Back to Top

DOLOMITI RALLY - La quarta edizione è ormai alle porte

La quarta edizione del Dolomiti Rally, secondo appuntamento stagionale della Coppa Rally 4^ zona, è ormai alle porte. Da diverse settimane l'Associazione sportiva Dolomiti Racing Motorsport sta lavorando duramente per permettere alla corsa, capace in soli tre anni di ritagliarsi uno spazio di rilievo fra le competizioni nazionali di pari validità, di confermare quanto di buono proposto dal 2016, anno del debutto come rally day, ad oggi. Quest'anno, dopo i disastri causati sul territorio dall'uragano Vaia dell'ottobre scorso, il lavoro del presidente Mauro Riva e dei suoi collaboratori, in testa il vice Marco Fenti, è stato ancora più pressante ed impegnativo. Quasi frenetico. Dolomiti Racing Motorsport, sodalizio composto da uomini fieri e mai domi, ha stretto i denti, ha fatto quadrato attorno alla grande passione per lo sport e per i rally che anima i suoi componenti ed è andata avanti. Con coraggio. Il 4° Dolomiti Rally sarà il rally della rinascita: per il motorsport in Agordino e per l'Agordino, territorio sportivo dove rinascono le Dolomiti. Non a caso i loghi della corsa e quello ideato per simboleggiare la rinascita del territorio Agordino sono abbinati: sul sito internet del sodalizio organizzatore e su tutta documentazione dell'evento sportivo. 

Mercoledì il tracciato di gara sarà collaudato, mentre venerdì 31 maggio, alle 20.00 si chiuderanno le iscrizioni che stanno procedendo spedite, tanto che molti alberghi della zona registrano l'esaurito. Il programma del 4° Dolomiti Rally prevede la distribuzione dei road book, al Centro parrocchiale di via Garibaldi ad Agordo, domenica 2 giugno, dalle 8.00 alle 12.00 e sabato 8 giugno, dalle 8.30 alle 10.00. Le ricognizioni sul tracciato di gara, con vetture di serie, si terranno dalle 8.30 alle 17.00 di domenica 2 giugno e dalle 8.00 alle 12.00 di sabato 8 giugno. Le verifiche ante gara si svolgeranno sabato 8: dalle 13.00 alle 16.30, al Centro parrocchiale, le sportive; dalle 13.30 alle 17.00, da Botol Group, le tecniche. Il 4° Dolomiti Rally si articolerà in nove prove speciali su asfalto. La partenza da piazza Libertà è prevista dalle 8.30 di domenica 9 giugno. Gli equipaggi saranno impegnati, in successione, sulle ps di "Oltach, di 6,630 km; "San Tomas", di 6,850 km; e "Valada", di 7,480 km. Ciascuna speciale dovrà essere affrontata tre volte, al termine del primo e del secondo giro, dopo la terza e la sesta speciale, i concorrenti entreranno ai riordini di piazza Libertà alle 10.37 e alle 13.59; le assistenze saranno effettuate in località Valcozzena, a partire dalle 11.27 e dalle 14.49. Come antipasto alla competizione, novità introdotta quest'anno dagli organizzatori di Voltago Agordino, tutti gli equipaggi avranno la possibilità di effettuare lo shakedown, dalle 15.00 alle 18.00 di sabato 8 giugno, lungo un tratto di strada di 2,650 km, ricavato nel
senso opposto di marcia della ps "Oltach". Si tratta di un utile test pre gara che consentirà ad equipaggi ed assistenze di verificare affidabilità e set up del mezzo.
A confermare lo stretto legame fra la corsa organizzata dal Dolomiti Racing Motorsport e il territorio, l'Agordino in particolare, sono i patrocini concessi all'evento dalle Amministrazioni comunali di Agordo, Voltago, San Tomaso, Vallada, Rivamonte, Taibon, Cencenighe, Canale d'Agordo e Falcade. A questi 
vanno aggiunti anche quelli di Regione del Veneto, Provincia di Belluno, Unione Montana Agordina e BIM  

BLOG - Il Rally del Portogallo taglia due speciali
EFFERREMOTORSPORT - Pier Sangermani al Rally Bianc...