Back to Top

Elenco Iscritti  ... e che elenco !!

lista 1Eccolo, cliccate qui per visualizzarlo, l'elenco iscritti forse più atteso dell'anno, quello dell'edizione 2019 del Rally di Alba. Sarà stato l'effetto Sebastien Loeb con Daniel Elena e tutto il movimento messo in moto dalla Hyundai Motorsport con a capo Andrea Adamo che ben conosce la validità di queste strade e questi organizzatori, sarà stato che veramente il rally di Alba è il rally "organizzato dai piloti per i piloti", fatto sta che 182 equipaggi hanno deciso di aderire all'edizione 2019. Gli organizzatori - e lo possono dire con orgoglio - non se la sono sentita di arrivare a impopolari "sorteggi" che avrebbero anche rischiato di escludere protagonisti del CI.WRC e hanno chiesto pubblicamente di non inviare più iscrizioni (vi ricordate dei precedenti simili ad iscrizioni ancora aperte ??) e nello stesso tempo hanno richiesto ed ottenuto la deroga per ammettere 182 equipaggi al rally. 

Dicevamo 182 iscritti fra qui una WRC Plus, 7 WRC e 28 vetture R5, nomi di spicco come Sebastien Loeb, Stephane Sarrazin, Jean-Baptiste Franceschi, Ole Christian Veiby e poi Luca Cantamessa e Umberto Scandola (terza gara in tre settimane per lui), Kevin Gilardoni in prestito dal CIR, Alessandro Gino, Elwis Chentre, senza dimenticare che sono tutti ospiti dei padroni di casa del CIWRC capitanati da Simone Miele, Marco Signor, Luca Pedersoli, Corrado Fontana. Ma andiamo con ordine ....

Di Sebastien Loeb ne abbiamo già parlato e continueremo a farlo fino a domenica sera: è un'operazione voluta da Hyundai Motorsport, quella di Alzenau per capirci, in ottica di gara test per i futuri impegni mondiali su asfalto, utili sia all'equipaggio che alla vettura, la Hyundai i20 Coupè  WRC, quella che attualmente corre nei rally del Campionato del Mondo Rally.  La gara è unica e quindi Sebastien Loeb sarà in classifica assieme a tutti gli altri equipaggi ma sarà naturalmente trasparente, guidando una WRC Plus, per tutte le classifiche.

15 sono gli equipaggi iscritti al CI.WRC che si presenteranno ad Alba per il Campionato Assoluto (per le Coppe ACI come sapete non serve l'iscrizione al campionato): ci saranno Simone Miele con la Citroen DS3 WRC così come Luca Pedersoli, Marco Signor con la Ford Fiesta WRC e Corrado Fontana con la Hyundai i20 WRC. Sempre iscritti del CI.WRC troviamo fra gli altri Corrado Pinzano, Andrea Carella, Giampaolo Bizzotto e Jordan Brocchi con la Skoda Fabia R5, Rudy Andriolo e Stefano Liburdi con le Peugeot 207 Super 2000 e Roberto Vescovi con la Renault Clio Super 1600, naturalmente in coppia con Giancarla Guzzi.

Usciamo dal CI.WRC per citare gli altri tre piloti con le vetture WRC: Alessandro Gino e Lorenzo Della Casa con le Ford Fiesta WRC e Kevin Gilardoni con la Hyundai i20 WRC (non la versione coupè di Loeb naturalmente ma quelle della HMI).

Passiamo alla classe R.5 dove ci sono dei nomi di spicco internazionali, "portati" dall'operazione "Loeb": il francese Stephane Sarrazin ed il norvegese Ole Christian Veiby, nomi "mondiali" al via con le Hyundai i20 R5; altri nomi stranieri di spicco sono quelli dei giovani e forti francesi Jean Baptiste Franceschi (Skoda Fabia) e Anthony Fotia (Hyundai i20 R5), oltre allo svizzero Oliver Burri al via con la nuovissima Volkswagen Polo R5 dell'italianissima Roger Tuning. 

Elencare tutti i nomi presenti è impossibile e vi rimandiamo per questo alla consultazione dell'elenco completo, ma non manchiamo di citare, fra gli altri: Umberto Scandola (Hyundai i20 R5), Elwis Chentre, Gianluca Tosi e Luca Cantamessa con le Skoda Fabia R5, Davide Riccio (Hyundai i20 r5), le sempre presenti Rachele Somaschini (Citroen DS3 R3T) e Patrizia Perosino (Peugeot 208 r2) e veramente tanti tanti altri equipaggi.

 

 

 

 

Il programma del Rally di Alba [aggiornato alla Circolare Informativa n.1]

programma 1Ancora piccole modifiche al programma del Rally di Alba, espresse con la Circolare Informativa n.1 del 10 luglio ma approvata in data odierna (17 luglio). Se correte ad Alba, meglio darci un'occhiata dettagliata alla circolare perchè vengono modificati altri orari (ricognnizioni e briefing ad esempio). Per consultare la Circolare Informativa n.1 cliccate qui. Questo il programma aggiornato:

Sabato 27 luglio

Per i concorrenti che effettuano lo shakedown:

08:00 - 12:30 Verifiche Sportive  a Cherasco presso il Municipio
08:00 - 13:00 Verifiche Tecniche a Cherasco - Via Vittorio Emanuele

Per i concorrenti che NON effettuano lo shakedown:

08:00 - 12:30 Verifiche Sportive ad Alba presso il Palacongressi
08:30 - 13:00 Verifiche Tecniche ad Alba - zona riordino

Shakedown a Cherasco, fraz. San Bartolomeo

08:30 - 10:30 per i prioritari, WRC ed iscritti al CI.WRC 
10:30 - 13:00 per tutti
13:30 - 16:00 per tutti

#RA Show

dalle 16:00 sulla pista allestita nella zona industriale di Corso Asti, ad Alba, si svolgeranno esibizioni motoristiche con vetture da drifting e spettacoli vari

19:00 Partenza della prima vettura dal parco assistenza (Alba. Pza Medford)
19:06 Transito sulla pedana di partenza sita in piazza M.Ferrero
19:36 ps.1 "#RA Show" di 2,60 km

19:51 - 20:21 Parco Assistenza "A"
20:24 Ingresso nel riordino notturno

Domenica 28 luglio

6:30 Uscita dal riordino notturno
6:33 - 6:48 Parco Assistenza "B"

7:24 ps. 2 "Roddino" di 14,39 km
8:08 ps.3 "Igliano" di 21,50 km

9:26 - 9:46 Riordino ad Alba P.za Cagnasso
9:49 - 10:19 Parco Assistenza "C"

10:55 ps. 4 "Roddino" di 14,39 km
11:39 ps.5 "Igliano" di 21,50 km

12:57 - 13:17 Riordino ad Alba P.za Cagnasso
13:20 - 13:50 Parco Assistenza "D"

14:20 ps.6 "Alba" di 1,35 km
15:07 ps.7 "S.Stefano - Cossano" di 14,75 km

15:47 - 16:52 Riordino a S.Stefano Belbo

17:06 ps.8 "S.Stefano - Cossano" di 14,75 km

17:59 Neutralizzazione - Premiazione

 

Il video ufficiale di presentazione del Rally di Alba 2019

loebelenaNella sezione VIDEO - oppure cliccando direttamente qui - potete visionare il video ufficiale di presentazione dell'edizione 2019 del Rally di Alba

 

Le statistiche del CI.WRC dopo 4 appuntamenti

calcoliLe statistiche del Campionato Italiano WRC 2019 dopo quattro appuntamenti potete trovarle cliccando direttamente qui

 

Situazione del Campionato Italiano WRC

Il Rally di Alba è la quinta e penultima prova del Campionato Italiano Rally WRC. Vadiamone la situazione di classifica maturata fino ad ora:

miele simone2Classifica assoluta CI.WRC

AL comando Simone Miele con la Citroen DS3 WRC con 59,5 punti, davanti di 1,5 punti a Marco Signor (Ford Fiesta WRC) e di 14,5 punti a Luca Pedersoli (Citroen DS3 WRC). Mentre quest'ultimo ha già di fatto "scartato" con lo zero del Salento, sia Miele che Signor hanno quattro risultati utili su quattro gare e quindi prima della fine del campionato dovranno scartare un punteggio (un 10 per entrambi finora)

Nella varie Coppe ACi Sport, in quella WRC al comando Simone Miele (Citroen DS2 WRC), in Super 2000/R4 in testa vi è Rudy Andriolo con la Peugeot 207 S2000, in classe R5 comando Corrado Pinzano con la Skoda, in classe RGT in testa vi è Alessandro Fiorio (Abarth 124 Rally) mentre in Super 1600 Roberto Vescovi è in testa con la Clio S1600. In Gruppo N così come in Gr.N 2 ruote motrici al comando vi è Efisio Gamba con la Clio; Ivan Stival con la Peugeot 106 comanda la Classe A6, mentre in classe R3 Oscar Sorci è davanti a tutti. In classe r2 la Fiesta di Liberato Sulpizio al comando mentre Roberto Pellè con la Suzuki comanda fra le "piccole" R1: Gianmarco Lovisetto in testa fra gli Under e Oscar Sorci fra gli Over 55.

 

Due parole con Gil Calleri, Cinzano Rally Team, organizzatore del Rally di Alba

gil calleriGil, naturale proseguimento degli anni precedenti oppure nuova avventura? Come vivi il #RA 2019 ?

Come una nuova avventura, perché l’entrata nel Campionato Italiano WRC sicuramente ci dà qualcosa di importante anche se nello stesso tempo avremo impegni ancora più grandi verso Acisport e verso chi corre. E non possiamo far finta di nulla, perché l’impegno ad organizzare la gara quest’anno è decisamente maggiore.

Cosa è valuto dire per voi l’entrata nel CI WRC ?

Innanzitutto maggior lustro a tutta la competizione: far parte di un campionato come il CIWRC in Piemonte è importante, perché erano vent’anni che qui non c’era una validità titolata. Ci ha portato qualcosa di importante sicuramente ma anche tanta responsabilità e lavoro in più.

A dieci giorni dalla chiusura delle iscrizione ci puoi dire come stanno andando le richieste di partecipazione alla gara ?

Abbiamo già tantissimi iscritti e non avrei mai immaginato una cosa del genere. Penso che i piloti abbiano recepito tutta la mole di lavoro fatto in questi anni e ci stanno dimostrando il loro apprezzamento iscrivendosi veramente in tanti.

Ci puoi descrivere in poche parole le novità 2019 della vostra gara ?

La principale novità riguarda la prova speciale che disputeremo nei Comuni di Santo Stefano Belbo e Cossano Belbo. Abbiamo avuto richiesto da parte dell’ex sindaco e attualmente assessore regionale alla Sanità Luigi Icardi, di portare una tappa proprio a Santo Stefano Belbo: il pomeriggio della domenica il rally si sposterà sulle colline pavesiane: faremo questa prova speciale che alla fine verrà una specie di “ronde”: facciamo i 15 km della prova, poi riordino nella piazza del paese, con tanto di pedana e speaker e poi la prova verrà disputata nuovamente per altri 15 km

Un’altra piacevole novità sarà la disputa delle verifiche, sempre a Cherasco ma in località nuove: per le sportive saremo ospitati nella Sala del Consiglio mentre le verifiche tecniche saranno proprio nel bellissimo centro di Cherasco. Il parco dello shakedown invece resterà come di consueto nel piazzale degli stabilimenti BRC di Cherasco.
Ci fa molto piacere che il Comune di Cherasco si sia accorto di quello che facciamo e che abbia accolto il rally nel centro del paese.

Non è rally di Alba senza #RA show ….

Certamente. Anche quest’anno il sabato pomeriggio organizzeremo lo spettacolo con drifting e prototipi che faranno da antipasto per la prova spettacolo delle 20:00 che caratterizza da anni l’ìnizio del rally ed è apprezzata da tutti. I biglietti per assistere alla prova e allo spettacolo, saranno messi in prevendita dal giovedì presso il Palazzo dei Congressi  di Alba, sede come sempre del centro direzionale del rally e del parco assistenza durante la gara.

loeb tourdecorseQuest’anno fra gli iscritti alla gara, anche se trasparenti ai fini del campionato CI WRC, gareggierà un certo Sebastien Loeb. Lo sforzo affrontato avrà un ritorno d’immagine ?

Il ritorno c’è già stato perché i tanti iscritti vuol dire che tutti vogliono esserci anche per portare un saluto proprio a Loeb. Il venerdì sera organizzeremo una sessione autografi al Castello di Grinzane Cavour, un posto bellissimo dove, nel giardino, terremo anche una cena a buffet su prenotazione, proprio perché i posti non sono tanti.

Infine il discorso “pubblico”: vi aspettate grazie a Loeb e a tutte le altre “guest star” di cui si vocifera una grossa affluenza di pubblico, che fra il resto dalle vostre parti non manca mai …?

Sicuramente si e, oltre a farci molto piacere, ancora una volta, e quest’anno di più, dobbiamo chiedere la partecipazione degli appassionati a dare manforte ai Commissari ascoltando le loro indicazioni ed evitare qualsiasi problema che porti all’annullamento della prova: gli appassionati più esperti dovranno aiutare i commissari a fare capire a tutto il resto del pubblico che comportamenti non consoni rischiano di rovinare la splendida giornata di rally che li aspetta.

Rally di Alba 2019

logo albaSi sono spese tantissime parole negli ultimi anni a favore del Rally di Alba e della necessità di “promuoverlo” nel giro dei rally titolati perché disponeva di tutti i requisiti richiesti: una logistica “da grandi”, con l’importante “Palacongressi” di Alba “nato” apposta per fare da Rally HQ per tutti i servizi, adiacente al parco assistenza ampio, in città ma senza disturbare la città. Una location, quella di Alba e delle sue colline, ideale e suggestiva per ospitare tutti gli equipaggi, gli addetti ai lavori e i tanti appassionati che frequentano la gara anche da ben oltre il Piemonte. E le prove speciali, un tracciato tecnico ed impegnativo, vero parco giochi per i piloti ma anche per i fotografi, finalmente a loro agio fra i mille spunti che offre il panorama del circondario di Alba. Stiamo parlando delle Langhe, di Barolo, dei vigneti, dei mille ristoranti…. Provare per credere, qui il “detto” è più vero che mai. E se la Hyundai Motorsport si è mossa da Alzenau con il suo pilota più titolato, non è certo perché il suo “director” Andrea Adamo voleva fare una “scappata” a casa ma perché la somma delle qualità sopra esposte, fanno di questo rally l’ideale anche per un team mondiale, per testare la vettura e prepararla per la tappa wrc sugli asfalti della Germania a fine agosto.

Quindi se passeggiando per Alba vi sembrerà di scorgere il vostro idolo negli ultimi dieci anni, Sebastien Loeb, non vi sarete sbagliati, è semplicemente #RA show.