logo rallylink 200

44° San Marino in chiaro (e purtroppo anche in scuro) per l' Horse Power Team ed Alessandro Nerobutto.

Terzo appuntamento nel Trofeo Twingo Terra per Alessandro Nerobutto affiancato da Pietro Ometto con la piccola Twingo Evo di classe R2 dell' Horse Power Team.
Un appuntamento a 2 volti quello nella terra del Titano per equipaggio e team.
Dopo un' intensa e profiqua sessione di test nei pressi di Gubbio, c' era molta attesa per verificare che la strada intrapresa fosse quella giusta.
La conferma è avvenuta nella giornata di sabato dove, con la vittoria in 3 prove speciali nel Trofeo Twingo, Alessandro e Pietro conquistavano la vetta di gara 1 ed un' ottimo 4° posto in classe R2.
Anche nella giornata di doenica le prove 8 e 9 vedevano issarsi la Twingo della Horse Power Team al primo posto del Trofeo; un piccolo ma importante problema tecnico, non risolvibile a causa dell' impossibilità di fare assistenza, costringeva Alessandro e Pietro ad accontentarsi del 2° posto di Trofeo sulla PS 10 mantenendo comunque il cospicuo vantaggio di 20” di gara 2 e 44” sul totale delle 2 gare sul secondo equipaggio di Trofeo Twingo Terra.
Purtroppo però, sul finale dell' ultima PS, affrontata con cautela grazie al vantaggio fino ad allora conseguito, un banalissimo dado della sospensione vanificava le speranze di equipaggio e team di bissare il successo di Gara 1.
Una cocentissima delusione per tutti.
Di questo caldissimo week-end sanmarinese restano comunque le certezze di aver progredito moltissimo sull' assetto della vettura e di aver dimostrato di poter puntare molto in alto nel Trofeo Twingo Terra.
Le ultime 2 gare, “Nido dell' Aquila” e “Rally della Val d' Orcia”, saranno affrontate con la consapevolezza di “potersela giocare” nonostante la terza posizione in classifica di Trofeo ed il distacco dalla vetta si sia fatto importante e difficilmente colmabile.
Il passo dimostrato al San Marino fa comunque ben sperare.
Appuntamento dunque a settembre a Nocera Umbra per la penultima gara del “Trofeo Twingo Terra 2016” con team ed equipaggio più agguerriti che mai.