Back to Top

Programma ultimo giorno di gara - Domenica

programma6:22 - 6:37 Zona Cambio pneumatici
8:20 ps.13 «La-BollèneVésubie - Peira Cava» (18,41 km)
9:08 ps.14 «La Cabanette - Col de Braus» (13,58 km)
10:55 ps.15 «La-BollèneVésubie - Peira Cava» (18,41 km)

11:25 - 12:10 Riordino
12:18 ps.16 La Cabanette - Col de Braus» (13,58 km)
13:48 - 13:58 Zona tecnica a Monaco
13:58 Parco Chiuso
15:00 Cerimonia d'arrivo a Monaco - Place du Palais

Video : il terzo giorno di gara

terzoghAbbiamo inserito nella sezione VIDEO, i primi video disponibili in rete sul terzo giorno di gara (sabato) Cliccate sull'immagine per visionarli oppure cliccando direttamente qui

Considerazioni

punto esclamativoAlla tappa di domani saranno ammessi solamente i primi 60 equipaggi classificati questa sera a Monaco. Gli equipaggi a ridosso della 60. posizione sono però "border line" perchè la classifica ufficiale potrebbe cambiare (attenzione, parliamo della classifica ufficiale che non sempre corrisponde con quella dei siti privati). Bisognerà per forza di cose aspettare la tarda serata - dopo che tutti i concorrenti saranno arrivati a Monaco - per avere la certezza degli equipaggi ammessi e di quelli esclusi. 

Per esempio risultato ritirato al parco chiuso di Monaco il n.93 Raymoind per problemi meccanici; la sua posizione era45esimo. Questo rimetterebbe in gioco Carlo Covi, 61.esimo in classifica generale (ufficiale dopo la ps.12)

Gli italiani si fanno onore

gambaI bilanci si fanno naturalmente a fine gara, ma ora che abbiamo qualche minuto di tempo mentre la carovana si sposta a Monaco, diamo un'occhiata più profonda a come si è comportata finora la pattuglia italiana, partita con l'eccezionale numero di 21 elementi (usiamo le immagini che abbiamo, che prima di fine gara non possono per forza essere molte).

 

CAFFONIL'italiano miglior piazzato in questo momento è il bergamasco Matteo Gamba 18.assoluto con la Ford Fiesta R5, davanti ad un sorprendente Davide Caffoni con la Skoda Fabia R5, perfettamente a suo agio sulle condizioni "miste" del tracciato del rally monegasco. Le loro prestazioni finora gli conferiscono la 11. e 12. posizione in classe RC2.

Matteo Gamba: Siamo sicuramente contenti della nostra giornata, oggi è stato veramente difficile, c’erano tanti tagli ed era facile forare, abbiamo quasi stallonato una ruota e ci è andata bene. La mattina una scelta non perfetta di gomme ci ha fatto perdere diversi secondi ma nel complesso bene, siamo soddisfatti e l’obiettivo è arrivare in fondo.

nucitaNon passa inosservata la prestazione di Andrea Nucita, rientrato due volte con il rientro in gara  e che si prende la posizione entro i sessanta, con una terza tappa corsa senza respiro: una gara fino qui altalenante a livello di prestazioni ma sono contento di aver dimostrato in più di una prova di avere un buon passo. Peccato per le disavventure che abbiamo patito e per le quali siamo indietro in classifica. Ma oggi abbiamo rimontato e siamo riusciti ad entrare nei sessanta che disputeranno domani l’ultima tappa. Ora cerchiamo di arrivare in fondo. Ringrazio tantissimo il mio team. Ho trovato molti connubi fra la Targa Florio ed il Rally di Monte—Carlo giunto alla sua 87.edizione: si vede che c’è una lunga tradizione, c’è tantissimo pubblico in prova e anche nei trasferimenti e molto competente. Questo lo può fare solo una manifestazione con tanta storia come la Targa o il Monte-Carlo. E’ sempre bello esserci."

brazzoliEnrico Brazzoli è sempre stato in testa fin dalle battute iniziali alla RGT Cup e ora, dopo il ritiro della Porsche, è rimasto solo con la responsabilità di portare la macchina al traguardo di Monaco:  Direi bene, era tutto nuovo per noi e siamo molto soddisfatti del lavoro che sta facendo il team. Stiamo cercando di prendere il giusto feeling con la vettura e piano piano ci stiamo riuscendo. La macchina è divertente e va molto forte, oggi c’erano prove veramente difficili ma siamo riusciti ad arrivare fino a qui. Ora si va a Monaco.

riccioDavide Riccio fra un problema e l'altro, ha tirato fuori dal cilindro (il cappello, non dove c'è il pistone ....) dei tempi di tutto rispetto in classe R5 ed è riuscito a classificarsi per Monaco: spettacolare, ogni tipo di emozioni penso l’abbiamo provata. Da fermarsi a ripartire in prova con una ruota storta, un po’ di rimonta, ghiaccio, neve, tutte le condizioni le abbiamo trovate. Inoltre abbiamo imparato, o quasi, a guidare con i chiodi ed era la prima volta.

C'è anche chi non rientrando nei "60" non potrà affrontare la tappa di domani, per regolamento, ma è comunque soddisfatto della sua prestazione. Fra questi Roberto Antonucci, al debutto con la Renault Twingo di classe R1: siamo partiti malissimo perchè allo shakedown si è rotta la coppia conica e la partenza l’abbiamo fatta a spinta per poter ritornare a fare assistenza e tornare in gara. Ieri èp stata un po’ una tragedia perché ci hanno annullato 3 prove e noi con la R1 abbiamo l’unica speranza nelle disavventure altrui per rientrare nei sessanta, ma quest’anno pochissimi errori e pochi ritiri. Stamattina abbiamo avuto ancora un problema al cambio ma l’abbiamo risolto, però 74. non basta per divertirci anche domani. Comunque prima gara con questa macchina e primo Montecarlo: vale le pena divertirsi così perché è proprio bello."

Andrea Coti Zelati: E’ stato un Monte in salita, ieri abbiamo saltato tre prove ed eravamo già stanchi per il secondi giro, poi abbiamo forato in prova e perso quattro minuti che ci siamo portati fino alla fine. Oggi abbiamo cercato di migliorarci guadagnando dieci posizioni. L’ago della bilancia è in mezzo. L’anno scorso era un punto di domanda quest’anno tutto meglio definito. Siamo comunque qua e questo va bene

Carlo Covi: sono contentissimo: essere secondi dietro Blanc in classe è grande roba anche guardando i noi che ci sono dietro. E’ una soddisfazione enorme, dopo la Spagna sono ringiovanito

Fabrizio Arengi: una bella esperienza, la gara è andata molto bene per me, era la prima volta al Montecarlo e la prima volta su una vettura R2. Purtroppo ieri hanno cancellato tre prove speciali ma siamo comunque soddisfatti. Il Monte è un rally fantastico, c’è un pubblico incredibile, le prove sono piene di gente, c’è un tifo fantastico.

somaschini66Rachele Somaschini: sembrava impossibile ma ce l’abbiamo fatta. Condizioni mai viste prima, ogni curva era un miracolo alle volte uscirne e tante anche è stato anche puro divertimento. Abbiamo cercato di trovare un buon ritmo rischiando il meno possibile, perché l’importante era arrivare fino a qui. Al Monte vedi così tante condizioni che in Italia non vedresti mai e questo vale tantissima esperienza

Nelle immagini qui sotto, Gecchele, Miele, Villa, Pedro, Blanc, Gino e Patera

gecchele45  miele9 
villa pdero22
blanc gino
patera2  

Ed ora ... Monaco

punto esclamativoDopo il parco assistenza da 45 minuti di Gap gli equipaggi affronteranno 4 ore di strada per spostarsi a Monaco, sede dell'ultima tappa. Lo faranno solamente i primi 60 equipaggi classificati, per gli altri la gara termina a qui (anche se la classifica finale viene ufficializzata al CO di Monaco).

Classifica dopo il terzo giorno di gara

tempiAssoluta: 1.Ogier 2.Neuville+4.3 3.Loeb+1.58.7 4.Latvala+2.01.0 5.Tanak+2.16.0 6.Meeke+5.26.8 7.Greensmith+10.12.0 8.Bonato+11.43.4 9.Sarrazin+12.16.0 10.De Mevius+13.07.0

WRC-2 Pro: 1.Greensmith 2.Rovanpera+14.22.1

WRC-2: 1.Bonato 2.De Mevius+1.23.6 3.Fourmaux+1.28.8 4.Veiby+4.29.6 .... 7.Manuel Villa +17.38.9 ...
RGT Cup: 1.Brazzoli (Abarth)

Classe R5: 1.Greensmith (Ford) 2.Bonato (Citroen) +1.31.4 3.Sarrazin (Hyundai) +2.04.0 4.De Mevius (Citroen) +2.55.0 5.Fourmaux (Ford) 6.Veiby (VW) 7.Katsuta (Ford) 8.Yates (Skoda) 9.Burri (Skoda) 10.Ciamin (VW) 11.Gamba (Ford) 12.Caffoni (Skoda) .....

Gli italiani: (fra parentesi il piazzamento PROVVISORIO nella classifica assoluta)

Classe WRC: 9.Miele (36)
Classe RGT: 1.Brazzoli  (44)
Classe R5 /RC2: 11.Gamba (18) 12.Caffoni (19) 14.Gino (21) 16.Patera (25) 19.Villa  (28) 20.Gecchele (30) 23.Nucita (46) 25.Riccio (50)
Classe R3 /RC3: 7.Coti Zelati (67)  8.Somaschini (68)
Classe R2b /RC4b: 11.Blanc (47) 18.Covi (61) 19.Arengi (62) 21.Dionisio (64)
Classe R1 / RC5: 5.Antonucci (73)
In rosso gli equipaggi non ammessi alla tappa di domani (aspettandone l'ufficialità della classifica di stasera). Considerando però che qualche concorrente ha ritenuto di non arrivare a Monaco, potrebbe rimettere in gioco qualcuno, come Carlo Covi per esempio.


La norma prevede che solamente i primi 60 equipaggi classificati al termine della sezione n.5 (quindi il parco chiuso di Monaco). Per aspettare l'ufficialità della classifica bisogna comunque aspettare questa sera

Ritirati:
ps.4 Marco Paccagnella uscita di strada (equipaggio ok)
ps.7 Claudio Marenco: indisposizione fisica, non rientrerà domani
ps.9 Lappi (Citroen) problema meccanico
ps.9 Mikkelsen (Hyundai) uscita di strada
ps.10 Evans (Ford) uscita di strada
ps.10 Crerar (Porsche) meccanico
ps.11 Federico Gasperetti (Renault) uscita di strada
ps.12 Pedro (Hyundai ) uscita di strada

Ps.12 "St.Leger les Melezes - La Batie Neuve 2" alle 14:08

ES SS10 12 Descriptif InfoPublic1Con i primi 7 km di salita – si parte da 1.248 m e si scollina a 1.574 m – ed il resto della prova in discesa fino all'arrivo posto a 906 m.

Ultima prova della giornata, quindi parco assistenza da 45 minuti e poi lungo trasferimento a Sud verso il Principato di Monaco, con tempo di settore di 4 ore e parco chiuso alle 20:06 sul porticciolo di Monte-Carlo

Pontus Tidemand al controllo orario della prova. Aspetta il semaforo verde per lo start

Prova partita con Tidemand sul tracciato dalle 14:08. Naturalmente anche su quest'ultima prova, i concorrenti P1 sono intervallati da 3 minuti l'uno dall'altro 

I motivi importanti di questa prova sono la lotta per il primo posto fra Ogier e Neuville e quella per il terzo posto fra Loeb e Latvala, senza dimenticare Tanak in rimonta e che ha vinto il passaggio precedente in 10.12.1

Latvala dopo 4 km ha 0,9 sec di vantaggio su Loeb e Neuville 7 decimi su Ogier
Dopo 8 km Latvala 1"5  di vantaggio su Loeb e Ogier davanti a Neuville di 7 decimi che diventano 3"5 dopo 11 km 

 

Pontus Tidemand: 10.18.2 Abbastanza simile al primo passaggio. È una bella prova, mi piace. La macchina è fantastica da guidare e voglio ringraziare i miei ricognitori, sono stati fantastici ".
Teemu Suninen: 10.01.2 "Avevamo le super soft, quindi non l'ideale, ma va bene.
Kris Meeke: 9.53.7 Alcune parti si sono asciugate, ma le parti di neve sono ancora difficili. Mi è davvero piaciuto oggi. "
Ott Tanak: 9.53.2 Non c'è differenza, nessuno dei pneumatici ha più chiodi! Non è un grosso rischio, ma se ci fosse stata neve o ghiaccio avremmo potuto perdere 10 o 15 secondi, ma non c'è nessuno dietro di noi
Sebastien Loeb: 9.57.3 Di sicuro mi sto divertendo. Oggi pomeriggio sono stato più contento della macchina, avrei potuto spingere un po 'di più perché abbiamo trovato un setup migliore in assistenza. Mi piace la gara. "
Jari-Matti Latvala: 9.57.5 Ho provato a spingere il più possibile. Mi sentivo bene, ma avevamo ancora un po 'di sottosterzo. Forse non sono così bravo a guidare con le gomme miste
Thierry Neuville: 9.54.5 Su questa ero praticamente al limite tranne sul ghiaccio dove l'ho preso un po ' tranquillo. Ho fatto una bella prova e non ho potuto fare altro. "
Sebastien Ogier: 9.54.3 La Toyota  sono ancora più veloci, stavo spingendo molto forte! Adesso è asciutto, quindi potevo correre un po 'più di rischi. Di sicuro è intenso, penso che domani le C3 funzioneranno bene

2 decimi di secondo guadagnati da Loeb su Latvala e altrettanti di Ogier su Neuville

La giornata si chiude con questa classifica: 1.Ogier 2.Neuville+4.3 3.Loeb+1.58.7 4.Latvala+2.01.0 5.Tanak+2.16.0 6.Meeke+5.26.8

"Pedro" con la Hyundai r5 esce di strada e si deve fermare. Equipaggio ok

Andrea Nucita decimo tempo di classe R5: 11.17.9

 

Ps.11 "Agnieres en Devoluy - Corps 2" di 29,82 km alle 12:47

ES SS9 11 Descriptif InfoPublic1Sita a Nord-Ovest di Gap: direzione Sud – Nord in saliscendi che porta dai 1263 m della partenza fino ai 924 dell'arrivo.

Il primo passaggio è stato vinto da Ott Tanak (Toyota) in 20.54.0

inversione paeseRispetto al transito precedente, dove i primi 25 km venivano dati umidi e solo gli ultimi 5 asciutti ma con diversi piccoli tratti di verglas, ora la prova viene data con meno ghiaccio ma molto più sporca per tutti i tagli effettuati dai concorrenti che hanno inevitabilmente portato fango sull'asfalto. (nell'immagine, l'inversione nel paese di Les Payas)

La scelta di gomme per questo ultimo giro di prove odierno è:

Le due Hyundai e la Ford di Tidemand: 4 gomme neve chiodate e 2 Soft
Ogier / Suninen / Latvala / Meeke: 4 neve chiodate + 2 Super Soft
Tanak: 4 neve non chiodate + 2 super soft

Pontus Tidemand sulla linea di partenza: prova partita alle 12:47
Fino a Rovanpera in questo giro di due prove speciali, i concorrenti sono intervallati da tre minuti. Tutti gli altri sempre ad un minuto l'uno dall'altro.
Dopo 4 km Meeke è più veloce di 2"3 di Suninen. Tanak allo stesso intermedio è più veloce di 7 decimi rispetto a Meeke. Dopo 8 km Tanak ancora il più veloce, con 1"5 su Meeke
La strada è effettivamente molto sporca rispetto al passaggio precedente

Dopo 4 km Neuville è più veloce di Ogier di 1"4. Dopo 20 km rimane 1"7 di vantaggio a favore del belga

Pontus Tidemand: 20.41.7 Di sicuro in alcuni punti è più ghiacciato e in alcuni punti è più secco. È una vera prova del Monte. "
Teemu Suninen: 20.29.6 La macchina andava bene, ho provato a salvare i chiodi e poi ho realizzato a metà della prova che dovevo iniziare a spingere. "
Kris Meeke: 19.59.6 Adoro la mia Yaris! Questa prova è bella con un bel profilo, sapevamo che c'erano le condizioni invernali. Guidare con un sorriso sul viso è sempre bello
Ott Tanak: 19.54.5 Alcuni posti ghiacciati, la gomma era a posto, ma ovviamente sono molto simili al pneumatico invernale - solo senza i chiodi
Sebastien Loeb: 20.08.1 Una buona prova, vedremo cosa possiamo fare. Ho provato a spingere, forse non è abbastanza, ma sto facendo quello che posso. "
Jari-Matti Latvala: 20.14.9 In questa prova non so perché non riesco ad avere il miglior feeling.  Il livello di grip sta cambiando molto. La battaglia è fantastica. "
Thierry Neuville: 20.01.4 Difficile sapere quale sia il miglior ritmo ma ho continuato ad andare fino alla fine, forse un po 'troppo movimento la macchina ma cerco di essere regolare ed efficiente. Potrei fare di più, ma potrebbe essere rischioso. Seb è a casa qui, conosce le prove. A volte ho bisogno di stare attento. "
Sebastien Ogier: 20.02.6 È molto vicino, ma sono felice che resti vicino a questi tipi di prove perché non è facile trovare un ritmo. Thierry può tenere un po ', ma va bene con me! "

Loeb riacciuffa la terza posizione ma la lotta per il primo e terzo posto è sempre più avvincente

Classifica dopo la ps.11: 1.Ogier 2.Neuville+4.1 3.Loeb+1.55.7 4.Latvala+1.57.8 5.Tanak+2.17.1 6.Meeke+5.27.4

Nel WRC-2 PRO vince la prova il finlandese Kalle Rovanpera, con 21"4 di margine sull'inglese Greensmith con la Ford che comunque in classifica gode di un vantaggio di oltre 14 minuti dovuto anche alle disavventure di Kalle di questi giorni.
In WRC-2 Yoann Bonato e la sua Citroen C3 R5 continuano la loro marcia a suon di vittorie di prove. Ora il francese ha oltre 2'35" di vantaggio sul connazionale Fourmaux con la Ford e altri cinque secondi in più sul belga De Mevius sempre su Citroen C3.

Andrea Nucita 21.46.5
Matteo Gamba 21.48.0
Davide Caffoni: 21.50.1
Alessandro Gino: 22.14.0
Tiziano Gecchele: 22.27.5
Silvano Patera: 22.39.4
Manuel Villa: 22.52.5

tutti gli altri italiani hanno terminato la prova regolarmente tranne Federico Gasperetti che purtroppo è dato ritirato per uscita di strada. Si è trattato di una leggera "toccata" che però a danneggiato il radiatore e li ha costretti a fermarsi

34 anni dopo

gardereSe hai vinto la classifica "Promozione" con una Peugeot 205 al Monte-Carlo dell' 85, perchè non tornarci nel 2019 ? E' questo che hanno pensato i francesi Paul Gardere e Jean-Louis Bufferne ripresi alla zona tecnica prima del parco assistenza di metà giornata.

Pagina 3 di 15