.Eddie Sciessere+21.19.4 4.Suninen+33.39.5

Classifica WRC-3: 1.Enrico  Brazzoli ...

Gli equipaggi dopo aver fatto rifornimento alla zona refuelling prevista dopo la prova, si dirigono verso La Bollene per compiere un altro passaggio sulla prova alle 10:55 Non ci sarà quindi assistenza e la situazione gomme rimane invariata fino alla fine del rally.

 

Prova Speciale "La Cabanette - Col de Braus 1" di km 13,58

15 Partenza prima vettura: 9:08

Mai disputata in gara, seppur in programma nel 1973 quando fu annullata per il troppo pubblico presente ! Inizia con una discesa vertiginosa con 16 tornanti prima di risalire verso i colli Cols de l’Olme (1000 m) e Col de l’Ablè (1.149 m) e discesa finale verso il Col de Braus caratterizzata da quattro tornanti spettacolari.
Si parte a 1.371 m, si scende a 1.000 m, si risale a 1.188 m e si arriva a 990 m.

prova15 2Anche in questo caso asfalto asciutto e ciele sereno

Prova partita con Craig Breen sul tracciato dalle 9:08

Craig Breen: 10.39.4 Molto insidiosa, più bagnata ed umida di quanto immaginassi; tanto brecciolino e gelo. Ho fatto fatica, pensavo che le soft andassero bene ma era più da Supersoft
Bryan Bouffier: 10.46.4 Sono stato molto lento. Difficile trovare il buon ritmo, prova stretta, tortuosa e scivolosa, ma siamo qui
Thierry Neuville: 10.34.1 La prova era più scivolosa di quanto mi aspettassi, c'è molto brecciolino, non male
Elfyn Evans: 10.41.0 L'auto è molto sottosterzante, fatico ad avere fiducia
Kris Meeke: 10.38.8 Penso di avere imparato qualcosa, black ice e brecciolino, è difficile stare in strada... Un rally infernale, non finisce mai di stupirmi
Esapekka Lappi: 10.39.4 Sto cercando di arrivare al traguardo, nessun problema. Sulla prova prima siamo andati bene quindi qui non dovevamo spingere
Jari-Matti Latvala: 10.42.4 Non ho preso rischi, ho controllato le note per la Power Stage
Ott Tanak: 10.47.0 Stamattina le condizioni sono davvero insidiose, stiamo andando cauti
Sebastien Ogier: 10.45.8 C'era un fumogeno verso fine prova, non vedevo niente ed ho dovuto fermarmi
Andreas Mikkelsen: 10.37.1 (conferma di aver settato la vettura in funzione di questa prova che diventerà power stage al prossimo pasaggio): Ho cercato di guidare con un buon passo. Molto scivolosa, c'era molto brecciolino, sono rimasto sorpreso, si potrebbe andare più forte ma è facile sbagliare

Jan Kopecky: 11.10.8 Non abbiamo niente da guadagnare ma potremmo perdere tutto, dobbiamo stare attenti
Kalle Rovanpera: 11.51.5 Davvero bello essere qui senza grandi problemi. Per noi sarà un giorno di divertimento, abbiamo fatto una scelta di gomme in sicurezza ed ora si scivola molto
Oliver Burri: 12:06.0 Qui abbiamo fatto tre rally: svezia, montecarlo e corsica.
Guillaume De Mevius: 12.10.7 Tutto bene, vogliamo solo divertirci e guidare, faremo i conti alla fine.
Eddie Sciessere: 11.40.2 Abbiamo forato nel turini, cambiando la gomma in prova e perdendo 3 minuti. Qui ho guidato malissimo, avevo paura di forare non avendo più scorta
Manuel Villa: 12.13.9 (17.tempo assoluto)
Enrico Brazzoli: 12.55.4
Carlo Covi: 14:12.6
Andrea Coti Zelati: 13.24.6

 

Pagina 1 di 9