Back to Top

BLOG - Ott Tanak... il cauto.

Tänak il cauto: "Nessun rischio per vincere il mondiale"

Il pilota Toyota cambierà approccio rispetto agli anni scorsi ed adotterà un atteggiamento da ragioniere nel confronto con Ogier e Neuville

Autore di un ottima stagione 2018 in cui ha conquistato quattro gare (Argentina, Finlandia, Germania e Turchia) aggiudicandosi più speciali di chiunque altro, Ott Tänak ha deciso di modificare il suo stile.Generoso come tutti i piloti nordici e pronto a metterci del suo guidando più con il cuore che con la testa, l'estone ha spesso sprecato e sbagliato, buttando via come lo scorso campionato, la chance di un successo finale che sarebbe stato del tutto meritato.

Forse per questo, consapevole che il tempo passa e le occasioni per imporsi anche, che a 31 anni suonati il biondo erede di Markko Märtin, ha deciso di prendere i rally diversamente.

"Presterò attenzione a tutto", ha confidato il driver Yaris ad Autosport. "Non voglio più trovarmi in mezzo agli intoppi, dunque cercherò di correre in maniera oculata, senza correre rischi inutili".

"Come abbiamo visto in Corsica, Ogier è stato in grado di guadagnare punti nonostante delle difficoltà. E' un ragazzo che si sa gestire con intelligenza. Io stesso la scorsa stagione in Turchia non avevo velocità nelle prime fasi della corsa, ma poi sono riuscito lo stesso a vincere", ha proseguito nella riflessione.

"Posso ancora crescere in diverse aree. So che posso fare meglio, essere più veloce e costante, e desidero spingermi più in là che posso. Quando sarò al limite me ne accorgerò e quando succederà dirò basta", ha aggiunto non nascondendo l'amarezza per l'ennesimo colpo basso ricevuto, quella foratura che sull'Isola della Bellezza gli ha impedito di arrivare davanti a tutti dopo aver portato avanti una grande prestazione in tutte le prove disputate.

Giustificata frustrazione a parte per gli imprevisti che finora gli hanno negato di raccogliere quanto sperato,Tänak può comunque ritenersi soddisfatto. L'organizzatore del WRC sta valutando la possibilità di dare vita ad un rally estone in suo onore, anche se non ufficialmente inserito nel calendario mondiale, e in nelle sale cinematografiche della Penisola baltica è appena uscito un film dedicato alla sua carriera. 

Chiara Rainis, giornalista pubblicista impegnata dal 2009 a raccontare il motorsport a 360° , dalla Formula 1 al WRC, con grinta e passione 

VM MOTOR TEAM - Maurino al Valli Cuneesi per dimen...
GORIZIA CORSE - Lorenzo Lamanda vince il Rally Ita...