logo rallylink 200

Rally- Luigi Ricci regala il tricolore alla War Racing

Assoluti protagonisti i piloti e team sammarinesi al recente 44° San Marino Rally: come sempre attori principali di un evento motoristico di indubbia importanza. Alle ottime performance di Daniele Ceccoli, Denis Colombini e alle belle vittorie di Jader Vagnini e Giuliano Calzolari, dobbiamo segnalare un altro grande risultato ottenuto dal Team War Racing di Gualdicciolo, che al termine di questa durissima gara ha festeggiato non solo un risultato, ma addirittura l’arrivo nell’officina di Gualdicciolo di un freschissimo e meritato titolo italiano. Ma andiamo con ordine: al via di questa gara la War Racing del patron Stefano Guerra schierava una sola vettura affidata alle esperte mani del terraiolo impenitente Luigi Ricci che affiancato dalla compagna Christine Pfister ha davvero disputato una gara molto grintosa e estremamente gratificante. Subito leader con la Subaru Impreza nella prima giornata di gara tra le vetture di Gruppo N nel Trofeo Rally Terra, dove è riuscito ad entrare in piena zona top ten con il nono posto assoluto, risultato poi fotocopiato anche nella seconda e definitiva giornata di gara corsasi a Gubbio. Un nono posto che lo vede anche ottimo quarto assoluto sempre del Trofeo Terra, trofeo che ora lo vede ottimo quarto assoluto dopo questa gara di San Marino con esattamente 25,50 punti a pari merito con Luca Hoelbling. E fin qui bisogna dire tutto nella norma, perché i primi tre dell’assoluta probabilmente sono imprendibili in quanto gareggiano con auto di gruppo superiore. Ovviamente le classifiche dove Ricci e Pfister possono combattere, ovviamente non se le lasciano scappare. Infatti appunto il Gruppo N vede dopo questo San Marino, Ricci laurearsi con tre gare di anticipo Campione Italiano di Gruppo in Trt con 56,25 punti, seguito da Mattia Codatto con 18 punti su Mitsubishi Lancer. Gioia e festeggiamenti sul podio di Serravalle per Ricci e per tutto lo staff della War Racing ben felice di mettere in bacheca l’ennesimo titolo tricolore. Ovviamente a questo punto sarebbe bello poter salire sul definitivo terzo gradino del podio assoluto, che anche se difficile resterà il prossimo obiettivo di Luigi Ricci, il quale darà certamente il massimo nelle prossime gare del Nido dell’Aquila, poi in Costa Smeralda e gara finale in Val d’Orcia. Bravi quindi Ricci e Pfister, e tutto lo staff della War Racing di San Marino, da anni protagonisti della scena rallistica italiana ed internazionale.