Back to Top

La 7.tappa alla Dakar è di Ricky Brabec e Yazeed al-Rajhi. Atmosfera triste per la scomparsa di Hubert Auriol

settima

La vittoria di tappa è arrivata come un regalo avvelenato a Ricky Brabec, che aveva già notato che ogni pilota affrontato dalla sfida di aprire la strada dall'inizio del rally aveva finito per annaspare, inclusi Toby Price e il suo compagno di squadra Joan Barreda. L'americano ha fatto segnare il miglior tempo nella speciale, ma il grande vincitore è stato Ignacio Cornejo, che ha preso il comando della classifica generale con un piccolo margine su Toby Price e ha potuto anche fare meglio di Brabec nel ruolo di esploratore grazie al suo grande senso della navigazione. 

Nella categoria quad, Nicolás Cavigliasso è stato eliminato dalla gara da un meccanico, lasciando Manuel Andújar al comando della classifica generale per oltre 20 minuti su Alexandre Giroud e Giovanni Enrico. 

Yazeed Al-Rajhi ha raggiunto il suo obiettivo di segnare il miglior tempo a Sakakah, mentre i primi due uomini in classifica generale, Stéphane Peterhansel e Nasser Al-Attiyah, si sono assicurati di non spingere troppo le loro vetture in vista della seconda parte della maratona tappa, in cui il pilota del Qatar trarrà vantaggio partendo dal secondo posto, sei minuti dietro il suo rivale, uno scenario su misura per le sue capacità. 

"Chaleco" López ha ottenuto la sua terza vittoria di tappa nella categoria dei veicoli leggeri, portandolo al quarto posto assoluto, ma ancora a 25 minuti dal leader, Pole Aron Domżała. 

Dmitry Sotnikov ha aggiunto una quarta vittoria al raccolto eccezionale di quest'anno e ha aumentato il suo distacco dal compagno di squadra Anton Shibalov in classifica generale a oltre 45 minuti. 

La giornata è stata rattristata dalla notizia che si è spento Hubert Auriol che ha vinto la Dakar tre volte, prima su una moto (1981 e 1983) e poi su un'auto (1992), ed è stato direttore di gara per quasi un decennio. Ha ispirato generazioni di piloti e piloti ed è stato parte integrante del rally nel corso della sua storia.

Photo credit A.S.O./E.Vargiolu/DPPI

Accettando accederai a un servizio fornito da una terza parte esterna a http://www.rallylink.it/cms20/