Back to Top

BLOG - La Dakar 2020 si correrà in Arabia Saudita

Naim Chidiac/Red Bull Content Pool

La Dakar 2020 si correrà in Arabia Saudita

Dopo un'edizione 2019 ridotta al solo Perù, il rally raid più famoso al mondo si sposterà in Medio Oriente

Dal 1979 al 2007 è stata la Parigi- Dakar, un ponte motoristico che univa due continenti,l'Europa e l'Africa. Poi, per ragioni di sicurezza si è deciso di spostare la corsa in Sud America, dove è rimasta per un decennio.Adesso è arrivato il turno di un'altra zona del pianeta, ormai da tempo sotto l'occhio del ciclone per lo scarso rispetto dei diritti umani. Stiamo parlando dell'Arabia Saudita che dal 2020 ospiterà la storica manifestazione rallistica.

"Si tratta di una grande opportunità per verificare le abilità dei piloti e dei loro navigatori in territori mai affrontati prima", il commento di David Castera, nuovo direttore della Dakar. "Sarà un vero piacere creare una nuova gara sfruttando una situazione geografica dotata di grande varietà di scenari da scegliere. Lo sport, la navigazione, il superare sé stessi, saranno esaltati da dei percorsi nati per i rally raid".

In attesa di ulteriori dettagli che verranno svelati nel corso di un evento ad Al-Qiddiya il prossimo 25 aprile, possiamo dire con certezza che almeno dal punto di vista economico non si presenteranno più le problematiche che nel 2019 avevano costretto gli organizzatori della ASO a ridurre il numero di tappe, nonché a concentrare la corsa nel solo Perù, a seguito del rifiuto di Cile e Bolivia.

"Ho sempre voluto partecipare alla Dakar, ma non ne ho mai avuto la possibilità. Ora sono coinvolto in un sogno ancora più grande, ossia averlain Medio Oriente per la prima volta nella storia", la dichiarazione entusiasta alla notizia del principe Khalid bin Siltan Abdullah al Faisal, presidente della Federazione Motoristica dell'Arabia Saudita.

Euforia a parte, molte domande restano a proposito della modalità con cui i sauditi sapranno gestire alcuni aspetti estranei alla loro cultura, ad esempio la presenza di donne pilota, piuttosto che dei giornalisti, guardati come il nemico nei Paesi dove non vi è democrazia. 

LEONESSA CORSE - A Sanremo Mazzocchi è quarto di J...
T.E.R. - Chiarimenti sull'annullamento del Valli C...