Back to Top

Classifiche finali

tempi

 Classifica generale:

1.Andreucci 2.Crugnola+120.8 3.Campedelli+29.7 4.Katsuta+1.37.8 5.Michelini+1.40.0 6.Arai+1.44.6  7.Rusce +2.50.1 8.Panzani+4.29.9 9.Gryazin+4.51.6 10.Santini+6.26.9

Classifica CIR assoluto:

1.Andreucci 2.Crugnola 3.Campedelli 5.Michelini 7.Rusce 8.Panzani 10.Santini

Classifica CIR 2 ruote motrici:
Classe R3: 1.Ferrarotti 2.Canzian 3.Rosso
Classe R2: 1.De Tommaso 2.Nerobutto 3.Fiorillo
Classe RGT: 1.Lucchesi

Classe CIR Junior:
1.Ciuffi 2.Mazzocchi+9.5 3.De Tommaso+1.00.1 4.Trevisani 5.Nerobutto 6.Strabello

Classifica CIRA assoluto:
1.Crugnola 3.Michelini 5.Rusce 6.Panzani 8.Santini 9.Maestrini

 

Le interviste di fine rally e la conferenza stampa finale

microfonoAbbiamo intervistato i principali protagonisti di questo Rally Il Ciocco e Valle del Serchio 2018: potete ascoltare i loro commenti finali assieme all'audio completa della conferenza stampa finale ,nella sezione INTERVISTE  oppure  cliccando direttamente qui

Prova Speciale n.15 "Careggine 3" di 19,80 km

15 Orario di partenza prima vettura:  18:42

Ultima prova speciale del rally. L'ultimo passaggio è stato vinto da Crugnola 12.57.0

Paolo Andreucci è entrato in prova dalle 18:42

Paolo Andreucci: 13.07.2
Simone Campedelli: 13.08.1

Andrea Crugnola: 13:10.8

Paolo Andreucci e Anna Andreussi su Peugeot 208 T16 vincono il 41° Rally del Ciocco
Andrea Crugnola e Danilo Fappani su Ford Fiesta R5 chiudono in seconda posizione a 20"8
Simone Campedelli e Tania Canton su Ford Fiesta R5 sono terzi assoluti a 29"7

Takamoto Katsuta e Marko Salminen su Ford Fiesta R5 chiudono quarti con un rush finale a 1'37"8
Rudy Michelini e Michele Perna chiudono in quinta posizione a 1'40"0
Hiroki Arai e Glenn Macneall su Ford Fiesta R5 sono sesti a 1'44"6
Antonio Rusce e Sauro Farnocchia sono settimi con la Ford Fiesta R5
Luca Panzani e Francesco Pinelli arrivano ottavi con la Ford Fiesta R5
Nikolay Gryazin e Yaroslav Fedorov sono noni con la Skoda Fabia R5
Federico Santini e Gabriele Romei su Skoda Fabia R5 chiudono in decima posizione

La classifica CIR assoluta:

Andreucci 15 punti
Crugnola 12 punti
Campedelli 10 punti
Michelini 6 punti
Rusce 4 punti
Panzani 3 punti
Santini 1 punto

A più tardi, dopo la premiazione, con le interviste finali e la conferenza stampa finale

Lo Junior è stato vinto da Tommaso Ciuffi con 9"6 su Andrea Mazzocchi e 1'00"9 su Damiano De Tommaso
Nel 2 ruote motrici Ivan Ferrarotti ha vinto la classe R3 (quest'anno si ragiona a classi), Damiano De Tommaso la classe R2 e Christopher Lucchesi la classe RGT

Prova Speciale n.14 "Massa - Sassorosso 3" di km. 6,90

14 Orario di partenza prima vettura:  18:08

Andrea Nucita ha vinto il secondo passaggio in 4.25.6

Partenza del primo concorrente confermata alle 18:08

Paolo Andreucci è entrato in prova alle 18:08
Mattonen transita lentamente in prova con le quattro frecce accese

Paolo Andreucci 4:28.1
Simone Campedelli: 4.28.6
Andrea Crugnola 4.27.8

Ad una prova speciale dal termine Andreucci conserva 17"2 su Crugnola e 28"8 su Campedelli. Sarà Careggine a stabilire la classifica finale della prima prova del Campionato Italiano Rally 2018.

Appassionante la sfida Katsuta - Arai per il quinto posto. Adesso è davanti Katsuta di 5 decimi. Rudy Michelini "comodo" quarto assoluto

modanesiAndrea Modanesi esce di strada e ostruisce parzialmente la strada (ha staccato la ruota e il ponte posteriore) Equipaggio OK. Partenze fermate; si riparte dopo aver sistemato prontamente il tracciato

 

 

Classifiche dopo la ps.13

tempiA due prove speciali dal termine, queste le classifiche maturate fino a questo momento:

 Classifica generale:

1.Andreucci 2.Crugnola+17.5 3.Campedelli+28.3 4.Michelini+1.14.3 5.Arai+1.34.2 6.Katsuta+1.34.4 7.Rusce +2.17.4 8.Panzani+3.45.8 9.Gryazin+4.18.9 10.Santini+5.12.3

Classifica CIR assoluto:

1.Andreucci 2.Crugnola 3.Campedelli 4.Michelini 7.Rusce 8.Panzani 10.Santini

Classifica CIR 2 ruote motrici:
Classe R3: 1.Ferrarotti 2.Canzian 3.Rosso
Classe R2: 1.De Tommaso 2.Nerobutto 3.Fiorillo
Classe RGT: 1.Lucchesi

Classe CIR Junior:
1.Ciuffi 2.Mazzocchi+9.5 3.De Tommaso+1.00.1 4.Trevisani 5.Nerobutto 6.Strabello

Sentite al riordino dopo il secondo giro di prove speciali

icona lenteConcentriamoci sui protagonisti dei campionati Junior e 2 ruote motrici, che abbiamo quasi ignorato a causa di un format compatto ed intenso.

Christopher Lucchesi: sta andando molto bene, i tempi con Modanesi adesso corrispondono. Più che soddisfatti
Riccardo Canzian: a metà prova, la più insidiosa, non stavamo esagerando ma in un taglia normale abbiamo forato l'anteriore sx . la vettura non inseriva più e ci siamo fermati a cambiarla. Ormai i giochi sono fatti. Siamo soddisfatti per il passo che siamo riusciti a tenere, siamo soddisfatti di aver lottato sul filo dei decimi
Emanuele Rosso: questo giro un po' meglio, cerchiamo di capire la macchina, vedo che sto cominciando a capirci qualcosa, ben venga per il Sanremo
Ivan Ferrarotti: bene, abbiamo ripetuto le prove, mi dispiace per Riccardo, purtroppo ci vuole anche un po' di fortuna in questo sport.Ho forse alzato troppo il piede e ho Tosi dietro. Dobbiamo cercare di restare concentrati.
Emil Lindholm: si sta sporcando parecchio, nel complesso bene. Mi dispiace per Canzian, noi contnuiamo con il nostro passo
Gianluca Tosi: sto cominciando a capire le gomme, stiamo andando bene
Tommaso Ciuffi: contenti, c'è Mazzocchi che mi fa impegnare, non bisogna mollare niente. Le gomme hanno lavorato bene e noi pure. Contenti, ci impegniamo sulle due ultime prove senza mollare niente
Damiano De Tommaso: Un po' meglio,la macchina me la sento molto meglio, ci sembrava di essere andati meglio nelle prove del pomeriggio, ma la realtà è che siamo anccora un po' distanti. Vediamo di lavorarci
Andrea Mazzocchi: bene, secondo giro ancora più difficili, tagli sporchi, scivolose, tante macchine parcheggiate a lato e difficile guidarle. Ci stiamo divertendo soprattutto
Stefano Strabello: una gara d'esperienza, ogni prova andiamo meglio e va bene così
Alessandro Nerobutto: siamo abbastanza contenti, facciamo un po' di fatica sull'asfalto ma vediamo di migliorare
Jacopo Trevisani: secondo giro forse più complicato, tanto sporco per strade, bisogna evitare le forature, ho preso un colpo per un errore mio. Sto cercando di orendere il ritmo giusto
Nicola Fiorillo: diciamo che non è la mia gara. Ci sono stati problemi. E' la prima volta che partecipo, nuova macchina e nuovo navigatore. La prossima tappa sarò un po' più presente.
Corinne Federighi: abbiamo avuto dei problemi durante quasi tutte le prove, abbiamo cercate di fare quello che potevamo da sole. Ora i meccanici vedranno di risolverli e di arrivare in fondo.
Jarkko Nikara: il problema l'avevo risolto (non riusciva a mettere in modalità prova speciale) nel pomeriggio qualche problema con i freni, rimanevano bloccati, poi meglio, sto migliorando la mia guida e l'esperienza della mia navigatrice.

 

Prova Speciale n.13 "Il Ciocco 2" di 2,37 km

13 ciocco2Orario di partenza prima vettura:  16:33 

 Il secondo passaggio in discesa nella tenuta del Ciocco. Il primo è stato vinto da Rudy Michelin in 2'14"2
Prova in partenza alle 16:35
Paolo Andreucci è entrato in prova alle 16:35

Stesso tempo per Andreucci e Campedelli in 2.13.6
Andrea Crugnola a due decimi e Rudy Michelini a 5 decimi di secondo

Si ritira Simone Bertolotti in seguito ad una toccata 

 

Prova Speciale n.12 "Renaio 2" di 14,32 km

12 Orario di partenza prima vettura:  15:59 

9.51.6 il tempo di Crugnola nel primo giro sulla Renaio

La prova parte con due minuti di ritardo: Paolo Andreucci entra alle 16:01 

9.49.8 per Paolo Andreucci
9.49.0 per Simone Campedelli
10.01.1 per Antonio Rusce
9.58.5 per Rudy Michelini
9.46.4 per Andrea Crugnola

Ora il podio virtuale provvisorio è 1.Andreucci 2.Crugnola+17.3 3.Campedelli+28.3

Bella la lotta per il quinto posto fra i due giapponesi, ora distanziati di otto decimi di secondo.

Mattonen continua la gara con i problemi all'idroguida e perde 5 minuti anche in questa prova

 

Prova Speciale n.11 "Tereglio 2" di 17,19 km

11 Orario di partenza prima vettura:  15:05 

tereglio2Al primo passaggio Andreucci ha staccato il miglior tempo in 12.04.9

Condizioni meteo: nuvoloso, temperatura 10-12 gradi, asfalto asciutto
L'apripista conferma: "un paio di punti sporchi, meno gente nella parte iniziale e più pubblico nella parte finale"

Paolo Andreucci  è entrato in prova alle 15:05

Paolo Andreucci 12.01.2 bene, tutto a posto
Simone Campedelli: 12.02.7 noi non molliamo mai, fino all'ultimo centimetro. Peccato per quelle due forature, la macchina va bene, oggi è così
Antonio Rusce: 12.18.1 un po' meglio, abbiamo abbassato ancora dal primo giro nonostante si sia sporcato rispetto al primo giro
Andrea Nucita non arriva allo stop ancora. E' fermo in prova Equipaggio OK, la vettura ostruisce solo parzialmente la strada e viene opportunamente segnalata dai commissari
Mattonen procede lentamente in prova
Rudy Michelini: avrei fatto una bella prova, è facile bucare su questa prova. Nucita ha "tirato" una bella botta qui all'arrivo ma entrambi sono fuori dalla vettura e sono ok 12.14.4
Andrea Crugnola 12.06.3 bene, siamo contenti 
Luca Panzani: abbiamo trovato un po' di traffico, ora facciamo qualche modifica
Mattonen arriva con le quattro frecce: "idroguida out"
Takamoto Katsuta: prova molto insidiosa, si è sporcata parecchio, ho cercato di guidare pulito, un paio di piccoli errori  ma nel complesso sono soddisfatto 12.16.9
Simone Bertolotti: qualche tempo sta uscendo, siamo soddisfatti
Leopoldo Maestrini: abbastanza bene, mi sono addormentato su Careggine
Hiroki Arai: insidiosa ma stiamo migliorando, riesco a ricordarmi dove sono i punti complicati
Luca Artino: male, abbiamo dei punti di riferimento fino alla salita, ma poi perdo tutto in salita. Non so, non ho coraggio, non riesco... sono più forte quegli altri, questo è sicuro.
Federico Santini: Abbiamo guidato bene, sto prendendo confidenza con la macchina, cìè sempre da fare tante regolazioni perchè con queste gomme non sono abituato
Marcello Razzini: Abbiamo toccato un muretto a Massa Sassorosso. Fatichiamo a trovare il feeling con la vettura
Alessio Profeta è entrato in prova dopo il n.35 Coppe
Nikolay Gryazin: peccato perchè ci siamo girati ancora, poi ho rallentato per le vetture ferme, non sono ancora soddisfatto sulla mia guida, ci devo lavorare.

testa uscitaSono usciti di strada Lorenzo Coppe (Peugeot) e Giuseppe Testa . Equipaggi OK in entrambi i casi

Pagina 1 di 6