logo rallylink 200

Interviste di fine rally

microfonoAbbiamo intervistato al controllo orario d'arrivo tutti i protagonisti di questo difficile e suggestivo San Marino Rally. Potete ascoltare i loro commenti nella sezione INTERVISTE oppure cliccando direttamente qui

Aggiunto anche l'audio completo della conferenza stampa, appena terminata

Il podio del 43. San Marino Rally

2015-img-CIR-Rally di_San_Marino-andreucci_56  2015-img-CIR-Rally di_San_Marino-campedelli_16 2015-img-CIR-Rally di_San_Marino-basso_146
Paolo Andreucci Simone Campedelli Giandomenico Basso

I nuovi campioni italiani Junior 2015


Michele Tassone e Daniele Michi

2015-img-CIR-Rally di_San_Marino-tassone_13

Classifiche finali provvisorie

tempiClassifica generale / CIR: 1.Andreucci 2.Campedelli+26.9 3.Basso+1.25.6 4.Trentin 5.Reggini 6.Ceccoli 7.Biolghini 8.Cobbe 9.Tassone 10.Panzani
Classifica Trofeo Rally Terra: 1.Trentin 2.Biolghini 3.Cobbe 4.Donetto
Classifica CIR Junior: 1.Tassone 2.Panzani+1.17.4 3.Bernardi 4.Federighi
Classifica CIR Femminile: 1.Federighi
Trofeo Renault Twingo Top: 1.Panzani 2.Matteuzzi 3.Bottoni 4.Federighi

Nel Campionato Italiano Rally assoluto comanda Paolo Andreucci 59 punti davanti a Scandola (35), Basso (32) e Chardonnet (28)
Nel Costruttori CIR al comando Peugeot (80), poi Ford (64), Skoda (35) e Renault (15)
Il CIR Junior è vinto matematicamente dall'equipaggio Peugeot Junior Team formato da Michele Tassone e Daniele Michi.

Prova Speciale n.11 "Sestino 2" di km. 13.24 alle ore 11:14

numeri 11Ultima prova del 43. San Marino Rally

In partenza alle 11:14 la prova che darà verdetti importanti per il Campionato Italiano Rally.
Con il passaggio del Baja sulla prova, si stanno recuperando e mettendo in sicurezza i veicoli fermi lungo il percorso. Qualche minuto di ritardo.
Le 11:24 potrebbero essere l'orario di inizio prova.
Paolo Andreucci partito in prova alle 11:24
Paolo Andreucci 10.36.2
Simone Campedelli 10.34.0  Basso: 10.31.3

Paolo Andreucci e Anna Andreussi su Peugeot 208 T16 vincono il 43° San Marino Rally
Simone Campedelli e Danilo Fappani su Peugeot 207 Super 2000 chiudono al secondo posto a 26"9
Giandomenico Basso e Lorenzo Granai su Ford Fiesta R5 GPL arrivano terzi a 1'25"6
Mauro Trentin e Alice De Marco su Peugeot 207 Super 2000 chiudono quati e primi di Trofeo Rally terra (quarto successo consecutivo)
Filippo Reggini e Massimo Bizzocchi sono quinti su Skoda Fabia s2000
Daniele Ceccoli e Cristiana Biondi su Mitsubishi sono sesti sorpassando nel finale Biolghini
Pablo Biolghini e David Castiglioni su Skoda chiudono settimi
Luciano Cobbe e Fabio Turco su Fiesta RRC sono ottavi
Michele Tassone e Daniele Michi su Peugeot 208 R2B sono i nuovi campioni italiani Junior

Luca Panzani e Sara Baldacci vincono il Trofeo Renault Twingo Top 2015
Corinne Federighi con Giancarla Guzzi su Renault Twingo vincono la classifica CIR Femminile, conquistando puntegio pieno entrando nei primi 30 in classifica.

Prova Speciale n.10 "Sestino 1" di km. 13.24 alle ore 9:19

numeri 10Dopo un anno di assenza torna una delle prove più amate dagli appassionati di rally. Rispetto al passato la ps è stata accorciata di 7 km e prende il via dal bivio di Campo da sempre un' ottima postazione per seguire questa speciale: per raggiungerla si arriva dalla SP 3bis, percorrendo a piedi alcune centinaia di metri in salita si giunge nella zona più alta dove si possono seguire con lo sguardo ampi tratti in discesa. Dopo aver percorso circa la metà della speciale i concorrenti attraversano piccoli centri abitati molto affascinanti raggiungibili da varie strade secondarie. All'innesto sulla SP 7 di Sant'Angelo in Vado, tutto da gustare, si arriva al km 11 della PS. Gli ultimi 2 km sono forse i più belli di tutto il rally: un tratto velocissimo che si snoda sul crinale degli Appennini.Il miglior avamposto per godersi lo spettacolo è nei pressi di una piccola chiesa dove si possono vedere e seguire i concorrenti per un lungo tratto di percorso.

Primo dei due passaggi che formano la tappa odierna
Apripista doppio zero: prova ok, pubblico in sicurezza, 25 gradi
Confermata la partenza della prova alle 9:19, con il leader Paolo Andreucci sul tracciato
Prova partita
Paolo Andreucci: 10.40.9 bene, abituati ieri alle strade pulita, oggi c'è più sporco e quindi guida diversa
Simone Campedelli: 10.50.3 era da un pò che non partito davanti per aprire le strade, scivola tanto, mi sto divertendo ed in questo momento il nostro posto è il secondo. Inutile pensare di fare cose strane, stiamo lì
Giandomenico Basso: 10.43.9 tutto a posto, la prova era abbastanza "inghiaiata"
Filippo Reggini: 11.01.8 tutto bene, guidato senza prendere rischi, c'era molto ghiaia
Mauro Trentin: 10.50.0 scivola come quelli davanti immagino, sono andato fuori traiettoria perdendo un pò di tempo
Pablo Biolghini: 11.18.3 bene, magari tutte le prove del san marino fossero tutte così: bel fondo, la puoi buttare dentro molto di più senza stare troppo accorto
Luciano Cobbe: 11.35.0 bene, sono andato abbottonato come sempre
Daniele Ceccoli: 10.51.2 si sapeva che ieri pativamo un pò, su questa prova invece bene
Michele Tassone: 11.51.9 bene, nessun rischio foratura, manca poco, tutto bene
Luca Panzani: 11.51.7 tutto tranquillo, ci siamo divertiti, la prova è molto bella, fantastica, ci ripeteremo
Giorgio Bernardi: adesso dobbiamo praticamente solo arrivare. Ci siamo presi due rischi, ci hanno spaventati 
Marco Dallamano: bene, strade differenti di ieri, ieri rocciose, oggi si scivola per la ghiaia
Marco Fantini: bene, tutto a posto
Davide Capellini: polvere ovunque, estremamente scivolosa
Gianmarco Donetto: abbastanza bene, il problema sembra risolto. Purtroppo ho gomme usate ed il tracciato è scivolosissimo. Ora ne manca solo più una.
Edoardo Stefanati: direi molto bene, dobbiamo tenere la posizione ed arrivare in fondo. Abbiamo guidato bene, tramite un piccolo lungo. Nel veloce mi sono trovato benissimo
Corinne Federighi: abbiamo storto un braccetto, ce ne siamo accorte in trasferimento. 
Federico Bottoni: su questa prova facevamo fatica a stare in strada e abbiamo alzato il piede. Puntiamo ad arrivare in fondo
Stefano Baccega (che raggiunge Coreanu): un ritorno non buono, abbiamo preso Coreanu a 4 km da fine prova. Almeno facciamo km e impariamo ad andare sulla terra
Stefano Guerra: bene, cerchiamo di divertirci doppio la doppia foratura di ieri, avevamo solo una scorta.
Tommaso Memmi: ci siamo divertiti, abbiamo deciso di ripartire oggi. Ieri si è rotto un bullone fra sospensione e braccetto e non abbiamo proseguiti
Andrea Vineis: sta andando un pò meglio, questa prova è la più del rally, facciamo un pò di fatica ma va bene così. Ieri si è rotta la carpenteria dell'ammortizzatore.
Giacomo Matteuzzi: bene, Ieri si è rotto un tirante dello sterzo su una buca

Tutto pronto per il Day 2

dom 00_navigatori  dom 01_andreucci dom 04_basso
dom 11_campedelli dom 09_biolghini dom 16_daniele_cristiana

La motivazione ufficiale della colorazione "Orange Power" della 208 T16

1 01 andreucciEugenio Franzetti – direttore comunicazione e relazione esterne del Gruppo Peugeot-Citroen e DS in Italia – ci chiarisce definitivamente la motivazione del colore arancione, anzi “orange power” , della 208 T16 di Paolo Andreucci e Anna Andreussi qui al San Marino Rally.

"Le competizioni sono per noi anche un grande strumento di comunicazione. In queste settimane vi è il lancio commerciale della nuova 208 con un colore speciale  denominato “orange power”. Abbiamo quindi pensato di sostenere questo lancio della nuova macchina dal punto di vista commerciale anche attraverso le competizioni, trasformando la vettura di Paolo con il colore orange power.

C’è sempre un grande legame tra motorsport e la comunicazione sul marchio e sul prodotto e quindi si è voluto fare questa operazione, che sarà limitata al solo Rally di San Marino, in coincidenza del lancio del nuovo colore , trasversale su tutti i modelli 208 in occasione del profondo restyling e nuove motorizzazioni Euro 6 che la vettura ha avuto."

Classifiche dopo il primo giorno di gara - aggiornate

tempiClassifica generale / CIR: 1.Andreucci 2.Campedelli+19.7 3.Basso+1.27.5 4.Reggini+2.31.0 5.Trentin+2.45.5 6.Biolghini 7.Cobbe 8.Ceccoli 9.Tassone 10.Panzani
Classifica Trofeo Rally Terra: 1.Trentin 2.Biolghini 3.Cobbe 4.Donetto
Classifica CIR Junior: 1.Tassone 2.Panzani+1.11.0 3.Bernardi 4.Federighi
Classifica CIR Femminile: 1.Federighi
Trofeo Renault Twingo Top: 1.Panzani 2.Federighi 3.Bottoni

Da segnalare che Matteuzzi (Trofeo Renault) rientra in gara e, se completerà la giornata di oggi avrà compiuto almeno il 70% del percorso, verrà classificato in classifica generale e quindi prenderà punti per il Trofeo Renault.

Esclusi Ricci e Marchioro

News iconAl CO di ingresso parco di ieri sera, sono stati convocati dai Commissari Sportivi Gigi Ricci e Nicolò Marchioro; il motivo era riferito ai codici dei pneumatici dichiarati sul modulo pneumatici. A tardi serata arriva la sentenza: esclusione per Gigi Ricci e Nicolò Marchioro. Cambia quindi la classifica assoluta, del terra e dello junior.

Questa la sentenza, uguale per entrambi i piloti: "visto ... durante un controllo effettuato al riordino Piazzale ex-stazione, la vettura ... è stata riscontrata con a bordo 2 pneumatici non ricompresi nell'elenco dal concorrente preventivamente prodotto all'uscita del Parco Assistenza "A" ...decidono ... la sanzione dell'esclusione della classifica .... tenuta in debito conto la professata buona fede del concorrente ... non si propone il deferimento ..."

Nicolò Marchioro e Marco Marchetti, traite Facebook, spiegano così il disguido che li ha portati all'esclusione:
Voglio spiegare il motivo della squalifica al San Marino dovuto ad un errore di trascrizione di codici a barre. Usciamo dal primo parco con 6 gomme dichiarate facciamo le prove e ritorniamo al parco le due nuove di scorta non vengono usate. Sostituiamo le due anteriori il meccanico fa il nuovo foglietto e anziché scrivere il codice delle gomme in baule riporta il codice di una di quelle tolte che al momento del controllo non risulta! Ecco il motivo della squalifica! I commissari hanno ritenuto la nostra buona fede però ci hanno squalificato dalla gara non procedendo oltre con la frode sportiva vista la nostra buona fede e l'errore umano!
Noi non abbiamo colpevolizzato il ragazzo che è un super meccanico nonché amico e abbiamo accettato a malincuore il verdetto !!!

Programma del 2.giorno digara (Domenica)

programma7:45 uscita del primo concorrente dal parco chiuso notturno
dalle 7:45 parco assistenza “C” di 15 minuti al Multieventi di Serravalle (RSM)

9:19 ps.10 “Sestino 1” di 13,24 km 
dalle 9:50 riordino di 1h 05’a Piandimeleto – P.za del Popolo

11:14 ps.11 “Sestino 2” di 13,24 km 
12:45 Arrivo della prima vettura a San Marino, Area Globo.