logo rallylink 200
The features of this report are all by Claudio Carusi

Il “nostro” Tour de Corse

Gli equipaggi devono ancora arrivare alla cerimonia di premiazione a Porto-Vecchio, ma è già tempo di bilanci. Abbiamo seguito sì la gara del Campionato del Mondo Rally, ma la nostra attenzione era sicuramente verso gli equipaggi italiani partecipanti, purtroppo pochi, ma siamo alla ricerca di segnali positivi che ci facciano sperare quanto prima di leggere e commentare le prestazioni di piloti italiani al vertice delle classifiche, non di categoria, ma assolute. E qui al Tour de Corse di segnali positivi ne abbiamo trovati, eccome: sono ancora in crescita, attenzione a non rovinarli, ma noi ci crediamo.

dom tempestiniCominciamo dalla conquista di un titolo, un titolo importante, un titolo WRC anche se Junior, perché in questo caso Junior va inteso proprio come “giovane di belle speranze” e Simone Tempestini, ragazzo italiano, trevigiano per l’esattezza, figlio d’arte di Marco Tempestini terraiolo doc con esperienza internazionale, con residenza e licenza rumena (per questo motivo in Italia dall’ACI è considerato “straniero” mentre nel mondiale corre come “italiano”), le “belle speranze” le ha conquistate proprio oggi, vincendo con una gara d’anticipo il Campionato del Mondo Rally Junior che gli consente di accedere ad un programma di sei gare nel 2017 come “ufficiale” Citroen, nel WRC-2, con la DS3 in versione R5.

Simone è già un “giovane grande”, maturo per un’esperienza più importante: a seguirlo prova dopo prova ci si accorge che è molto critico con sè stesso, mai sopra le righe e se vince con distacco è perché “gli altri hanno avuto dei problemi perché io dovevo andare più forte”. E se glielo fai notare ti risponde “se penso già di essere bravo non migliorerò mai”.

dom andolfiSe Simone Tempestini il programma 2017 lo ha già da oggi in tasca, Fabio Andolfi ha dimostrato qui in Corsica di meritarlo e di poter chiedere e sperare che i tasselli per il suo futuro possano andare a posto, anche se, come per tutti i programmi nel nostro sport, deve essere prima “chiuso il budget” per consentire a Fabio che il suo esordio corso con la vettura di classe R5 non rimanga un fatto isolato ma il primo gradino di una scala, a più rampe, che lo porti al più presto al piano superiore, quello dei big. Lui qualche ottimo tempo lo ha fatto davvero qui in Corsica, ha trovato spesso al primo colpo l’assetto corretto all’inedita vettura che guidava e ha commesso anche qualche errore, ma meglio così che una gara incolore, almeno per noi che le franchigie non le consideriamo.

abbring 3_giornoGià che parliamo di Andolfi, analizziamo anche l’esordio delle Hyundai i20 R5: positivo e soddisfacente, questa la nostra opinione dopo aver sentito piloti e progettisti. Positivo perché Kevin Abbring, Stephane Serrazine e Fabio Andolfi hanno sottolineato le prestazioni velocistiche della vettura, con tempi a ridosso delle migliori e più collaudate Skoda Fabia R5, la vettura da battere nel WRC-2. “Soddisfacente” perché c’è sicuramente ancora da lavorare sull’affidabilità (anche se le vetture sono state messe fuori gara o attardate, da “toccate”) ma gli ingegneri Hyundai tornano a casa con tantissimi dati raccolti in questi tre giorni di gara e tante delle problematiche riscontrate sono già state risolte ad Alzenau in questi giorni e già il prossimo fine settimana in Belgio, dove correrà la vettura della First Motorsport (quella di Sarrazin) la vettura beneficerà di importanti modifiche, figlie dei dati raccolti qui in Corsica, come ci conferma l’ing. Adamo.

dom bertelli“Frustrante” è la parola che Lorenzo Bertelli ci ha ripetuto fino allo sfinimento in questo weekend: per lui l’asfalto è una superficie nuova e mentre sulla terra Lorenzo è in grado in ogni gara di entrare nella top ten, sull’asfalto deve cominciare da zero e la cosa gli “brucia” non poco: il lato positivo è che sia lui che Simone Scattolin hanno lavorato per raccogliere più dati possibili e presentarsi ai prossimi appuntamenti con la consapevolezza di migliorare il gap troppo elevato che li separa oggi dai big su fondo catramato.

dom brazzoliPer Enrico Brazzoli vedere il traguardo di Porto-Vecchio ed essere rimasto sempre in gara e vincere la classe RC4, è un successo da assaporare piano piano e a lungo. La D-Mack non ha ancora la gomma nuova nel formato R2 e l’attuale è troppo penalizzante su questi asfalti e percorsi, ma Enrico e Maurizio hanno combattuto curva dopo curva, migliorandosi quasi sempre nei secondi passaggi e facendo vedere che comunque loro ci sono e non solo per fare numero. Li aspettiamo più in forma che mai anche nelle prossime gare.

Un ringraziamento da parte nostra a tutti: alla disponibilità dei “big”, alla cordialità dell’ambiente italiano all’estero che non si smentisce mai e a tutti voi che ci seguite con passione. Alla prossima. 

Riepilogo vincitori WRC

Prova Lunghezza Vincitore Tempo Media Leader
Venerdì - 1.giorno di gara
PS.1  49.72 Sebastien Ogier  30:24.1 98,1 km/h Sebastien Ogier
PS.2 29,12 Sebastien Ogier 18:39.6 93,6 km/h Sebastien Ogier
PS.3 49,72 Sebastien Ogier 30:11.6 98,8 km/h Sebastien Ogier
PS.4 29,12 Sebastien Ogier  18:37.5  93,8 km/h Sebastien Ogier
Sabato - 2.giorno di gara
PS.5 53,72 Kris Meeke 35:36.5  90,5 km/h Sebastien Ogier
PS.6 30,80 Sebastien Ogier  18:26.2 100,2 km/h Sebastien Ogier
PS.7 53,72 Sebastien Ogier 35:38.1  90,5 km/h Sebastien Ogier
PS.8 30,80 Thierry Neuville 19:06.1  96,7 km/h Sebastien Ogier
Domenica - 3.giorno di gara
PS.9 53,78 Kris Meeke 33:11.6  97.2 km/h Sebastien Ogier
PS.10 10,42 Kris Meeke  6:09.0 101.7 km/h Sebastien Ogier

Riepilogo vincitori WRC-2

Prova Lunghezza Vincitore Tempo Media Leader
Venerdì - 1.giorno di gara
PS.1  49.72 Elfyn Evans 31:11.6 95,6 km/h Elfyn Evans
PS.2 29,12 Jan Kopecky 19:06.4 91,4 km/h Elfyn Evans
PS.3 49,72 Jan Kopecky 30:58.4 96,3 km/h  Elfyn Evans
PS.4 29,12 Elfyn Evans 19:06.6 91,4 km/h  Elfyn Evans
Sabato - 2.giorno di gara
PS.5 53,72 Elfyn Evans 36:36:0   88,1 km/h Elfyn Evans
PS.6 30,80 Jan Kopecky 18:52.3   97,9 km/h Elyfn Evans
PS.7 53,72 Elfyn Evans 37:10.3  86,7 km/h Elfyn Evans
PS.8 30.80 Elfyn Evans  19:45.1  93,6 km/h Elfyn Evans
Domenica - 3.giorno di gara
PS.9 53,78 Jan Kopecky 34:53.8 92.5 km/h Elfyn Evans
PS.10 10,42 Jan Kopecky 6:26.7 97.0 km/h Elfyn Evans

Prova Speciale n.10 "Porto-Vecchio - Palombaggia" di 10,42 km alle 12:08

numeri 10Partenza da Precojo, verso Bocca di L'Oru con tratti guidati lungo la costa sovrastanti le spiagge di Folaca, Tamaricciu e Palombaggia, prima di lasciare il primo tratto lungo il littorale all'altezza di Porra, seguito da una serie di tornanti prima dell'arrivo della Power Stage

Ultima prova speciale del Tour de Corse 2016, vale come "Power Stage"

Diretta streaming su WRC+ e in TV su Mediaset Premium Sport 2 con il commento di Andrea Nicoli.

Questo l'ordine di partenza della Power Stage:
Bertelli,Tanak, Ostberg, Camilli, Sordo, Paddon, Breen, Latvala, Mikkelsen, Neuville, Ogier. Tutti questi piloti intervallati da tre minuti, mentre Ogier a 4 minuti. Dopo 5 minuti di intervallo tutti gli altri concorrenti intervallati a un minuto.

Al riordino prima della Power Stage:
Simone Tempestini: Potrebbe essere un ottimo risultato per noi. Rimane una prova. Purtroppo oggi sono aumentati i problemi al cambio, che ora è bloccato in seconda. Se andrà tutto bene potremo arrivare al traguardo con un ottimo risultato. Incrocio le dite. In tanti ci hanno dato fiducia ed hanno aiutato me ed il team, dobbiamo farlo per loro

Prova partita con Kris Meeke in prova
Kris Meeke: 6:09.0 Prova complicata. Quando abbiamo fatto le ricognizioni c'era molto traffico. Era difficile essere precisi nelle traiettorie, però penso che con le tecnologie moderne tutti i miei colleghi saranno a vedere il mio camera-car in diretta.. La cosa migliore è che ho trovato un buon ritmo, mi servirà quando torneremo qui l'anno prossimo
Lorenzo Bertelli: 6:28.1 Non sono contento dei problemi che ho avuto. Sono invece soddisfatto di essere riuscito a migliorare i miei tempi nelle ripetizioni delle speciali
Ott Tanak: 6:26.1 Dobbiamo lavorare per la Spagna, Dovremo fare bene nella prima tappa su terra per prendere un po' di vantaggio
Mads Ostberg: 6.16.3 Era scivoloso in alcuni punti, sembrava di essere sulla mia adorata terra Sono contento di essere all'arrivo. Questo rally è stato un buon allenamento, ho potuto lavorare sulla mia guida. Non abbiamo fatto ottimi tempi ma sono soddisfatto di quanto abbiamo fatto a livello della guida
Eric Camilli: 6.21.2 Sono contento. Non era facile. Abbiamo dimostrato di essere veloci in alcuni tratti ed abbiamo gestito in altri punti. Tutto bene
Dani Sordo: 6.15.2 Ora ci concentriamo sul Catalunya che è la mia gara di casa
Hayden Paddon: 6:13.5 siamo tornati agli inizi e alle cose che ci viene più naturale. Oggi è stato molto positivo e ci da un po' di fiducia per la Spagna.
Craig Breen: 6:16.8 sono stato molto contento questo weekend. Non cos' male, abbiamo dimostrato velocità quando era necessario e questo è molto positivo
Jari-Matti Latvala: 6:10.7 Ho fatto quello che potevo, qui siamo andati bene ed in un paio di punto forse ho frenato troppo presto. Sarebbe bello che facessimo un paio di punti. Peccato per il tempo perso ad inizio gara, dove siamo andati nel verso sbagliato come soluzioni d'assetto.
Andreas Mikkelsen: 6.09.5 ho fatto un paio di errori ma è bello essere tornati sul podio. Sembra una vita che non c'eravamo, sono abbastanza soddisfatto, mantenere il secondo posto in campionato è ottimo.
Thierry Neuville: 6.13.2 per noi un ottimo weekend, molto positivo; non abbiamo fato errori e sono soddisfatto. Il team e l'auto sono andati benissimo, le cose sono andate molto bene anche con il mio nuovo ingegnere. Speriamo di continuare così fino a fine anno.
Sebastien Ogier
: 6.10.6 Una grande gara. Arrivando qui volevamo davvero la nostra prima vittoria in Corsica, perchè è una gara storica. Abbiamo mostrato un buon passo il primo giorno e poi abbiamo gestito per il resto della gara. Io mi sento campione ma aspettiamo la matematica

La Classifica della Power Stage: 1.Meeke 2.Mikkelsen 3.Ogier

Classifica generale finale: 1.Ogier(VW) 2.Neuville(Hyundai)+46.4 3.Mikkelsen(VW)+1.10.0 4.Latvala(VW)+1.35.6   5.Breen(Citroen)+2.18.6 6.Paddon(Hyundai)+2.36.1 7.Sordo(Hyundai)+3.06.9 8.Camilli(Ford)+4.53.9 9.Ostberg(Ford)+5.37.7 10.Tanak(Ford)+6.26.2

La classifica del Campionato del Mondo ally quando mancano tre gare al termine:

Classifica del mondiale dopo il Corsica:  1.Ogier (195 punti)  2.Mikkelsen(127) 3.Neuville(112) 4.Paddon(102) 5.Latvala(101) 6.Sordo(92) 7.Ostberg(80)

Elfyn Evans: 6.30.0 Un buon weekend. Abbiamo fatto quello che dovevamo fare per continuare a sperare nel campionato. Il nostro passo è stato buono, ed abbiamo potuto gestire quando occorreva. Oggi dovevamo solo arrivare. Spero che mi serva per il 2017, chissà...
Jan Kopecky: 6.26.7 Sono contento. Ringrazio il team che mi ha permesso di correre qui. Faccio i complimenti ad Elfyn. In due prove non siamo riusciti a tenere il suo ritmo, ed è in quelle che abbiamo perso il rally. Almeno ora abbiamo l'esperienza di questo fondo in queste condizioni, mi servirà in futuro. Siamo iscritti in Spagna ma non so ancora se saremo alla partenza.

Classifica WRC-2 finale: 1.Evans(Ford) 2.Kopecky(Skoda)+33.3 3.Bonato(Citroen)+3.39.6 4.Maurin(Skoda)+4.10.1 ....

Fabio Andolfi chiude in 6:34.0, quarto tempo fra le vetture RC2: Sono molto contento. La fine della gara è stata molto difficile. Prima volta con la R5, ottimo lavoro per noi ed un buon rally

E' finalmente possiamo scriverlo: SIMONE TEMPESTINI è CAMPIONE DEL MONDO RALLY JUNIOR

Simone Tempestini: 7:38.1 Una sensazione incredibile. un ottimo risultato dopo un weekend molto duro con i problemi al cambio. il nostro obiettivo era concludere la gara e ci siamo riusciti. Il quarto posto è un buon risultato, e la vittoria in Campionato ancora di più.
Giovanni Bernacchini: Dopo 15 anni Simone mi ha permesso di vincere tra gli Junior, ci meritiamo questa vittoria, siamo molto felici

Classifica Junior WRC finale: 1.Pellier 2.Rossell+33.5 3.Koci+1.15.9 4.Tempestini+6.07.5 5.Folb+11.52.6 6.Dubert+19.40.1 7.Veiby+23.39.4

La classifica ad una gara dal termine per lo Junior WRC, incorona aritmeticamente Simone Tempestini:

Classifica Junior WRC dopo 5 gare su 6 previste: 1.Tempestini (105 punti) 2.Veiby (62) 3.Folb (58) 4.Koci (57) 5.Dubert (52)

Enrico Brazzoli conclude la sua fatica corsa con il tempo sulla Power Stage di 7:35.9

Prova Speciale n.9 "Antisanti - Poggio di Nazza" di 53,78 km alle 8:58

numeri 09Questa prova (la più lunga del rally) presenta due tratti nuovi: dalla partnza al km 18,99, e dal km 35,83 all'arrivo.
Si parte vicino al villaggio di Purizzone, primo tratto in salita guidato ed insidioso fino ad Antisanti. Poi una strada veloce sul fianco di montagna che alterna curve in contropendenza e tratti molto tecnici porta al villaggio di Vezzani (vetta del rally a 815 m), passando vicino a Rospigliani. Una discesa veloce e ritmata porterà i concorrenti verso Pietroso. Si cambia rotta prendendo la strada molto stretta e sconnessa del Col de Cardo, per raggiungere la parte bassa del Defilé de l'Inzecca per svoltare subito dopo verso Lugo di Nazza, su dei tratti molto stretti e tortuosi percorsi dagli equipaggi degli anni '80.
Il tratto finale dopo Poggio di Nazza richiederà molta concentrazione, in quanto vi sono numerosi cambi di profilo stradale fino all'arrivo

Qualche traccia di umido sul percorso, ma sostanzialmente prova asciutta. Tutti i concorrenti scelgono la mescola dura di pneumatici per affrontare le prove, ritenendo che i tratti di umido ora presenti non ci saranno piùnel momento del transito sulla prova. Tutti (almeno i primi concorrenti) con una scorta, mentre Fabio Andolfi compie una scelta più prudente caricandone a bordo due.

Usciti tutti gli equipaggi dal parco assistenza di Bastia, la prova speciale sta per iniziare, con lo start previsto alle 8:58

Prova partita con Kris Meeke in prova speciale dalle 8:58

Lorenzo Bertelli segnalato fermo in prova. Ripartito

Kris Meeke: 33:11.6 Tutto bene. Era umido in molti pezzi soprattutto nel finale , mi sono concentrato per tenere le gomme calde ed avere aderenza sull'umido.
A causa della foratura patita, Bertelli è stato superato in prova da Tanak e Ostberg
Ott Tanak: 34:07.3 Bertelli stava cambiando una ruota forata. La prova era più asciutta del previsto, ho provato a fare la differenza con le gomme soft
Mads Ostberg: 34:17.9 Prova insidiosa, con le condizioni che cambiavano di continuo e molto scivolosa in alcuni punti. Non sono riuscito a trovare il ritmo
Lorenzo Bertelli: 39:20.8 Ho forato, e poi ci siamo un po' persi nelle note, quindi abbiamo perso un po' di tempo
Eric Camilli: 34:21.5 Tutto bene. Siamo andati cauti. Sono contento, voglio arrivare al traguardo. Sono riuscito a stare nei tempi di Mads, per me è buono
Dani Sordo: 33:54.8 Era difficile valutare l'aderenza, non ero completamente concentrato, in alcuni punti sono andato molto piano.
Hayden Paddon: 33:46.9 Non sono molto contento delle mie prestazioni questo weekend, e del mio stile di guida. Di sicuro la mia guida non è stata efficace in alcuni punti, non ho guidato con il mio stile naturale
Craig Breen: 34:03.9 Terribile! Ho usato le note dello scorso anno per il pezzo centrale, ma è andata male. Non ho trovato il ritmo ed è stato difficile tornare a concentrarsi
Jari-Matti Latvala: 33:50.6 Ho provato alcune modifiche alla sospensione, barre e molle. per lo meno in questa prova non ho avuto problemi con i freni. So che potremmo avere un assetto migliore ma non siamo lontani. Ho ancora un po' di sottosterzo
Andreas Mikkelsen: 33:59.5 Prova molto insidiosa e scivolosa. Ho cercato di stare sul sicuro, ma in queste condizioni si perde parecchio. Nei punti in ombra c'è molto umido. Bisogna cambiare tattica ad ogni curva, ed a volte è difficile vedere l'aderenza
Thierry Neuville: 33.53.7 Molto insidiosa. Non ho voluto prendere rischi, era molto più umida del previsto. Ho guidato su traiettorie pulite. un buon weekend, ora dobbiamo stare attenti negli ultimi 10 km
Sebastien Ogier: 33.56.4 Un po' insidiosa, e come ieri nei punti insidiosi siamo andati cauti. Nella nostra posizione vogliamo solo arrivare al traguardo

Classifica generale dopo la ps.9: 1.Ogier(VW) 2.Neuville(Hyundai)+43.8 3.Mikkelsen(VW)+1.11.1 4.Latvala(VW)+1.35.5   5.Breen(Citroen)+2.12.4 6.Paddon(Hyundai)+2.33.2 7.Sordo(Hyundai)+3.02.3 8.Camilli(Ford)+4.43.3 9.Ostberg(Ford)+5.32.0 10.Tanak(Ford)+6.11.1

Elfyn Evans: Condizioni davvero molto difficili, specie senza avere i ricognitori. In alcuni punti avremmo potuto essere molto più veloci, in altri abbiamo deciso di non prendere rischi
Jan Kopecky: Nessun problema, ma l'aderenza cambiava quasi ad ogni curva. Abbiamo fatto un traversone ma siamo riusciti a rimanere in strada. Penso che mi sia mancata l'esperienza dello scorso anno, sono già stato qui tre volte ma mai con condizioni di fondo scilvoloso

Problemi al cambio per Simone Tempestini, in prova

Classifica WRC-2 dopo la ps.9: 1.Evans(Ford) 2.Kopecky(Skoda)+36.6 3.Bonato(Citroen)+3.33.9 4.Maurin(Skoda)+4.01.6 ....

Fabio Andolfi chiude in 35:21.6 superando in prova i due concorrenti dello Junuior WRC che lo precedevano: 0,5 sec il suo distacco al km da Kopecky
Simone Tempestini in 39:32.4 chiude la penultima prova della gara: un danno apparente all'anteriore sinistro per lui. "Il cambio non è dalla nostra parte questo weekend. Ho fatto metà prova in terza, poi prima di un tornante ho messo la seconda ed ho finito la prova così. Se dovesse restare così dovremmo riuscire a fare la power stage"

Classifica Junior WRC dopo la ps.9: 1.Pellier 2.Rossell+38.3 3.Koci+1.17.5 4.Tempestini+5.34.1 5.Folb+11.59.0 6.Dubert+18.40.8 7.Veiby+23.03.4

Enrico Brazzoli: 41:16.5 Prova molto difficile e scivolosa con le gomme hard. Ma mi sono divertito

Terzo ed ultimo giorno di gara

2 ottCon il sole che rischiara l'alba facendo capire che fra pochi attimi farà capolino all'orizzonte, Kris Meeke, uscito per primo dal parco chiuso sito nel centro di Bastia, è entrato in parco alle 7:15 per fermarsi 15 minuti. Quindi 68 km di trasferimento verso Sud per disputare la prima prova speciale, la lunga "Antisanti - Poggio di Nazza di 53,78 km" e poi ancora trasferimento a Sud per altri 70 km vicino a giungere a Porto-Vecchio sede della "Power Stage" e quindi arriva nella splendida cittadina corsa: una tappa quindi con il trasferimento sul lungo mare Est, lato Italia per capirci.

Ordine  di partenza stravolto rispetto a quello dei primi due giorni di gara, con i P1 in ordine di classifica "rovescia": a transitare per primo sarà Kris Meeke, che rientra in gara dopo l'uscita di ieri, quindi Lorenzo Bertelli, Ott Tanak, Mads Ostberg, Dani sordo, Hayden Paddon, Craig Breen, Jari-Matti Latvala, Andreas Mikkelsen, Thierry Neuville e Sebastien Ogier. Tutti intervallati da due minuti l'uno dall'altro.

Detto di Lorenzo Bertelli che partirà due minuti dopo Meeke, quindi dopo il teorico di inizio prova, gli altri italiani che vedremo oggi sono nell'ordine: Fabio Andolfi, in transito 33 minuti dopo l'inizio prova seguito ad un minuto da Simone Tempestini, Enrico Brazzoli dopo 42 minuti l'inizio prova.

Il programma del terzo giorno di gara (domenica)

programma 20166:45 uscita dal Parco chiuso
7:15 - 7:30 Parco Assistenza a Bastia

8:58 ps.9 Antisanti - Poggio di Nazza di 53,78 km
11:02 - 11:37 Zona tecnica e Riordino a Porto-Vecchio

12:08 ps.10 Porto-Vecchio - Palombaggia (Power Stage) di 10,42 km
12:36 Arrivo Porto-Vecchio La Marina
14:30 Cerimonia del podio

La Power Stage verrà trasmessa in diretta sia da WRC+ in streaming che in televisione da Mediaset Premium Sport 2 con il commento di Andrea Nicoli

I commenti di fine giornata degli equipaggi italiani

sab2 simo_bertLorenzo Bertelli: Oggi abbiamo sbagliato tutte le scelte di gomme. Siamo stati sfortunati ed inoltre abbiamo forato; non ho idea di come sia potuto succedere perché siamo stati lontani da tutti i tagli. E' un peccato, anche perché guardo gli split; in alcuni sono ad 1.4”/km, che è un passo accettabile rispetto al primo, ed altri in cui sono a 6”/km, e faccio anch'io fatica a spiegarmelo. Devo riguardare i video perché non ho minimamente idea del motivo per cui ci sono questi divari. E' una cosa che non succede mai. In queste condizioni di asfalto non ho assolutamente metri di paragone, e non so darmi una spiegazione, dovrò analizzarlo. Di sicuro in questa gara raccoglierò tanti dati perché c'è tanto su cui lavorare, mi sarebbe piaciuto fare qualche prova più semplice, lineare, per cercare di spingere un po' di più e vedere di avvicinarmi però purtroppo in queste condizioni non era possibile perché comunque vogliamo finire il Rally. Però almeno sapremo cosa c'è di grosso che non va.

Simone Scattolin: Abbiamo tribolato, con il meteo e con le gomme, in quanto avere la scelta giusta in queste condizioni è impossibile. Già facciamo fatica con l'asciutto, in queste condizioni è ancora più difficile, ma ce l'abbiamo fatta, seppure con una foratura.
sab2 tempestiniSimone Tempestini: Abbiamo finito una giornata lunghissima, con delle prove molto difficili ma che tutto sommato mi piacevano. Domani ci sono ancora quasi 65 km per cui bisogna rimanere molto concentrati. Abbiamo anche forato sul secondo passaggio della prova lunga. Era molto sporco ma soprattutto tutti gli interni avevano delle prove abbastanza grosse ed appuntite, era pieno. Per cui se uno aveva un po' più di sfortuna rischiava di prendere lo spigolo appuntito, infatti ho fatto una foratura lenta e poi dopo quasi 1 km la gomma si è bucata del tutto. Probabilmente sarebbe stato meglio se mi fossi fermato un po' prima perché poi il punto dove si è bucata era in un tratto strettissimo dove non era sicuro fermarsi, ed ho aspettato a farlo più tardi. Il cambio ci sta facendo un po' arrabbiare perché adesso è migliorato rispetto a stamattina ma non è ancora perfetto ed ogni tanto perde qualche colpo in scalata
Giovanni Bernacchini: Anche oggi è stata molto dura, soprattutto nel pomeriggio per le condizioni meteo. Abbiamo trovato in entrambe le prove condizioni molto difficili; nella prima, lunga 50 km, ha cominciato a piovere dopo i primi 5-6 km ed abbiamo trovato pioggia e bagnato in tutta la prova, specialmente nel sottobosco che è già difficile e sporco di suo ma che con la pioggia... Siamo contenti della scelta di gomme, ottima, perché abbiamo scelto gomme da bagnato, morbide, che ritengo fosse la scelta migliore. Dopo 15 km avevamo, rispetto alla mattina, un intertempo inferiore di soli 17”, quindi eravamo assolutamente in linea. Purtroppo però nel sottobosco sporco abbiamo forato una gomma senza capire esattamente dove, una foratura lenta probabilmente in uno dei sassi venuti fuori sulla strada, tanto che all'inizio non riuscivamo a capire se fosse una foratura o solo questione di asfalto scivoloso. Poi ci siamo fermati per sostituire la ruota ma nel baule avevamo una gomma dura, quindi abbiamo fatto un mix, riuscendo però a portarla in fondo. Sull'ultima prova ci avevano detto che era tutto asciutto, invece l'abbiamo trovata bagnata, anche se non come la prima. L'importante è essere qui, abbiamo finito la tappa e siamo sempre quarti malgrado la foratura quindi per il campionato va bene. Domani abbiamo ancora due prove, vedremo.
sab2 brazzoliEnrico Brazzoli: Oggi tappa durissima, tappa vera. Abbiamo fatto la prova lunga sul bagnato con le gomme da asciutto: 54 km sono lunghi, ma siamo riusciti ad uscirne ed anche bene. Sull'ultima prova ci siamo davvero divertiti, andando anche forte. Direi che siamo contenti di essere qui. Abbiamo ancora 60 km che ci separano dall'arrivo, domani vedremo di arrivare
Maurizio Barone: Una giornata allucinante: fare 53 km con le gomme da stampo sotto il diluvio universale è stato veramente un'impresa titanica. Devo fare i complimenti ad Enrico perché è stato bravissimo a tenerla in strada: 10.000 curve e 10.000 possibilità di uscire di strada, ma lui è stato molto bravo. Nell'ultima prova abbiamo invertito le gomme ed è andato tutto bene. Davvero una gran giornata, ci siamo veramente divertiti.
sab2 andolfiFabio Andolfi: Le ultime due prove della seconda tappa non sono state molto semplici: in quella da 53 km ho trovato la pioggia 1 km dopo la partenza: avevo un assetto da asciutto e gomme dure, ed ho avuto molta difficoltà fino alla fine. Ho cercato di mantenere la calma e di non fare errori, però senza dormire. Nell'ultima speciale abbiamo provato ad attaccare un po' di più, magari passando dove passavno i primi
Manuel Fenoli: Devo dire che ci troviamo molto bene. Anche in questo giro di prove, a parte nella prova lunga dove abbiamo preso un acquazzone per tutto il percorso, nell'ultima abbiamo fatto un buon tempo con un bel ritmo. Diciamo che è tutto nuovo ma vedo Fabio comunque a suo agio nonostante sia la prima gara su questo tipo di macchina ed in un rally per noi nuovo. Rispetto a ieri siamo più tranquilli, abbiamo visto che abbiamo un buon margine di crescita e quindi siamo fiduciosi

Prova Speciale n.8 "Novella - Pietralba 2" di km 30,80 alle 17:01

numeri 08Ultima prova della giornata, bagnata.

Prova partita con Sebastien Ogier in prova

Sebastien Ogier: 19:19.1 Volevamo solo finire la giornata, le condizioni erano molto insidiose. Andare con le gomme incrociate significa sottosterzo in una curva e sovrasterzo nell'altra, ma almeno si ha un po' di controllo in frenata
Andreas Mikkelsen: 19:16.8 Tutto bene. Avrei voluto avere un'altra soft. All'inizio era asciutto, ed ora asciugherà al finale. Sono arrabbiato per degli spettatori posizionati male, ho fatto un errore ed ho rischiato di investire tre persone
Hayden Paddon: 19:21.7 La prima parte della prova era asciutta e le gomme si sono surriscaldate rapidamente. Era un compromesso che ha cambiato molto l'equilibrio della macchina, ma bisognava provarci
Thierry Neuville: 19:06.1 Sono andato largo all'inizio. Avevo una vibrazione sull'auto, dopo è sparito. Ho provato a spingere, le condizioni erano insidiose e so che in queste condizioni sono veloce
Jari-Matti Latvala: 19:21.6 Il tempo non è buono. Abbiamo provato ad andare con gomme morbide ed ad ammorbidire l'auto ma forse abbiamo esagerato. Quando il fondo ha iniziato ad asciugarsi l'aderenza era migliore del previsto
Dani Sordo: 19:08.1 Prova difficile in alcuni punti. Avevo una gomma soft, non ho preso molti rischi nel pezzo centrale veloce in quanto avevo un po' di sootosterzo
Mads Ostberg: 19:27.7 Molto difficle, non sta piovendo ma c'è bagnato. Difficile giudicare il grip, sono stato molto fortunato in una curva, ci siamo riusciti con un ritmo non elevato. Se fosse stato completamente bagnato sarebbe stato meglio, queste condizioni non sono idelai per nessun tipo di gomme
Ott Tanak: 19:16.3 Per noi è andata meglio, l'acqua ha raffreddato le gomme, ci siamo divertiti di più
Craig Breen: 19:12.1 Per me è la prima volta con questa soluzione su quest'auto. Nel complesso una buona giornata, peccato per la pioggia perché avremmo potuto fare meglio, ma sono soddisfatto. In questa gara mi sono preso qualche spavento, di cui uno a un paio di km dalla fine,ma tutto sotto controllo
Lorenzo Bertelli segnalato fermo con la posteriore sinistra forata
Eric Camilli: 19:28.4 Per me è la prima volta con questa soluzione su quest'auto. Nel complesso una buona giornata, peccato per la pioggia perché avremmo potuto fare meglio, ma sono soddisfatto. In questa gara mi sono preso qualche spavento, di cui uno a un paio di km dalla fine,ma tutto sotto controllo
Elfyn Evans: 19:45.1 Una buona prova. mi sono concentrato sulla guida come occorre fare in queste condizioni. Sembra funzionare, ma tutto può succedere.

Classifica generale dopo la ps.8: 1.Ogier(VW) 2.Neuville(Hyundai)+46.5 3.Mikkelsen(VW)+1.08.0 4.Latvala(VW)+1.41.3   5.Breen(Citroen)+2.04.9 6.Paddon(Hyundai)+2.42.7 7.Sordo(Hyundai)+3.03.9 8.Camilli(Ford)+4.18.2 9.Ostberg(Ford)+5.10.5  10.Evans(Ford R5)+5.47.0

Jan Kopecky: Sono stato troppo cauto all'inizio, ma il rally è così. Domani è ancora lunga, vedremo se riusciremo a fare qualcosa
Lorenzo Bertelli: 23.11.4 Non so se ho toccato qualcosa. Avevamo una scelta di gomme giusta, poi abbiamo forato a 11 km dall'arrivo. Gara molto frustrante

Classifica WRC-2 dopo la ps.8: 1.Evans(Ford) 2.Kopecky(Skoda)+37.8 3.Bonato(Citroen)+3.15.7 4.Maurin(Skoda)+3.53.3 ..

Simone Tempestini: 21:20.8 una buona prova, condizioni insidiose nel secondo giro. purtroppo abbiamo forato nella prova precedente ma siamo qui. domani ci saranno due prove e cercheremo di rimanere concentrati. E' curioso perché il cambio ha ricominciato a dare problemi in scalata tre kn dopo fine prova, nel trasferimento

Classifica Junior WRC dopo la ps.8: 1.Rossel 2.Pellier+14.9 3.Koci+1.40.1 4.Tempestini+4.08.3 5.Folb+11.49.6 6.Veiby+18.29.7

Fabio Andolfi: 19.47.2  DODICESIMO TEMPO ASSOLUTO A 2"1 DA ELFYN EVANS !!
Enrico Brazzoli: 22.49.1

Prova Speciale n.7 "La Porta - Valle di Rostino 2" di 53,72 km alle 15:20

numeri 07In partenza il secondo ed ultimo giro di prove speciali del secondo giorno di gara

Kevin Abbring è riuscito a riparare la vettura al parco assistenza uscendo in orario: gli rimane però la penalità di 4'50" per i 29 minuti di ritardo ad ingresso riordino.

Prova partita in orario alle 15:20.
Sulla prova minaccia pioggia ma per intanto è asciutto, mentre sulla ps.8 piove fortissimo dal km 20
Quando Ogier è a 10 km da fine prova, comincia a piovere sulla strada, per intanto nella parte finale del tracciato

Sebastien Ogier: 35:38.1 [abbassa il tempo di circa 15 secondi rispetto al passaggio precedente] Prova completamente asciutta, ha piovuto solo un po' nel trasferimento. Temo che qui perderemo un po' di tempo ma penso che possiamo permettercelo, abbiamo una strategia conservativa con due gomme soft di scorta
Andreas Mikkelsen: 35:49.4 Penso di avere usato troppo le gomme nel primo pezzo. Credo di avere fatto una buona prova ma non si sa mai. Se dovesse iniziare a piovere dovremo usare una gomma soft
Hayden Paddon: 36:08.1 ho fatto il mio massimo, la macchina c'è, è un discorso della mia guida, capiremo dove possiamo migliorare
Thierry Neuville: 35:44.0 Una buona prova, con il mio ingegnere abbiamo fatto delle modifiche al differenziale posteriore, non è una differenza enorme ma aiuta in ingresso di curva. Sul finale ho dovuto gestire i freni
Jari-Matti Latvala: 36:03.1 La pioggia non mi ha danneggiato. Ma non ho freni, è molto difficile. Sto usando un tipo di freni leggermente diverso rispetto alle gare precedenti
Dani Sordo: 35:53.9 Ho un buon feeling con l'auto, ho provato a guidare bene ma il tempo non è buono e non so dove ho perso
Mads Ostberg: 36.43.8 Prova bagnata verso la fine, si sta bagnando rapidamente. Abbiamo dovuto accendere i tergi a 10 km sdalla fine

Kevin Abbring fermo in prova (si  ritirato per una perdita di liquido di raffreddamento ed il team ha preferito non rischiare oltre)
Ott Tanak: 36:51.3 Ha iniziato a piovere a 7 km dalla fine
Craig Breen: 36:19.3 Molto insidiosa. La pioggia sta aumentando. Pensavo di avere un piccoloproblema prima che iniziasse a pivere, un differenziale che slittava
Eric Camilli: 36:49.8 La seconda metà della prova è stata difficile, pioveva parecchio
Lorenzo Bertelli: 39:02.0 Semplicemente ho perso solo 30" dal mio passo, perché ha iniziato a piovere forte e siamo con gomme hard, sono stato attento

Classifica generale dopo la ps.7: 1.Ogier(VW) 2.Neuville(Hyundai)+59.5 3.Mikkelsen(VW)+1.10.3 4.Latvala(VW)+1.38.8   5.Breen(Citroen)+2.11.9 6.Paddon(Hyundai)+2.40.1 7.Sordo(Hyundai)+3.14.9 8.Camilli(Ford)+4.08.9 9.Ostberg(Ford)+5.01.9  10.Evans(Ford R5)+5.21.0

Elfyn Evans: 37:10.3 Tutto bene, l'aderenza è abbastanza buona. Verso la fine ha iniziato a piovere ma non è andata male
Jan Kopecky: 37:16.2 Prima della fine ho rischiato di uscire, sto cercando di sopravvivere, la gara è ancora lunga
Bryan Bouffier: abbiamo provato a fare del nostro meglio ma in queste condizioni non è facile. Abbiamo 2 soft per la prossima prova

Classifica WRC-2 dopo la ps.7: 1.Evans(Ford) 2.Kopecky(Skoda)+22.3 3.Bonato(Citroen)+3.06.1 4.Maurin(Skoda)+3.48.7 ....

Simone Tempestini in 3:13.5 perde oltre tre minuti dai migliori dello Junior WRC: abbiamo forato a metà prova, è stato difficile capire se era una foratura o qualcos'altro. Siamo qui, bene, ma non sono contento

Classifica Junior WRC dopo la ps.7: 1.Rossel 2.Pellier+9.7 3.Koci+1.09.3 4.Tempestini+3.52.2 5.Folb+11.44.3 6.Veiby+18.25.0

Fabio Andolfi: 41:01.0 Ho 4 hard, per me è stato molto difficile. Ho trovato molta pioggia ed acqua in strada
Enrico Brazzoli: 46:58.1 Abbiamo gomme da asciutto, non da pioggia. Non è andata bene

Con questa classifica dello Junior WRC, nonostante il ritardo per la foratura su questa prova, Simone Tempestini rimane al comando con largo margine della classifica generale dello Junior WRC 2016.

I commenti degli equipaggi italiani dopo la ps.6

sab bertelliLorenzo Bertelli: la prima prova è stato un disastro totale, la seconda un po' meno. Non sento grip e sto più tempo a guardare dove mettere le ruote invece di guardare lontano e quasi non ascolto le note, vado a vista; la prima prova di oggi era stretta con sporco ovunque, così non riesco minimamente a guidare il che è veramente frustrante
Simone Scattolin: qui si parla di continuo, è molto impegnativo, ogni tanto bisogna prendere fiato ma si fa veramente fatica
sab terenzioTerenzio Testoni – Pirelli : fa effetto sentire di una prova di 53 km, però bisogna capire come sono questi chilometri. Fare 53 km in Italia con prove come quelle di Udine, Due valli, Sanremo non è come farli in Corsica. I 53 km di una volta spaventavano, ora no: non c’è più l’asfalto abrasivo qui, sono curve lunghe dove non usi tanto lo sterzo che porta all'usura, in Italia le curve chiudono all’ultimo qui no, fare 53 km qui è come farne 25 km in Italia. Ieri con Pirelli con 4 gomme dopo 80 km avevano un residuo di battistrada di circa il 30%, a Udine dopo 30 km il residuo era del 20%. La tipologia di asfalto e curve qui in Corsica sono ben diverse dall'Italia.
sab simoneSimone Tempestini: diciamo che il ritmo è stato come ieri, forse un po’ meglio. Mi aspettavo che la prima prova non mi piacesse invece era bella lunga anche se abbiamo dovuto stare attenti allo sporco, era molto importante tenere d'occhio i freni fin dall'inizio, dopo 27 km ho dovuto alzare il ritmo poi sono riuscito ad avere fino alla fine dei freni molto efficienti. Nella seconda prova abbiamo dovuto stare un po’ attenti al cambio, non cambia sempre, ogni tanto rischio di trovarmi con le marce alte, non cambia sempre in scalata.
Giovanni Bernacchini Abbastanza bene, fatte altre due prove, ne mancano solo quattro. Non è facile correre così, con una gara come questa; abbiamo un piccolo problema al cambio, direi risolvibile qui al service
sab brazzoliEnrico Brazzoli. Prima prova di 53 km molto dura, molto contorta, stretta, difficile, sporca, siamo riusciti ad uscire indenni anche se abbiamo patito un po’ il problema gomme, che dopo un certo chilometraggio perdevano efficacia. Nella seconda molto meglio sul veloce, siamo arrivati qui, ora sarà una lotteria per le gomme in quanto non sappiamo se pioverà o meno, bellissima gara fantastica
Maurizio Barone: i 53 km della prova lunga sono stati veramente tosti, non c’è nemmeno un metro dritto e le gomme sono andate in crisi quasi subito e abbiamo dovuto remare fino alla fine. L’altra prova è stupenda e veloce e abbiamo meno sofferto il problema delle gomme. Abbiamo tenuto sempre l’occhio sullo specchietto per fare passare Andolfi quando ci ha raggiunto.
sab andolfiFabio Andolfi: sulla prima prova di oggi siamo stati molto attenti, visto l’errore di ieri. Abbiamo trovato tanto sporco e all’inizio ho trovato una vettura lato strada che prendeva fuoco, ho rallentato molto e subito dopo 4.5 curve ho trovato anche Igor Giusti fermo, infine verso tre quarti di prova a trovato anche Brazzoli davanti ma è stato molto corretto e mi ha fatto passare, facendomi perdere poco tempo. Ho dovuto segnare tante curve sporche, soprattutto nella parte in discesa. A metà prova bisogna stare molto attenti perché è pericoloso.Sulla seconda prova siamo partiti molto decisi e ho dovuto amministrare le gomme perché in diversi tratti c’era molto grip: a tre curve dalla fine ho fatto un errore che mi ha costretto a fare manovra e a perdere qualche secondo.
Manuel Fenoli: tutto bene, peccato per il piccolo sbaglio di ieri, ci può stare, dobbiamo prendere ancora le misure alla vettura. Oggi tutto ok, siamo partiti tranquilli, sono prove molto difficili e molto sporche, dove è facile fare errore. Per intanto bene così.