Ps.11 "Dei Laghi" di 11,93 km alle 18:34 - ultima speciale

consani de la haye 3Si conclude il 26° Rally dell'Adriatico con il terzo passaggio sulla "Dei Laghi". Il meteo regge e tutto è pronto per l'ultima sfida. In testa, a controllare un cospicuo vantaggio, il giovane francese Stephane Consani, con la Skoda Fabia di Erreffe mentre i suoi due principali avversari odierni, Nikolay Gryazin e Andrea Crugnola, hanno avuto una sorte avversa, il primo per uscita di strada ed il secondo per una foratura che lo ha costretto alla fermata in prova e quindi all'addio alla lotta per le prime posizioni. 

Al secondo posto Nicolò Marchioro ha a sua volta un buon margine su Paolo Andreucci che difende la posizione con 8 secondi su Umberto Scandola.

Nel Campionato Junior lotta per pochi secondi fra Luca Bottarelli e Marco Pollara (almeno con la ps.10 ancora da disputare).
Si comincia alle 18:34

Stephane Consani ha vinto l'ultimo passaggio in 7.18.3

Prova partita in orario alle 18:34. Complimenti all'organizzazione che ha fatto partire tutte le prove in orario, tranne una con due soli minuti di ritardo.

Sulla ps.10 intanto si deve ritirare Luca Bottarelli, che era al comando dello Junior (uscita di strada)

Termina Scandola in 7.19.3. Crugnola, senza velleità di classifica chiude in 7.15.9. Anche Dalmazzini nelle ultime posizioni della top ten stacca un prudente 7.31.2
Paolo Andreucci con 7.20.7 conserva la posizione davanti a Scandola che gli vale il terzo posto

Marchioro si toglie la soddisfazione del miglior tempo in 7.12.2. Ora manca solo Stephane Consani  per chiudere il podio
Anche Daniele Ceccoli chiude le sue fatiche sportive  in 7.23.6

Chiude la sua prova Stephane Consani e vince il Rally Adriatico 2019

Stephane Consani e Jean Tribault De la Haey su Skoda Fabia R5 vincono il 26° Rally Adriatico
Nicolo Marchioro e Marco Marchetti su Skoda Fabia R5 chiudono al secondo posto a 11"8
Paolo Andreucci e Rudy Briani su Peugeot 208 T16 R5 giugno terzi a 36"5

quindi:
Umberto Scandola e Guido D'Amore su Hyundai i20 r5 quarti a 43"1
Daniele Ceccoli e Piercarlo Capolongo su Skoda Fabia quinti a 1.11.7
Gigi Ricci e Lorenzo Ercolani su Hyundai i20 r5 sesti a 1.23.4
Luca Hoelbling e Mauro Grassi su Hyundai i20 r5 settimi a 2.32.3
Andrea Dalmazzini e Andrea Albertini su Ford FIesta R5 ottavi a 2.46.9