Back to Top

WRC: L' Arctic Rally al posto della Svezia?

2020SWEDEN_AUS_0010

La Lapponia favorita a rimpiazzare il round scandinavo il prossimo febbraio

Per avere una risposta definitiva sulla fattibilità dell'Arctic Lapland Rally quale prova sostituiva del round svedese,originariamente previsto dall'11 al 14 febbraio, ma poi cancellato per l'emergenza Covid, si dovrà aspettare il 4 gennaio. Solo allora la regione della Finlandia del Nord scoprirà se vi sono già le condizioni utili per organizzare un evento pubblico che prevede assembramenti.

Decisamente entusiasta al pensiero di vedere la Lapponia teatro di una gara del WRC, il responsabile dell'organizzazione Heikki Poranen ha ammesso di sperare in una chance di tale portata da oltre un ventennio.

"So che il promoter del mondiale è in contatto con la nostra federazione, la AKK Motorsports, e che al momento sono in corsole verifiche per capire se si può fare", ha dichiarato a rallye-sport.fr.

Considerato che dopo il Montecarlo, in programma dal 21 al 24 gennaio, si rischierebbe di dover attendere aprile con la Croazia,è quasi scontato che si troverà una soluzione se non a febbraio, almeno a marzo.

"Se si corre lo si farà a Rovaniemi, per il resto è tutto aperto. Da parte nostra c'è la massima flessibilità non essendo stata definita alcuna data. Quindi stiamo esplorando diverse possibilità", ha proseguito il finnico ricordando che nel Paese in quel periodo si tengono numerose manifestazioni.

Parlando all'emittente Yle, il boss della AKK Jarmo Mahonen ha invece ipotizzato dei problemi di budget. "Sarà necessario l'intervento delle autorità perché i tempi sono davvero stretti", ha detto escludendo al contrario complicanze a livello d'itinerario. "Non ci è stato indicato alcun limite in termini di numero delle speciali, quindi cominceremo a costruire un percorso", ha concluso. 

Chiara Rainis

Accettando accederai a un servizio fornito da una terza parte esterna a http://www.rallylink.it/cms20/