logo rallylink 200

Conferenza stampa finale

DSC01412Sebastien Ogier: Una grande sensazione. penso che mi godrò i prossimi giorni, dato che non andiamo in Cina avrò tempo di gustarmela. La gara di casa del nostro team, e l'ultima di Jost Capito. Gli avevamo promesso una chiusura in bellezza dopo questi quattro anni, e ce l'abbiamo fatta. Più del piacere della vittoria, il bello è stato battersi con gli altri per tutto il weekend: tranne una prova dove abbiamo fatto la differenza, siamo stati molto vicini per tutto il weekend, un'altra prova del fatto che quando possiamo batterci nelle stesse condizioni è ancora maeglio. E' stato un vero rally Deutschland anche dal punto di viste del meteo. Il più delle volte abbiamo avuto un buon comptromesso ma mai la scelta perfetta di gomme. Come l'anno scorso, e come spesso accade, la differenza è stata a Panzerplatte. Sembra che una delle mie forze sia qualle di gestire le gomme un po' meglio die miei rivali su questa prova. Oggi ho dimenticato di mettere la sveglia e nella prima prova ho preso un po' più del dovuto, alla fine è andata bene.

Julien Ingrassia: Innanzitutto sono contento che Lefebvre e Moreau stiano abbastanza bene dopo il loro incidente. Voglio ringraziare i ricognitori, scegliere le gomme era difficile ma hanno fatto un ottimo lavoro.

Dani Sordo: Alla fine dell'ultima prova ero contento. Tutto il weekend è stato bello, abbiamo lottato per il podio da vicino con gli altri. Alla fine arrivare secondo per un decimo è stato incerdibile, forse avrei dovuto spingere un po' di più. Nella power stage ho provato a fare del mio meglio, forse ho perso qualcosa all'inizio nel tratto ondulato. Sono contento della mia prestazione, forse avrei voluto battermi un po' di più con Sébastien, ma ieri lui ha preso un po' di vantaggio : ma è stato bello anche lottare con Thierry ed Andreas, la mia posizione di partenza nei primi giorni mi ha fatto trovare un po' più di sporco

Marc Marti: I ricognitori sono molto importanti, hanno fatto un ottimo lavoro in questo rally difficile dove le condizioni cambiano di continuo. Ricordo che tre anni fa a Montecarlo abbiamo perso il quarto posto da Thierry Neuville per un decimo. Sono contento delle prestazioni di Dani perché abbiamo guidato bene e costanti.

Thierry Neuville: Quando ho visto Dani tagliare il traguardo pensavo di avercela fatta. Sapevo che era quasi impossibile riprendere tre secondi, ma poi credevo di riuscirci. Abbiamo fatto un ottimo weekend, sono alcune gare che andiamo bene, ma ci manca poco per un risultato sul podio, o qui per il secondo posto. E' la prima volta che faccio così tanti errori qui in Germania, sono andato largo un paio di volte, altrimenti e senza il problema al servosterzo che ci sono costati circa 10" penso che avrei potuto battermi per la vittoria. Rimango concentrato sulle gare, l'obiettivo era quello di tornare competitivo dopo i problemi dello scorso anno. Ora il mio management sta lavorando per il prossimo anno.

Nicolas Gilsoul: E' stato un weekend positivo, una lotta intensa a quattro, eravamo molto vicini. Una gara difficile, condizioni meteo mutevoli, siamo andati veloce, a volte un po' troppo, ed alla fine siamo di nuovo sul podio. Abbiamo passato molto tempo al telefono con i nostri ricognitori, anche se il telefono qui non sempre prende bene, li ringrazio per il loro lavoro.

Jost Capito: Devo innanzitutto ringraziare Seb e Julien per aver mantenuto le loro promessa. Avrei voluto essere qui con i miei sei ragazzi come l'anno scorso, ma anche quelli che sono qui sono dei grandi sportivi e se lo meritano. Ricorderò sempre alcune conferenze stampa, e devo ringraziare tutta la grande famiglia del rally, media, piloti, spettatori. E' dura andare via, ma il mio lavoro è fatto. un po' come quando un figlio cresce e va via di casa, si continua sempre a seguirlo ma lo si lascia fare la sua strada. E' stato un bellissimo viaggio, ringrazio tutti voi perché senza di voi questo non sarebbe successo. Mi mancherete molto, resterò in contatto perché per me i Rally saranno sempre la massima espressione del motorsport. Prometto che farò la F1 più bella per tutti i fan dei Rally. I Rally sono molto professionali, ma anche divertenti. Molta gente crede che non si possa essere professionali e divertirsi a lavorare contemporaneamente. Penso che nei Rally abbiamo dimostrato che questo non è vero, e che ogni sport possa prendere esempio dai Rally.