Conferenza stampa finale

microfonoSi è conclusa da pochi minuti la conferenza stampa finale. Potete ascoltarla interamente nella sezione INTERVISTE oppure cliccando direttamente qui

Il podio finale del 38° Rally Il Ciocco e Valle del Serchio

perico vincitore  michelini secondo caldani terzo

Interviste di fine rally

microfonoAbbiamo raccolto i commenti finali di tutti i principali protagonisti del 38. Rally Il Ciocco. Potete ascoltarli nella sezione INTERVISTE oppure cliccando direttamente qui

Punteggi di Campionato

podio vuotoAlla luce del nuovo regolamento ed in base alla classifica generale maturata, la classifica del CIR assoluto dopo la prima gara è:
1. Perico 15 punti;
2. Caldani 10 punti;
3. Albertini 8 punti
4. Andreucci 6 punti
5. Baccega 5 punti
6. "Ciava" 2 punti
7. Tassone 1 punti

Classifiche finali provvisorie

peirocivncitoreClassifica generale: 1.Perico 2.Michelini 3.Caldani 4.Albertini 5.Andreucci 6.Baccega 7.Testa 8.Scattolon 9."Ciava" 10.Tassone
CIR Produzione: 1.Scattolon 2.Andolfi 3.Ferrarotti
CIR Junior:  1.Testa 2.Tassone 3.Marchioro 4.De Tommaso 5.Gheno 6.Trevisani 7.Bernardi 8.Panzani
Renault Clio Produzione: 1.Andolfi 2.Ferrarotti
Renault Twingo R2 Top: 1.Bernardi 2.Panzani 3.Bottoni
Suzuki Rally Trophy: 1.Gubertini 2.Uliana 3.Amorisco 4.Saresera 5.Denaro 6.Strabello 7.Chiaudrero 8.Martinello
Trofeo ACI R1: 1.Gubertini 2.Uliana 3.Amorisco 4.Saresera 5.Denaro 6.Strabello 7.Chiaudrero 8.Martinello 9.Innocenti
Coppa ACI Gruppo N: 1.Pozzo 2.Fracassi 3.Gualandi
Coppa ACI Classe R2B: 1.Testa 2.Tassone 3.Marchioro 4.Giannini 5.De Tommaso 6.Gheno 7.Trevisani 8.Bernardi 9.Panzani 10.Bottoni
Coppa ACI Classe R3:  1.Scattolon 2.Andolfi 3.Calamari 4.Ferrarotti
Coppa ACI Femminile:  1.Vanessa Polonia (31.assoluta)  2.Giulia De Toni
Coppa ACI Equipaggi Indipendenti: 1.Perico 2.Michelini 3.Caldani 4.Albertini 5.Baccega 6.Testa 7.Scattolon 8."Ciava" 9.Marchioro 10.Giannini

Prova Speciale n.15 "Coreglia 2" di km 20,55 alle ore 10:27

ciocco 15Ultima prova speciale del 38. Rally Il Ciocco e Valle del Serchio che ci ha riservato non poche sorprese fino a questo momento.
Tutto pronto alla RSZ per consentire agli equipaggi di sostituire gli pneumatici predisposti nella zona dalle persone autorizzate del team.

 

rszucci Tempo meteo che si sta mettendo al bello. Il primo passaggio su questa prova è stato vinto da Paolo Andreucci in 15.07.3 con condizioni decisamente peggiori di asfalto, anche se la prova rimane sporca.

Alessandro Perico in partenza alle 10:27 (quindi Basso si è ritirato prima del riordino)
Prova partita
"Ciava" non si presenta all'entrata in prova al suo minuto teorico (ha problemi all'impianto frenante). Entra in prova con otto minuti di ritardo.

Alessandro Perico: non ci posso credere, non finiva più qusta prova, mi sembrava anche di aver forato 15.26.5  "Merito di Terenzio Testoni che mi ha fatto vincere la gara, è troppo forte"
Rudy Michelini: questa prova era veramente tosta, migliorato il fondo. Lui è però è andato più forte (Caldani) 15.02.5
Nicola Caldani: bravi tutti, gara difficilissima, sono contento più per Hankook che per me 14.56.9

Marchioro supera in prova Ciavarella alle prese con i problemi ai freni.
Paolo Andreucci conclude quinto assoluto
Giuseppe Testa e Emanuele Inglesi vincono la classifica del Campionato Italiano Rally Junior, con la Peugeot 208 R2 Pirelli
Giacomo Scattolon e Fabio Grimaldi vincono la classifica del Campionato Italiano Rally Produzione con la Renault Clio R3C Pirelli

Con l'attribuzione della penalità di 10 secondi a Nicola Caldani per partenza anticipata sull'ultima ps, cambia la classifica a favore di Rudy Michelini.

La classifica finale del 38. Rally Il Ciocco è quindi:
1. Alessandro Perico - Mauro Turati su Peugeot 208 R5 Pirelli
2. Rudy Michelini - Michele Perna su Citroen DS3 R5 Pirelli a 35"5
3. Nicola Caldani - Sauro Farnocchia su Ford Fiesta R5 Hankook a 45"0

Classifiche dopo la ps.14

tempiClassifica generale: 1.Perico 2.Michelini 3.Caldani 4.Albertini 5.Andreucci 6.Basso 7.Baccega 8.Ciava 9.Testa 10.Scattolon
CIR Produzione: 1.Scattolon 2.Andolfi 3.Ferrarotti
CIR Junior: 1. Testa 2.Tassone 3.Marchioro 4.De Tommaso 5.Gheno 6.Trevisani 7.Bernardi 8.Panzani
Renault Clio Produzione: 1.Andolfi 2.Ferrarotti
Renault Twingo R2 Top: 1.Bernardi 2.Panzani 3.Bottoni
Suzuki Rally Trophy: 1.Gubertini 2.Uliana 3.Amorisco 4.Saresera 5.Denaro 6.Strabello 7.Chiaudrero 8.Martinelli 9.Visconti 10.Coppe
Coppa ACI Gruppo N: 1.Pozzo 2.Fracassi 3.Gualandi
Coppa ACI Classe R2B: 1.Testa 2.Tassone 3.Marchioro 4.Giannini 5.De Tommaso 6.Gheno 7.Trevisani 8.Bernardi 9.Panzani 10.Bottoni
Coppa ACI Classe R3: 1.Scattolon 2.Andolfi 3.Calamari 4.Ferrarotti
Coppa ACI Femminile:  1.Vanessa Polonia 2.Giulia De Toni
Coppa ACI Equipaggi Indipendenti: 1.Perico 2.Michelini 3.Caldani 4.Albertini 5.Baccega 6.Ciava 7.Testa 8.Scattolon 9.Marchioro 10.Giannini

Prova Speciale n.14 "Coreglia 1" di km 20,55 alle ore 8:18

ciocco 14Prova unica della domenica da ripetere due volte di seguito. E’ la “piesse” più lunga di questa edizione che unisce tratti già utilizzati nelle passate edizioni ma mai visti in questo modo. La prima parte, di circa 1,5 chilometri, é inedita: subito dopo lo start presenta una notevole inversione facilmente raggiungibile dal paese di Piano di Coreglia. Poi, il tratto diventa molto stretto fino al ricongiungimento con la SP per Coreglia Antelminelli. Da lì, la strada va poi in salita con una generosa carreggiata ed andamento medio/veloce. Si arriva quindi nel paese di Coreglia, attraversando un tratto tra le case seguito da una secca inversione a destra in prossimità di una chiesetta. Quindi discesa sconnessa e stretta fino al fondovalle per poi risalire fino all'abitato di Gromignana dove si gira a sinistra, passando per gli abitati di Lucignana e Tereglio con una strada di carreggiata media che si sporca facilmente per i numerosi tagli presenti, certamente sfruttati dai piloti. Infine, discesa finale ripida e veloce con un buon asfalto, intervallata da alcuni tornanti. Accessi a Ghizzano, Lucignana e Vitiana.

Buongiorno dalla sala stampa del 38. Rally del Ciocco, situata nel complesso alberghiero in cima alla tenuta del Ciocco. Cielo nuvoloso, molto umido dopo la pioggia della serata , ma non piove e non sembra minacciare. Queste le condizioni invece dellaprova rilevate alle 7:00:

Temperatura ambiente 6 gradi, asfalto 5 gradi. Da inizio prova all'11 km 100% bagnato (velo d'acqua), dall'11 al 17. km temp. asfalto 5 gradi e fondo molto umido: non c'è più il velo d'acqua ma c'è tanto sporco; da 17 km al 20 km asfalto asciutto-umido con temperatura ambiente che sale a 7 gradi. Ci sarà da divertirsi (per noi al caldo davanti ad una tastiera ....)

Stamane all'ingresso del riordino notturno, mattinata umida ma non particolarmente fredda: piloti ancora un pò assonnati, Alessandro Perico che continua a soffrire di un arrossamento all'occhio che ieri l'ha messo non poco in difficoltà, anche se a scorrere le classifiche non sembrerebbe. L'addetto ai concorrenti consegna la "consueta" circolare mattutina, quella che autorizza gli equipaggi, non i team mi raccomando, a montare nella RSZ, Remote Service Zone, cioè quei 10 minuti a Fornaci di Barga fra i due passaggi su Coreglia, a sostituire gli pneumatici, visto anche le mutevoli condizioni meteo. Come cronaca, è giusto indicare, anche i diversi tipi di pneumatico scelti dai concorrenti, visto che per la prima parte dell'anno si potranno montare sia gli pneumatici a disegno FIA, che poi diverranno gli unici a poter essere usati, sia i tradizionali stampo montati fino ad ora. La scelta dei "Pirelli" è stata quella di andare con le stampo "vecchie" e sarà così finchè sarà consentito farlo, mentre scelte varie per i Michelin: Basso ieri ha corso con le tradizionali mentre Umberto Scandola e per esempio la R2 di Marchioro con quelle a disegno FIA.

 Nonostante le "mezze" intenzioni di ieri sera e la conseguente domanda di riammissione, stamane non parte con il "rientro in gara" Umberto Scandola, fermato da guasto meccanico nella tappa di ieri. Quest'anno, per i conduttori iscritti al CIR, i rientri in gara "competitivi" saranno sempre più difficili: la forte penalità di riammissione infatti, li allontana dalla top ten dove è necessario entrare per prendere i punti di campionato.

Ordine di partenza naturalmente per classifica di tappa maturata ieri sera, con Giandomenico Basso ad aprire le partenze alle 8:18 e a seguire tutti i 48 equipaggi rimasti in gara (in realtà saranno di meno eprchè non tutti i conduttori che hanno chiesto la riammissione in gara si sono presentati stamani alla partenza del secondo giorno di gara). Tutti intervallati da un minuto l'uno dall'altro.

Tanto pubblico già sulla prova, come confermano gli apripista, tutto sistemato in sicurezza anche grazie ai Commissari di Percorso e alle indicazioni degli addetti alla sicurezza del percorso.

Prova partita: Giandomenico Basso è entrato in prova speciale alle 8:18

Dalla prova arriva una notizia clamorosa: Basso ha "picchiato" e sta proseguendo lentamente. Dopo circa 2 km di speciale.
Perico sorpassa Basso in prova. Anche Michelini sorpassa Basso che ha la ruota rotta

Alessandro Perico: 15.27.6 molto difficile perchè non si sta in strada. E' ancora molto insidiosa, lunga e difficile
Rudy Michelini: 15.45.5 prova veramente difficile, tanti cambi di condizioni, non è assoluatemente facile, abbiamo superato BAsso che ha forato
Caldani 15.38.3 molto bene, all'inizio non si stava in piedi, poi ho visto i segni del cerchione per terra di Basso e ho pensato di portare in fondo la vettura
basso outGiandomenico Basso: arriva sul cerchio, ho beccato del gasolio, mi è scivolata, ho bucato e poi devo aver rotto qualcos'altro. [sospensione post. dx piegata]. E' partita di colpo, non me lo aspettavo 19.27.8
Stefano Albertini: prova insidiosa la prima parte veramente scivolossima e nella seconda nei tagli è venuto fuori il fango 15.40.5
Paolo Andreucci: 15.07.3 bene, si è sporcato molto ed è ancora più viscida del normale [tempo corretto]
Gabriele Ciavarella: passato in prova da Andreucci, non si ferma allo stop completamente senza freni 17.28.7
Stefano Baccega: molto molto scivolosa, è stata dura, ho cercato di portarla fuori 15.55.2
Giuseppe Testa: non facendo test non sapevamo delle reazioni sul bagnato, ma è andata bene 16.55.8
Giacomo Scattolon: il primo pezzo non riuscivo a scaricare la potenza tanto era bagnato 16.30.7
Andrea Marcucci sta cambiando una gomma in prova. Consegna la tabella e si ritira
Michele Tassone: sembrava scivolasse tanto. Rimane una patita viscida. Comunque bene 16.38.6
Daniele Fiocco: tanta scivolosa ma anche questo è rally
Max Giannini: La prova all'inizio è molto bagnata e viscido, poi c'è parecchio sporco.
Nicolò Marchioro: Fino a  metà prova male sul bagnata, poi abbiamo recuperato. La gomma giusta per questa prova non c'era
Fabrizio Andolfi: Difficile perchè il primo pezzo scivolava parecchio ma alla fine era asciutta. Non sono riuscito a guidare bene come vorrei
Ivan Ferrarotti: una prova così difficile era un pò che non la facevo. Io sono venuto su tranqillo anche perchè non posso fare altro che arivare in fondo
Damiano De Tommaso: non si stava in strada, c'era veramente tanta patina di fango
Tobia Gheno: prova molto difficile, scivolosa, con il fango. Ho fatto un pò di errori, mi sono girato e ho toccato una gomma a protezione di un rail. Difficile ma siamo ancora qua
Jacopo Trevisani: prova difficile per iniziare la mattinata. Abbiamo provato un pò di modifiche ma non sta andando un granchè bene
Giorgio Bernardi arriva dietro a Marchetti ma solo a fine prova. Difificile siamo andati "a passeggio"
il n.35 Matteuzzi non è entrato in prova
è fermo in prova Giorgio Cogni con la Suzuki che consegna la tabella e si ritira (gli è scivolata e toccando ha piegato il braccetto)
Giuseppe Pozzo: qualche freno a mano in prova. tutto ok
Claudio Gubertini: Credo di aver fatto i miracoli, vediamo cosa fa Uliana
Alessandro Uliana: con l'esperienza che ho, ho trovato una prova difficilissima da fare, non teneva per nulla. Speriamo bene
Federico Bottoni: è andata bene, la prima parte ancora tanto bagnata, noi andiamo conservativi anche in ottica Trofeo Twingo
panzani bottaLuca Panzani: ho tamponato i turchi che non gli dava strada. Riporta danni all'anteriore (paraurti e fari staccati)
Martina Scamperle: molto bene, sta andando bene, una bella gara, speriamo di guadagnare un'altra posizione
Vanessa Polonia: molto scivolosa, sono andata molto conservativa per non rovinare il lavoro fatto ieri

Giandomenico Basso e Mitia Dotta chiudono purtroppo qui il loro Rally Il Ciocco, ritirandosi dopo la prova speciale.

Immagini 1.tappa by Massimo Bettiol

ciocco 1 13Abbiamo pubblicato nella sezione IMMAGINI DELLA GARA un'ampia galleria fotografica fornitaci da Massimo Bettiol, sulla prima tappa del Rally Il Ciocco 2015. La potete visionare anche cliccando direttamente qui

Partiti per il secondo giorno di gara

2g basso  2g perico  2g michelini
2g caldani 2g albertini 2g ciava
2g andreucci 2g baccega 2g testa
2g scattolon 2g tassone 2g sono in testa

Previsioni meteo

nuvolosoOggi le previsioni meteo sono state azzeccate; ripartiamo quindi dalla stessa fonte e riportiamo le previsioni che diminuiscono le probabilità di pioggia, anche se sempre possibili:
Stato del cielo e fenomeni: nuvoloso o molto nuvoloso con possibilità di deboli precipitazioni sparse lungo la dorsale appenninica (quota neve oltre 1200-1300 metri) e sulle zone estreme meridionali dove potranno assumere anche carattere di rovescio.
Venti: moderati da nord-est in intensificazione dal pomeriggio su gran parte della regione con raffiche forti o di burrasca.