Back to Top

WRC - Ypres spinge per un posto nel calendario

Il Belgio non vuole aspettare la decisione finale della Turchia

Motivato dalla presenza dell'idolo locale Thierry Neuville, il Rally Ypres spera di riuscire a trovare una collocazione nel mondiale 2020 anche se fino ad ora il suo destino è stato legato a doppio filo a quello della Turchia.

Sulla carta in programma dal 24 al 27 settembre, l'evento con base a Marmaris, ancora in stand-by per motivi finanziari e di data, sta infatti costringendo il Belgio a restare alla finestra in attesa di una risposta definitiva sul da farsi.

Ciò nonostante Alain Penasse, Presidente dell'ente organizzatore della gara, ha assicurato che al Club Superstage tutti si stanno rimboccando le maniche per rendere fattibile la manifestazione dal 2 al 4 ottobre in contemporanea con il campionato nazionale.

"Stiamo portando avanti due progetti paralleli. Quello consueto, di cui abbiamo già concluso il roadbook, e quello iridato, su cui stiamo cominciando a mettere mano", ha spiegato al sito DirtFish. "D'altronde non possiamo stare fermi ad aspettare le decisioni altrui. Se ci arriverà il via libera dovremo farci trovare pronti".

La corsa si snoderà attorno al centro della cittadina di Ypres, mentre nella giornata conclusivaci si sposterà sulle strade della Boucles de Spa, con tanto di Power Stage sullo storico circuito.

"Per il momento stiamo valutando tre opzioni per la PS di chiusura", ha quindi affermato il manager. "La prima si basa su un percorso di 6/7 km, la seconda sarebbe tra i 9 e i 10 km e l'ultima alternativa è da 13/14 km".

"Abbiamo a disposizione strade molte belle sia fuori, sia dentro il tracciato, con curve famose come l'Eau Rouge", ha infine precisato.

PREMIO RALLY AUTOMOBILE CLUB LUCCA - Bagarre in al...
RALLY DI ALBA - Il Rally di Alba anche "online"
 

By accepting you will be accessing a service provided by a third-party external to https://www.rallylink.it/cms16/