Back to Top

Il programma della gara CIR

programma 2017Giovedì 12 ottobre

18:00 - 19:30 Primo turno di verifiche sportive e tecniche, dedicate principalmente agli iscritti CIR e prioritari. Presso l'officina Evit di Verona

Venerdì 13 ottobre

8:30 - 13:00 Verifiche sportive presso officina Evit di Verona
9:00 - 13:30 Verifiche tecniche presso officina Evit di Verona

8:30 - 10:00 Shakedown ad Illasi (VR) per iscritti CIR e prioritari;
10:00 - 14:00 Shakedown per tutti gli equipaggi

18:01 Partenza del rally, da uscita Parco Assistenza (zona Fiera di Verona)

19:05 ps.1 "Città di Verona" di 3,44 km (parcheggio C - Palazzetto dello Sport - Verona)

19:50 Inizio riordino notturno - Verona

Sabato 14 ottobre

7:31 Uscita riordino notturno
7:31 - 8:01 Parco assistenza "A" di 30 minuti

9:00 ps.2 "Roncà 1" di 10,98 km
9:50 ps.3 "Cà del Diaolo 1" di 21,33 km
10:24 - 10:49 Riordino di 25 minuti a Badia Calavena
11:05 ps.4 "Santissima Trinità 1" di 10,71 km

12:12 - 12:37 Riordino a Verona di 25 minuti
12:37 - 13:07 Parco Assistenza "B" di 30 minuti

14:06 ps.5"Roncà 2" di 10,98 km
14:56 ps.6 "Cà del Diaolo 2" di 21,33 km
15:42 ps.7 "Santissima Trinità 2" di 10,71 km

16:49 - 17:09 Riordino a Verona di 20 minuti
17:09 - 17:19 Parco Assistenza "C" di 10 minuti

17:59 ps.8 "Città di Verona" di 0,89 km

18:35 - 19:20 Parco Assistenza "D" di 45 minuti
19:30 Parco chiuso e fine 1.tappa

Domenica 15 ottobre

7:01 Uscita Parco chiuso ed inizio 2.tappa
7:01 - 7:16 Parco Assistenza "E" di 15 minuti

8:06 ps.9 "Marcemigo 1" di 11,19 km
8:34 ps.10 "Tregnago 1" di 12,02 km

9:01 - 9:21 Riordino di 20 minuti a Badia Calavena
9:40 ps.11 "San Mauro di Saline 1" di 7,43 km
10:13 ps.12 "San Francesco 1" di 13,65 km

11:28 - 11:48 Riordino a Verona di 20 minuti
11:48 - 12:18 Parco Assistenza "F" di 30 minuti

13:08 ps.13 "Marcemigo 2" di 11,19 km
13:36 ps.14 "Tregnago 2" di 12,02 km
14:03 - 14:33 Riordino di 30 minuti a Badia Calavena
14:52 ps.15 "San Mauro di Saline 2" di 7,43 km
15:25 ps.16 "San Francesco 2" di 13,65 km

16:40 - 16:50 Riordino a Verona di 10 minuti
16:50 - 17:00 Parco Assistenza "G" di 10 minuti
17:30 Arrivo in Piazza Brà a Verona

 

Gli orari di tutti gli eventi

scheda incrociSaranno quattro gli eventi principali in questo weekend di gara veronese: 
Il 35° Rally Due Valli - gara CIR: partenza venerdì sera e due tappe, sabato e domenica;
il 12° Rally Due Valli Historic: identico programma della gara CIR, ma lo storico non disputa le ultime due prove speciali della domenica;
Il Rally Due Valli - gara Camp. Regionale: partenza venerdì sera ed una tappa, quella di sabato;
il 7° Due Valli Classic - gara di regolarità Sport: partenza ed arrivo nella giornata di domenica.

Il transito sulle prove speciali verrà regolamentato dalla pubblicazione dell'Ordine di Partenza: per intanto gli orari che trovate indicati sono quelli della prima vettura della gara CIR.

Per una maggior completezza, riepiloghiamo gli orari di tutti gli eventi, sulla nostra scheda a cui potete accedere cliccando sull'immagine a fianco o cliccando direttamente qui.

Il CIR e l’aritmetica

numeriLa sfida per il titolo di Campione Italiano Rally 2017 sarà fra Paolo Andreucci, Simone Campedelli ed Umberto Scandola: la situazione di classifica prima dell’ultima gara, vede il garfagnino Paolo Andreucci con 84,5 punti conquistati, davanti al cesenate Simone Campedelli con 76,0 punti e al veronese Umberto Scandola che di punti ne ha conquistati 71,0.

Ai fini del campionato sono validi in migliori punteggi acquisiti in 12 tappe e tutti i punteggi bonus (di fine rally) conquistati. Paolo Andreucci di risultati a Verona ne porta 11, quindi in caso di conquista di punteggi in entrambe le tappe, dovrà scartare il peggior risultato che attualmente è di 3 punti. Il problema non sussiste per Campedelli e Scandola perché hanno conquistato punti in meno tappe di Andreucci.

Con due tappe ancora da disputare, fare i conti delle varie possibilità è troppo caotico e francamente inutile. Ammettendo che la gara faccia riferimento solamente ai tre sfidanti, i punti fermi sono:

-) per decidersi il CIR al termine della prima tappa, Andreucci dovrebbe piazzarsi a podio ed entrambi i suoi concorrenti fermarsi;

-) se Campedelli vince entrambe le tappe ed il rally, è campione CIR mentre a Scandola potrebbe non bastare;

-) Se Scandola vince entrambe le tappe ed il rally e Andreucci non fa meglio di due terzi posti, diventa campione

-) Se Scandola e Campedelli vincono una tappa a testa e giungono secondi nell’altra, vince comunque Campedelli (se Andreucci non arriva primo o secondo nel rally finale).

-) se... se ... nello sport vince il migliore, quindi, come già scritto, l'unica tattica sicuramente vincente, è quella .. di vincere e non badare a tattiche conservative, inutili qui a Verona quasi fino a fine rally.

Possibili anche degli ex equo, dove conterà come discriminante il numero maggiori di tappe vinte, poi i secondi posti, i terzi e così via. Attualmente la situazione è questa:

Andreucci 5 vittorie, 1 secondo e 3 terzi posti

Campedelli 4 vittorie, 4 secondi ed 1 terzo posto

Scandola 3 vittorie, 3 secondi e 4 terzi posti.

L’anno scorso tutti si aspettavano che i tre team sfidanti ampliassero la squadra in virtù del regolamento che anche piloti non iscritti al CIR portano via punti se precedono in classifica chi gareggia per il campionato, ma non è successo. Staremo a vedere quest’anno: per intanto sappiamo solamente che Kalle Rovanpera, con la Peugeot, non sarà al via della gara scaligera.

La situazione nel Campionato Italiano Rally

Ottavo e ultimo appuntamento del C.I.R. 2017, il Rally Due Valli avrà punteggio “maggiorato” a 1,5, in virtù di essere l'ultimo evento di campionato. I punti a disposizione del vincitore salgono quindi a 11,25 per tappa oltre a 4,5 di bonus.

cir andreucci 1Questa la situazione di campionato prima del rally di Roma, relativamente alla Classifica Conduttori Assoluta: lotta a tre con il toscano Paolo Andreucci (Peugeot 208 T16) al comando con 84,5 punti. Sono validi per l’aggiudicazione del titolo solamente i 12 migliori punteggi di tappa (oltre tutti i bonus) e avendone conquistati già 11, Andreucci con due tappe al termine del campionato dovrà eseguire uno scarto; in questo momento il suo peggior risultato è un “3” punti conquistato a San Marino.
Al secondo posto, ma senza scarti da eseguire, il romagnolo Simone Campedelli (Ford Fiesta R5) che di punti ne ha conquistati finora 76, quindi con 8,5 punti di distacco dal toscano. Terzo con 71 punti, quindi 13,5 di distacco dal leader, il veronese Umberto Scandola (Skoda Fabia R5).

cir pollara 1Già assegnato aritmeticamente il Campionato Italiano Due Ruote motrici, all'equipaggio siciliano formato da  Marco Pollara e Giuseppe Pinciotto (Peugeot 208 R2) ; rimane la sfida per il secondo posto fra l’italo-svizzero Kevin Gilardoni (Renault Clio R3T) e  il lombardo Riccardo Canzian (Renault Clio R3T).


cir pollara 2Anche la sfida per il Campionato Italiano Junior si è già di fatto conclusa a Roma con l'assegnazione del titolo a Marco Pollara e Giuseppe Pinciotto (Peugeot 208 R2); ancora aperta la sfida per la conquista della piazza d'onore fra il varesino Damiano De Tommaso (Peugeot 208 R2) e il bresciano Luca Bottarelli (Peugeot 208 R2). 

cir andreucciNel Campionato Italiano Costruttori, al comando la Peugeot con 113,5 punti, davanti a Skoda che finora ha conquistato 78,punti. La matematica lascia ancora speranze a Skoda che però dovrebbe piazzare due vetture ai primissimi posti in entrambe le tappe e nel rally.

 

cir mazzocchiPeugeot avanti nel Campionato Italiano Costruttori Due Ruote Motrici con Renault distante 24,5 punti e con davvero poche probabilità di ribaltare la situazione, vista la presenza numerica importante delle berlinette 208.

 

cir andolfi 1Già assegnato il titolo nel Campionato Italiano RGT, con il ligure Fabrizio Andolfi, navigato da Marco Menchini,  che con la sua Abarth 124 rally guida la classifica a punteggio pieno, ma a Roma ha scelto la visibilità dell'europeo alla gara italiana dove aveva già conquistato il titolo.


cir martinelliAncora aperto il  Campionato Italiano R1, con il lucchese Stefano Martinelli (Suzuki)al comando con 81,50 punti, davanti a Stefano Strabello su Suzuki ( 62,0 punti) ed Emanuele Rosso con la Renault ( 60,5 punti). A tutti e tre la matematica concede la possibilità di portare a casa domenica sera il titolo.


cir campedelli 2Assegnato anche il Trofeo Italiano Rally Asfalto al romagnolo Simone Campedelli (Ford Fiesta R5) navigato da Pietro Elia Ometto. Pochi giorni per festeggiare, ma la concentrazione è tutta rivoltà in alto, alla classifica assoluta del CIR.



cir andolfi 2Già assegnato il Trofeo Abarth 124 rally:  il Trofeo è già stato vinto aritmeticamente da Fabrizio Andolfi al Rally del Friuli

 




cir detommasoSi conclude anche l’importante Trofeo Peugeot Competition 208 Top. Al comando provvisorio Damiano De Tommaso con 63 punti, seguito da Tommaso Ciuffi con 45 e Luca Bottarelli con 41 punti. I giochi sono ancora aperti anche se la classifica attuale favorisce decisamente il leader provvisorio: è una sfida importante, perchè apre le porte ad una stagione ufficiale nello Junior !

cir gilardoniPresenti al Rally Due Valli anche i trofei Renault: nel Trofeo Renault Clio R3T Top, la classifica assoluta vede al comando Kevin Gilardoni con 214 punti che deve solo pensare a gestire la gara su Riccardo Canzian, distaccato di 37 punti.



cir rossoNel Trofeo Renault Twingo R1 Top al comando troviamo Emanuele Rosso con 225 punti, davanti ad Alberto Paris (con 187 punti conquistati) e Filippo Bravi (167)

 



martinelli 6Assegna il titolo a Verona anche il fortunato Suzuki Rally Trophy, con Stefano Martinelli al comando con 137 punti, davanti a Lorenzo Coppe (114 punti) e Stefano Strabello (113 punti).

Le validità

logo cirIl Rally Due Valli edizione 2017 si divide in più eventi, come prassi ormai consolidata degli eventi titolati: oltre al 35° Rally Due Valli validità come ottava ed ultima prova del Campionato Italiano Rally, come sesta ed ultima prova del Trofeo Italiano Rally Asfalto, ci sarà la gara di Campionato Regionale a coeff. 2, quindi l'importante validità di Campionato Italiano Rally Auto Storiche, giunto all'ultima delle otto gare in programma, nella gara denominata "12° Due Valli Historic" ed infine la gara di regolarità sport denominata 7° Due Valli Classic.

Il 35° Rally Due Valli concluderà naturalmente anche tutte le coppe ACI SPORT presenti nel CIR e nel TRA e sarà la gara di fine stagione per tutti i più importanti Trofei: i trofei Renault, il Peugeot 208 Top, il Suzuki Rally Trophy ed il Trofeo Abarth 124 rally.

35° Rally Due Valli

logo duevalliSiamo all’epilogo del Campionato Italiano Rally 2017: come lo scorso anno sarà il Rally Due Valli a decretarne il vincitore assoluto e come lo scorso anno la sfida sarà a tre: se la giocheranno ancora Paolo Andreucci ed Umberto Scandola, affiancati quest’anno da Simone Campedelli che “sostituisce” Giandomenico Basso diventato poi campione italiano. Con il gioco degli scarti ed il coefficiente maggiorato, si parte praticamente alla pari e l’unica tattica applicabile è quella di vincere, anche perché farlo per la sola giornata di sabato potrebbe non servire a nessuno. L’ACI Verona lo sapeva e ha preparato un rally degno di questa sfida: ben 16 prove speciali che sommano a quasi 180 chilometri di tratti cronometrati sull’asfalto delle colline veronesi, con le due tappe che si equivalgono come difficoltà e come numero di speciali. Anche la città di Verona si prepara ad un’accoglienza quanto mai importante, non solo per la cornice suggestiva della centralissima Piazza Brà, ma anche per l’inedita prova speciale cittadina che sostituisce la classica salita delle“Torricelle”.

Gli ingredienti ci sono tutti per un finale di stagione speciale: a chi consegneranno il titolo Giandomenico Basso e Lorenzo Granai ? Lo scopriremo domenica pomeriggio, inevitabilmente.

Pagina 9 di 9