Back to Top

WRC - La Croazia si candida ad ospitare un round iridato

Andata vicina alla promozione nel 2019, la località slava spera in una chance per i prossimi anni

Chissà, magari verrà inserita nel calendario in sostituzione della Germania o della costosa Corsica. Di certo, ad oggi la Croazia sembra essere sempre di più una papabile candidata ad entrare nel mondiale del futuro.

Secondo quanto riportato dal quotidiano locale Sata24, l'attuale responsabile dell'ente promotore del WRC Oliver Ciesla, fresco di annuncio di dimissioni, si sarebbe recato a Zagabria per incontrare un gruppo di delegati per parlare del progetto. Tra questi Davorin Stetner, presidente della Federazione croata, il quale ha confermato la volontà di organizzare una manche della serie iridata sul territorio.

"Dopo sette anni di trattative, andremo ad aprire ufficialmente le porte al Campionato del Mondo Rally", ha affermato il dirigente, che ha voluto festeggiare la notizia con un post sulla propria pagina Facebook. "Il governo, la città di Zagabria e le sue istituzioni si sono mostrati pronti a fornirci il loro sostegno. Questo fa capire quanto per noi sia importante. Adesso dovremo fare il possibile per terminare i test da qui a fine 2020".

Già in evidente crescita di popolarità a livello turistico, la Croazia avrebbe accettato, o meglio si sarebbe proposta al WRC soprattutto alla luce degli evidenti benefici economici collaterali.

Sempre secondo la stampa slava, il dossier di presentazione dovrebbe essere analizzato il prossimo autunno. L'obiettivo sarebbe un accordo a lungo termine. 

Rally della Val d'Orcia
RALLY DELLA VAL D'ORCIA - Vittoria del greco Papad...
 

By accepting you will be accessing a service provided by a third-party external to https://www.rallylink.it/cms16/