Back to Top

Nel mondiale non si scherza ... [2.parte]

punto esclamativoGli equipaggi italiani sono nel "mirino" del Direttore di Gara: questa volta tocca a Marco Paccagnella mettere mano al portafoglio per pagare la multa per "eccesso di velocità", in quanto ha transitato, durante le ricognizioni di ieri del tratto che oggi diventa shakedown, a 60 km/h contro i 50 km/h di limite previsto.
Per un bollino mancante in sede di verifica tecnica, multa anche a Manuel Villa 

Mattinata fresca ma serena

shake1Tutto pronto per lo shakedown, sereno o comunque poco nuvoloso, temperatura verso fine prova di meno cinque gradi. Grazie dell'immagine al nostro utente Mattia.

Vi ricordiamo che potete inviarci le vostre immagini al nostro numero Whatsapp 334 2208135

Video : verifiche e parco assistenza

parcomercolediAbbiamo inserito nella sezione VIDEO, un breve video sull'atmosfera che si respirava mercoledì al parco assistenza e alle verifiche tecniche di Gap Cliccate sull'immagine per visionarlo oppure cliccando direttamente qui

I pareri pre-gara degli equipaggi italiani

nucita2Andrea Nucita: per noi inizia tutto nel migliore dei modi: siamo al primo appuntamento della stagione, siamo nel Campionato del Mondo e al Rallye di Monte-Carlo: vuol dire che va tutto bene. Siamo contenti e motivati: abbiamo fatto un buon lavoro nel “pre-event” e abbiamo la consapevolezza per poter fare una buona gara. I nostri avversari sono tutti “super validi” ma è anche un ottimo metro di paragone. Cercheremo di mettercela tutta.

Enrico Brazzoli: è una nuova sfida, cambiamo vettura, passando da una tutto davanti ad una tutto dietro, ma è una sfida importante così come lo è portare in gara un marchio così blasonato come quello Abarth. Iniziamo dal Montecarlo, una gara non facilissima soprattutto per la nostra vettura a trazione posteriore, ma step by step cercheremo di raggiungere un buon feeling per cercare di andare forte e fare una buona partecipazione a questo campionato.

Tiziano Gecchele: vedo questo rally sempre molto impegnativa ma anche molto bello e cercheremo decisamente che vada tutto a buon fine. Ci abbiamo provato anche quest’anno e speriamo di vederci domenica a Montecarlo.

Carlo Covi: adesso era asciutta, non so domani, ma l’importante è non andare a lavorare una settimana, questo è il vero motivo per cui siamo qui !! Poi se riusciamo a divertirci tanto meglio: è l’ottava volta che siamo qui, solo Berlusconi potrebbe fare di più. Ecco, confidiamo allora di riuscire a fare come lui, a fare tante volte il Monte-Carlo !!

Claudio Marenco: purtroppo ha nevicato poco, speravo nevicasse di più perché così la scelta di gomme era indirizzata solo ai chiodi. Così mezzo asciutto, mezza neve, mezzo ghiaccio, sarà un bel problema. Certamente però per tutti. Le prove sono bellissime ma se non c’è neve sono veramente velocissime. La mia filosofia sarà quella di divertirmi ed arrivare. A Monte-Carlo arrivare è la prima cosa, la classifica la facciamo fare agli altri.

Andrea Coti Zelati: Per ora siamo molto tranquilli, è tutto a posto, spero di riuscire a fare subito una buona partenza. Siamo positivi

Alessandro Gino: il primo rally di Monte-Carlo è una gara molto complessa come immaginavo, lo abbiamo capito oggi con le condizioni di asciutto, neve e ghiaccio che abbiamo trovato. Vorrei fare esperienza perché non conosco questa gara non avendola mai fatta nemmeno come ricognitore: vorrei comprendere come funzione per poi rifarla l’anno prossimo.

Rachele Somaschini: inizialmente i primi due giorni di ricognizioni era fin troppo asciutto e molto veloce. Oggi è stato messo tutto in discussione e le ricognizioni sono diventate critiche. Ma qualcosa di inventiamo: è già un sogno essere qui e noi ce la metteremo tutta per farlo al meglio.

Matteo Gamba: è bellissimo. Dopo tre anni che siamo fermi con le gare finalmente si torna a correre e lo facciamo in una bellissima gara come questa. Non vediamo l’ora di partire, abbiamo fatto un buon allenamento nei test dello scorso weekend: la gara più o meno la conosciamo, è molto difficile perché c’è tanto ghiaccio sulle prove, sarà come sempre fondamentale il lavoro dei ricognitori e la scelta di gomme.

“Pedro”: bene, bello, mi piace. Anche se mi rendo conto che alla prima esperienza sulla neve a Monte-Carlo non dovremo certo pensare alle classifiche. Siamo iscritti al WRC-2 dove il più vecchio ha vent’anni. Anche noi dovremo imparare e cercheremo di farlo al meglio.

Marco Blanc: questo per me è la quarta partecipazione al Monte-Carlo: quest’anno c’è meno neve anche se oggi un po’ ne ha fatta e si vedrà domani come saranno le strade. E’ sempre molto difficile questo rally.

Marco Paccagnella: è una gara molto difficile ma un’esperienza meravigliosa che spero di portare in fondo. Sono molto contento di essere qui, si respira un’aria diversa, non sembra vero. Già dalle ricognizioni è molto impegnativo, è come da noi fare una gara intera. Una sensazione veramente esagerata

Manuel Villa: è sempre bello partecipare a questo rally. Quest’anno per motivi vari e logistici hanno voluto accorciare il percorso e si è perso un po’ di fascino delle prove lunghe, ma dalle condizioni di oggi abbiamo già visto che già domani sera potrebbe essere difficilissimo. Tanti italiani in gara ed in particolare penso che Nucita e Gamba possano dire la loro nella classifica delle R5. Noi con Pedro ci siamo iscritti in WRC-2 e vedremo di ben partecipare.

Ordine di partenza 1.giro shakedown

tempi cronoDa quest'anno, risulta obbligatorio inizia lo shakedown compiendo il primo giro secondo l'ordine di partenza diramato dal direttore gara.

Questo quindi l'ordine di partenza dello shakedown, solo per il primo giro, a partire dalle 10:00

Sebastien Ogier
Thierry Neuville
Ott Tanak
Jari-Matti Latvala
Esapekka Lappi
Andreas Mikkelsen
Elfyn Evans
Teemu Suninen
Sebastien Loeb
Kris Meeke
Pontus Tidemand
Kalle Rovanpera
Gus Greensmith

Tutti i concorrenti saranno intervallati da due minuti l'uno dall'altro

Giovedì: il programma del primo giorno di gara

programmaCi siamo, domani - giovedì -scatta l' 87° edizione del Rallye di Monte-Carlo e con esso il Campionato del Mondo Rally 2019. Questo il programma in dettaglio della giornata di giovedì 23 gennai0 2019:

Alle ore 10:00, sul tracciato di 3,35 km ricavato in Route de la Garde a Gap, parte lo shakedown, la prima occasione di vedere le vetture WRC in versione 2019. Le prime due ore saranno a disposizione dei piloti P1 (WRC) e P2P (le tre vetture r5 partecipanti al WRC-2 Pro). Dalle 12:00 alle 14:00 shakedown aperto a tutti i concorrenti.

Alle 14:30, contemporaneamente alla pubblicazione dell'ordine di partenza per la prima giornata di gara, ci sarà la "classica" conferenza stampa pre-gara, obbligatoria nei rally mondiali.

Dopo aver firmato gli autografi al parco assistenza, tra le 15:30 e le 16:00, ed essersi fatti fotografare nella foto di gruppo di inizio anno (alle 18:00 in Piazza Desmichels), gli equipaggi saranno chiamati alla partenza, fissata per il primo concorrente alle 18:50 dalla stessa Piazza Desmichels a Gap.

Dalla partenza gli equipaggi si dirigeranno verso le due prove speciali della giornata che disputeranno

alle 19:38 la ps.1 "La Breole - Selonnet" di 20.76 km
alle 20:41 la ps.2 "Avancon - Notre Dame du Laus" di 20,59 km

quindi ritorno a Gap per 10 minuti di zona tecnica (un riordino aperto ai media e al personale dei team) dalle 21:31 e quindi 48 minuti di parco assistenza dalle 21:41 in regime di flexi-service.

Nel mondiale non si scherza ...

punto esclamativoLa vettura di Carlo Covi  è stata presentata alle verifiche con montati gli pneumatici chiodati, infrangendo il regolamento che non lo permette  ed è scattata immediatamente la pena pecuniaria per il conduttore.  Covi potrà naturalmente presentare reclamo per la decisione presa dal Direttore di Gara.

Luca Beltrame ha vinto il 15° Trofeo Loris Roggia

lucabeltrameLuce Beltrame ha vinto la 15 edizione del Trofeo Loris Roggia, istituito da noi di Rallylink e dagli organizzatori della FAMS, Scuderia PSG Rally, PRS Group e Bassano Rally Racing e votato da tutti voi. Ha appreso la notizia proprio mentre sta preparando il Rally di Monte-Carlo dove affiancherà Mauro Miele con la Citroen DS3 WRC: “Un’emozione incredibile” – sono le sue prime impressioni – “siamo arrivati a Gap lunedì sera stanchi dalle ricognizioni sul Turini e mi è arrivato il costro messaggio che avevo vinto il Trofeo alla memoria di Loris Roggia: mi è passata subito la stanchezza e siamo andati a festeggiare. Una grandissima emozione davvero !

Le previsioni meteo per il primo giorno di gara

soleggiatoA meno di 24 ore dallo svolgimento del primo giorno di gara, le previsioni meteo "dovrebbero" essere abbstanza attendibili. Vediamole nel dettaglio:

Shakedown: soleggiato, temperature da -2 a +2 ma la temperatura percepita sarà decisamente più bassa, complice un vento da nord a regime di "brezza tesa"

Prova Speciale n.1: serata serena, temperatura in quota attorno ai meno 5 gradi, vento di intensità variabile da NNE

Prova Speciale n.2: serata serena, temperatura di quattro gradi sottozero, vento da Nord a regime di "brezza tesa"

Durante il giorno il sole riscalderà le prove fino a 3-4 gradi sopra lo zero, ma il vento terrà la temperatura percepita sempre molto bassa.

Pagina 9 di 15