L'Ente apre un bando rivolto alle associazioni di volontariato bresciane impegnate nel contenimento e nella gestione dell'epidemia.

Aiutare chi ne ha bisogno in tempi brevi. È questo l'obiettivo dell'Automobile Club Brescia, l'Ente organizzatore del Rally 1000 Miglia e del Trofeo Vallecamonica, che in collaborazione con 1000 Miglia Srl, con la Fondazione Comunità Bresciana e con Areu Lombardia, ha aperto un bando per destinare un importante aiuto economico alle associazioni di pubblica assistenza del territorio che in queste settimane stanno lottando contro l'emergenza sanitaria.

"Il bando prevede una disponibilità di 200mila euro: una parte erogabile in buoni carburante sulla base delle rilevazioni Areu relative all'attività di ciascuna organizzazione di soccorso e una parte in contributo alle spese vive, come l'acquisto dei dispositivi di protezione o altre dotazioni necessarie che i singoli gruppi potranno richiedere e che verranno esaminate da una Commissione ad hoc" ha commentato il Presidente dell'Ente Aldo Bonomi, specificando il dettaglio dell'operazione. - "Commissione che valuterà le richieste. Abbiamo stipulato una convenzione con Fondazione Comunità Bresciana, che sta curando anche la raccolta fondi aiutiAMObrescia".

Il modulo da compilare, disponibile sul sito www.brescia.aci.it, permetterà di inviare le domande fino al lunedì 23 marzo, per garantire "l'erogazione dei contributi entro venerdì 27 marzo" ha proseguito Bonomi. "Anche il presidente di 1000 Miglia Srl Franco Gussalli Beretta ha sottoscritto il progetto, così come la Fondazione Comunità Bresciana".