Back to Top

WRC: Il dt Toyota tranquillo per Evans: "Lui sa cosa deve fare"

evans_3

La beffa all'ultimo round del mondiale 2020 non è stata facile da digerire per il gallese, ma il team è fiducioso

Avrebbe potuto, con merito, aggiudicarsi il primo titolo in carriera nel WRC ed invece a Monza Elfyn Evans ha buttato via i 14 punti di vantaggio con cui era arrivato all'appuntamento conclusivo, incappando in un errore che ha di fatto regalato il settimo sigillo al compagno di squadra Sébastien Ogier.

Un colpo basso alla sua fiducia che secondo la Toyota Gazoo Racing non deve mettere in ansia, anzi, al contrario servirà al figlio d'arte per fare quel passo in più necessario per concretizzare già nel 2021.

"Non c'è dubbio che ci sia rimasto male, ma a freddo ha capito di essere arrivato secondo alle spalle di un pluricampione", ha dichiarato il direttore tecnico Tom Fowler."Se ci si pensa è stato un risultato fantastico il suo. Essere al comando della generale porta una pressione differente, ma lui e il navigatore Scott Martin l'hanno gestita bene. Mi auguro dunque che quanto accaduto rappresenti per loro l'ultimo pezzo del puzzle".

Le vittorie di gara ottenute in Svezia e in Turchia e la consapevolezza di aver lottato per qualcosa di importante, hanno dato forza e morale al 32enne di Dolgellau.

"Adesso sa cosa significa essere uno dei favoriti di ogni manche. Gli era già capitato ad inizio mondiale dopo aver conseguito risultati positivi, ma continuare ad esserlo per diversi mesi ha un peso differente", ha infine considerato l'ingegnere dando appuntamento al Rally di Montecarlo inprogramma dal 21 al 24 gennaio.

M-Sport sarà presente nel Principato

A proposito dell'evento inaugurale del 2021 Richard Millener ha negato le voci sulla possibile assenza del team fondato da Malcolm Wilson.

"E' già confermato che schiereremo Gus Greensmith e Teemu Suninen sulla Fiesta WRC Plus e Adrien Fourmaux sulla Fiesta Rally2", le parole del responsabile della squadra al sito DirtFish. "Non è un segreto che a causa delle restrizioni per il Covid e dell'uscita dall'Unione Europea sia più difficile spostarsi dalla Gran Bretagna alla Francia, ma stiamo facendo il massimo per superare queste problematiche. Dunque, le indiscrezioni sono totalmente sbagliate". 

Chiara Rainis

Accettando accederai a un servizio fornito da una terza parte esterna a http://www.rallylink.it/cms20/