logo rallylink 200

Uno splendido “Moscato” inaugura le vacanze di Monica Caramellino

Tutto perfetto per la pilotessa di Nole Canavese nella gara della Valle Belbo in cui conquista la 47esima posizione assoluta, quinta di Classe R2B. Al volante della Peugeot R2B curata amorevolmente dalla FriulMotors, Monica Caramellino compie un autentico capolavoro nel passaggio notturno sulla speciale di Torre, prova in cui segna la sua miglior prestazione di giornata. Prossimo appuntamento il Rally Valli Cuneesi di settembre

SANTO STEFANO BELBO (CN) – “Una gara perfetta, se non fosse per la mia idiosincrasia nei confronti del freno a mano” . Monica Caramellino fotografa così le sue prestazioni al 15° Moscato Rally che si è svolto ad inizio luglio a Santo Stefano Belbo e dintorni. Affiancata dalla navigatrice savonese Camilla Gallese la pink driver di Nole Canavese ha chiuso 47esima assoluta su 108 partenti, quinta di Classe R2B e seconda di femminile.

“Sono molto soddisfatta per come è andata la gara. Come dicevo il problema maggiore è stato l’uso del freno mano, specie nelle prove di sabato sera, sulla tortuosa Torre ripetuta tre volte”. Essendo fisicamente minuta Monica Caramellino ha faticato a “tirare il leva” per poter girare velocemente nei tornanti senza fare manovra. “Nel terzo passaggio però ci siamo organizzate. Il compito di tirare il freno a mano è passato a Camilla, che con un violento strattone bloccava le ruote posteriori e la macchina girava su stessa che era un piacere. Ci siamo coordinate così bene che non abbiamo sbagliato un colpo”. E proprio il terzo passaggio sulla “Torre” nella notte di sabato alla luce dei fari, ha rappresentato il fiore all’occhiello della gara di Monica Caramellino e Camilla Gallese: 52esime assolute, migliorando la loro classifica di venti posizioni rispetto al passaggio precedente, staccando un tempo solo leggermente superiore (appena 1”2, una vera inezia) rispetto alla prova prima. “Mi piacciono le condizioni difficili, perché il rally è difficoltà e sfida, altrimenti non ci si diverte. E nella notte le condizioni sono decisamente più impegnative rispetto al giorno. Ecco spiegata la nostra ottima prestazione su Torre-3. Se poi aggiungiamo che siamo riuscite a girare in tutti i tornanti senza manovrare si capisce perché abbiamo migliorato così nettamente”.

Un’altra delle insidie del Moscato Rally, che si disputa in un periodo in cui il solleone picchia dure sulle colline tanto care a Cesare Pavese, era il caldo. “In effetti il caldo è stato uno dei principali problemi nella fase centrale del Rally di Alba di inizio giugno. Per il Moscato ho effettuato una preparazione specifica che mi ha consentito di non soffrire fisicamente il caldo e la disidratazione anche nei passaggi di mezzogiorno, riuscendo a mantenere una buona costanza di prestazioni”. Così, mentre il sole picchiava duro sulle carrozzerie delle vetture, trasformando gli abitacoli in autentici forni, Monica Caramellino e Camilla Gallese hanno risalito la classifica assoluta, recuperando dalla 74esima posizione della prima prova alla 47esima finale. “C’è stata anche una bella battaglia in classe ed ho dovuto confrontarmi con piloti velocissimi come Gianluca Tavelli e Paolo Comendulli, capaci di inserirsi nelle posizioni nobili della classifica assoluta. La Classe R2B si è dimostrata anche al Moscato una delle più competitive e toste dell’intero lotto dei concorrenti. È proprio per questo motivo che ho scelto di correre in questa categoria”.

Passando ad esaminare il percorso del rally, Monica Caramellino aggiunge: “Era la prima volta che disputavo il Moscato Rally e mi sono veramente divertita tanto. La Peugeot 208 R2B curata dai ragazzi della FriulMotor di Manzano (UD) ha girato come un orologio, senza mai perdere un battito, senza soffrire il caldo e senza stancarsi mai. Per l’ennesima volta è stata perfetta. Le prove speciali del rally sono bellissime. La mia preferita è Cortemilia perché in 14,00 km gli organizzatori sono riusciti a mettere dentro di tutto. Dal veloce al tormentato e soprattutto molto sporco e sconnesso con la macchina che se ne va da tutte le parti e bisogna dominarla con forza. Una prova veramente spettacolare che lascia un gusto di soddisfazione quando si arriva alla fine. Anche Torre e San Grato sono belle prove, ma Cortemilia è veramente il massimo”.

Con il Moscato Rally Monica Caramellino chiude la prima parte della sua stagione 2016. Il prossimo appuntamento è con il Rally delle Valli Cuneesi di inizio settembre. Nel frattempo la pilotessa canavesana si concede un periodo di vacanza. “Potrò finalmente trascorrere un po’ di tempo con la mia famiglia. Ma non saranno vacanze di riposo. Abbiamo già individuato in zona una pista di kart e…….”

  Il programma 2016 di Monica Caramellino

2-3 aprile                    Rally Tartufo                                     (Asti) – ritirata

7-8 maggio                  Rally Città di Torino                         (Torino) – 39°/12/8°

4-5 giugno                   Rally di Alba                                      (Alba – Coppa Italia) – 41°/15°/5°

2-3 Luglio                   Moscato Rally                                   (Santo Stefano Belbo, Cuneo) – 47°/17°/5

3-4 settembre              Rally Valli Cuneesi                            (Dronero, Cuneo – Coppa Italia)

19-20 novembre         Monza Ronde by Vedovati                (Monza)