La conferenza stampa finale

conferenza finNil Solans  (Ford)Volevamo vincere e ce l’abbiamo fatta. E’ stata dura perché con una due ruote motrici non era facile affrontare percorsi così pieni di pietre. Ad ogni modo la squadra ha fatto un ottimo lavoro e siamo riusciti a fare buoni tempi.

Ott Tanak (Ford) - Quando ho tagliato il traguardo non ho provato alcuna emozione particolare. Mi sono soltanto sentito sollevato. Nella Power Stage ho sperato in un risultato di Latvala in modo da partire quarto in Polonia e invece per un punto ora sono terzo della generale. Nel complesso oggi ho provato solo un paio di brividi nella prima ps quando ho sbagliato ad un bivio e avevo tutta la polvere che mi entrava nell’abitacolo. L’obiettivo da qui in avanti è continuare con questo passo.

Jari-Matti Latvala (Toyota) Sinceramente speravo di raccogliere un bottino più cospicuo, però almeno mi sono avvicinato ad Ogier.  Per quanto riguarda la giornata odierna ho sbagliato in due tornanti e così ho perso tempo prezioso. Dal Portogallo, comunque, sono stati fatti progressi e la macchina ha risposto molto bene.

Thierry Neuville (Hyundai)Sono frustrato ma perlomeno ho concluso come da obiettivo davanti ad Ogier. Venerdì ho spinto forte poi però il problema ai freni mi ha tolto la possibilità di giocarmi la vittoria. Nel complesso la macchina è andata bene. Adesso prima della Polonia farò due sessioni di test e poi per divertimento il Rally  Ypres.

Malcolm Wilson (manager M-Sport) - Quando si aspetta la vittoria da tanto tempo e si sono vissuti parecchi alti e bassi è normale che ci sia dell’emozione. Tanak è certamente un pilota che può puntare al mondiale. Per farcela però dovrà poter contare su una vettura affidabile visto che ormai la battaglia è piuttosto ravvicinata.