logo rallylink 200

UN SAN MARINO DIFFICILE PER DONETTO (EUROSPEED): SOGNI INFRANTI ALLA PRIMA PROVA

TORINO - Troppa aggressività, troppa voglia di fare bene. Prova difficile per il saluzzese Gianmarco Donetto, impegnato nel weekend scorso al 44° Rally San Marino. Dopo uno shake down concluso senza problemi il pilota della scuderia astigiana Eurospeed ha capottato alla prima curva della prima prova terminando così la gara dopo soli 7 chilometri. «Ho tagliato una curva sterzando troppo verso l’interno del tracciato - spiega Donetto -. Ho urtato il terrapieno, la parte posteriore dell’auto si è alzata, abbiamo fatto qualche volo in aria e siamo atterrati a testa in giù». La coppia Donetto-Giovo è uscita incolume dall’abitacolo, ma la vettura, la nuova Fiesta R5 EVO RB Motorsport, ha subito notevoli danni. «Ci siamo fermati a metà carreggiata quindi la gara è stata sospesa per qualche minuto per consentire al carro attrezzi di rimuovere l’auto - prosegue il pilota -. Non poteva essere riparata, quindi per questioni di sicurezza non abbiamo potuto correre nemmeno la domenica». «Sono arrabbiato - confessa il 24enne -: in settimana ci siamo preparati molto. Ci aspettavamo di fare una bella gara». Caro il prezzo che Donetto-Giovo pagheranno in ottica di campionato: il San Marino aveva coefficiente 1,5. «Sicuramente sarà la competizione che scarteremo - spiega Donetto -. Per cercare di rimediare parteciperemo anche al Rally Costa Smeralda che invece non avevamo programmato». Della classifica Donetto non vuole ancora saperne. «Mancano tre gare - prosegue -: è vero hanno coefficienti minori, ma per tirare le somme bisogna aspettare di correre in Sardegna». La Fiesta R5 EVO RB subirà in queste settimana un delicato intervento di ripristino. Tornerà in pista con Donetto e Giovo il 18 settembre al Nido dell’Aquila (coefficiente 0,75), il 9 ottobre al 35° Rally Costa Smeralda (coefficiente 1) e il 30 ottobre all’8° Rally Val d’Orcia (coefficiente 0,75).