logo rallylink 200

EUROPEO RALLY: I PILOTI PIRELLI IN ESTONIA PER GARA E PRIMATO

Milano, 12 Luglio 2016 – Il Campionato Europeo Rally si sposta in Estonia per una gara all’insegna delle grandi velocità su terra: il fondo ideale per i due grandi protagonisti gommati Pirelli che stanno inseguendo il titolo continentale: il polacco Kajetan Kajetanowicz - campione in carica e leader della classifica provvisoria - e il russo Alexey Lukyanuk – suo immediato inseguitore ad appena 15 punti e vincitore dell’edizione dello scorso anno, proprio davanti al rivale per appena 12”7.
Una sfida elettrizzante con tanti terzi incomodi che potrebbe indirizzare decisamente il futuro della serie continentale, giunta al sesto dei dieci appuntamenti. Prospettiva identica per il Campionato Europeo Junior, serie di cui Pirelli è fornitore unico, che arriva in Estonia con metà campionato alle spalle ed altrettanti vincitori diversi nelle tre gare sinora disputate (nell’ordine il polacco Lukasz Pieniazek, il portoghese Diego Gago e il tedesco Marijan Griebel) ma con l’inglese Chris Ingram al vertice della classifica generale.

• La gara: nella zona del Baltico tanta pianura e pochi ostacoli, in un rally eletto il migliore dell’europeo 2015 e che per larga parte ribadisce il percorso 2015 con 16 prove speciali. Ad aprire le danze la prova cittadina del venerdì sera sulle strade di Tartu, con un’altra prova cittadina ad Elva il sabato: le uniche brevi e con bassa media oraria bassa (poco più di 70 km/h per quella di Tartu nel 2015).
• Le caratteristiche del percorso: prove velocissime – lo scorso anno la media oraria del vincitore è stata di 123,6 km/h - su sterrati piuttosto sabbiosi e pieni di dossi, e quindi con frequenti salti spesso tanto spettacolari quanto insidiosi negli atterraggi e probanti per vetture e pneumatici.
• La variabile meteo: a queste latitudini dall’estate si aspetta bel tempo e un caldo relativo (massime fra i 20 ed i 25°C) ma le previsioni non escludono rovesci prima della gara che potrebbero rendere pericolosamente fangoso il fondo.

Pneumatici e regole
Per regolamento FIA ogni equipaggio può utilizzare 18 pneumatici da 18”, mentre le vetture dello Junior ne avranno a disposizione 12 da 16”. Pirelli metterà a disposizione gli apprezzati Scorpion K da terra. Per le vetture di vertice la scelta base sarà la K6 morbida, con l’alternativa della K6 a mescola media in caso di temperatura ambiente superiore ai 20°C. In caso di pioggia l’alternativa saranno le K8 super soft.