logo rallylink 200

Un, due tre: la Michelin Rally Cup conquista il Marca Trevigiana

Una vera invasione. Vittoriosa. Questo il risultato della partecipazione al rally veneto dei piloti iscritti al Challenge indetto dalla Casa di pneumatici francese. Monopolizzato l’intero podio, sette classificati nei primi nove posti della classifica assoluta; successo in Gruppo A e Gruppo R, oltre che in undici classi della gara. La classifica della Michelin Rally Cup si fa sempre più corta con Pedersoli e Porro al comando, inseguiti da vicino da Signor, promettendo un finale autunnale incandescente. A Paolo Benvenuti il primo successo di categoria

VALDOBBIADENE (TV) – I grandi numeri fanno la qualità. Una tesi che non è sempre valida, ma è stata ampiamente confermata dai protagonisti della Michelin Rally Cup al Rally della Marca Trevigiana in cui hanno conquistato i primi tre posti della classifica assoluta con Marco Signor (Ford Focus WRC), Paolo Porro (Ford Focus WRC) e Luca Pedersoli (Citroën C4 WR). Piazzando inoltre altri quattro piloti nei primi dieci posti della classifica assoluta. Non solo, i piloti della Michelin Rally Cup hanno ottenuto il primato nella maggioranza delle classi della gara veneta a cominciare dalla WRC (Marco Signor, Ford Focus WRC, primo di Gruppo A), per proseguire con R5 (Efrem Bianco, Škoda Fabia vincitore anche del Gruppo R), S2000 (Antonio Forato, Peugeot 207), S1600 (Alberto Rossi, Clio S1600), K11 (Andrea Biasiotto, Peugeot 306 Maxi), R2B (Lorenzo Grani, Peugeot 208), A7 (Paolo Nodari, Clio Williams) K10 (Alex Pizzolato, Fiat Punto Kit), N2 (Paolo Amorisco, Suzuki Swift), R1B (Corrado Peloso, Suzuki Swift) ed R1TN (Gianni Bardin, Mini Cooper S). Un successo in 11 classi propiziato dal fatto che sono stati ben 45 i partecipanti alla Michelin Rally Cup, su 81 iscritti alla gara, a scattare dalla pedana di Valdobbiadene. Ed il Rally della Marca, quarta gara del Challenge promosso dalla Casa francese e primo del girone di ritorno, non solo non ha fluidificato le classifiche, ma le ha rese ancora più compatte rendendo il finale della serie più incerta che mai e le gare di San Martino di Castrozza (9-10 settembre) e Como (21-22 ottobre) più interessanti e combattute che mai.

Classifica assoluta. Con i primi tre classificati della gara trevigiana arrivati alla fine in ordine perfettamente inverso alla precedente classifica della Michelin Rally Cup non poteva accadere altro che la graduatoria si compattasse ulteriormente, al punto che fare previsioni si successo è degno dei migliori bookmaker. A due gare dalla fine Paolo Porro ha agganciato Luca Pedersoli in vetta alla classifica, ma Marco Signor ha recuperato gran parte del gap insidiando i primi due ad un solo punto di distanza. È probabile che il successo finale si giochi fra questi tre concorrenti, visto che sono gli unici ad avere a disposizione una performante WRC; ma anche gli altri concorrenti ambiscono ad una posizione ai piani nobili della Michelin Rally Cup che darebbe lustro e prestigio alla loro stagione agonistica.

Un deciso passo avanti lo compie Efrem Bianco, che grazie al quinto posto assoluto in gara allunga nella generale sul giovane Alberto Rossi, anche lui a segno nella Marca, inseguiti da Emanuele Zecchin che paga la sua numericamente scarsa partecipazione alle gare, ma sempre molto positive: entrambe le volte il veneziano ha concluso nella top ten della classifica assoluta. Non hanno raccolto punti i successivi inseguitori Massimo Lombardi, Matteo Daprà e Francesco Bettini che si vedono avvicinati ad un solo punto da Paolo Benvenuti che entra così fra i primi dieci della graduatoria assoluta della Michelin Rally Cup. Attualmente, dopo quattro gare, sono 21 i piloti che hanno acquisito punti per la classifica generale.

Rivoluzione in categoria WRC con Marco Signor che scavalca Luca Pedersoli e Paolo Porro prendendo il comando delle operazioni. Ma con soli cinque punti a separare i tre protagonisti della graduatoria si riparte praticamente alla pari per il gran finale. Il Marca Trevigiana ha visto l’esordio in classe WRC della Michelin Rally Cup di Felice Re, che finora aveva disputato solo il Rally dell’Elba con una vettura di Classe R5. Come nella gara toscana il comasco non è stato fortunato dovendosi fermare anzi tempo.

Efrem Bianco continua la sua cavalcata vincente che riunisce le vetture più performanti di Gruppo R e le S2000. Il veneto non ha ancora la matematica certezza del successo, ma gli mancano pochi punti a indossare la corona del campione di categoria. La buona prestazione di Paolo Oriella lo porta in seconda piazza con appena due punti di vantaggio su Emanuele Zecchin, anche lui a segno nella gara trevigiana. I due scavalcano l’assente Sergio Terrini, che vede insidiata la sua quarta piazza da Tiziano Panato, quindi troviamo il toscano Francesco Bettini, dominatore dell’Elba. Esordio stagionale nel Challenge promosso dalla Michelin per Antonio Forato, Walter Lamonato e Andrea Biasiotto che si fanno onore conquistando subito punti pesanti.

Nella categoria che unisce S1600, A7 e K11, nuovo successo per l’alessandrino Alberto Rossi (il terzo in quattro gare), che però non riesce a scrollarsi di dosso il coriaceo Massimo Lombardi, terzo a Valdobbiadene, preceduto anche da Matteo Daprà, che con questo risultato rientra nei giochi per il successo finale. Da segnalare la grande prestazione del vicentino Paolo Nodari, che con la non più giovanissima Renault Clio Williams recupera posizioni arrivando a insediarsi subito a ridosso del podio scavalcando di un punto Peter Giacomin.

Paolo Benvenuti è il primo pilota della Michelin Rally Cup a festeggiare il successo in questa stagione 2016. Il terzo successo in tre partecipazioni lo mette al riparo dagli assalti di Claudio Conforto Galli, fermo anzi tempo al Marca Trevigiana, che per il gioco degli scarti non riuscirà più a raggiungere il driver della Clio R3C. In classifica entra Roberto Scopel, che va immediatamente ad affiancare Roberto Vescovi e Ugo Zanini.

La Classe più numerosa che ospita le R2, l’N3 e le R1 Nazionale, con ben 33 piloti iscritti, va a Lorenzo Grani, che risulta il più veloce in gara ed approfitta del passo falso del precedente leader Marco Oldani. Il vantaggio di Grani è consistente, ma non sufficiente a lasciare vita tranquilla al pilota della Peugeot 208 R2B. Ottimo recupero per Alex Pagnan che rimonta tre posizioni e sale sul podio scavalcando l’assente Gianluca Saresera, che mantiene ancora piccole speranze di successo finale. Inseguono Graziano Nember, terzo al traguardo di categoria a Valdobbiadene, quindi l’accoppiata Nicola Novaglio e Moreno Cambiaghi.

Terza zampata in categoria in tre gare disputate per Paolo Amorisco, che sfrutta a meraviglia la maggiore competitività della Suzuki Swift di Classe N2 rispetto alle gemelline di Classe R1B. Nonostante il successo il cuneese non si libera del costante Corrado Peloso che conquista in gara la seconda piazza e resta ampiamente in gioco per il successo finale. A punti anche Simone Rivia, e la mascotte della categoria Giorgio Cogni, il più giovane del lotto. Il passo falso di Andrea Pollarolo spegne praticamente i suoi sogni per il successo finale nella Michelin Rally Cup di categoria, come pure per Marco Soliani, sceso in campo solo dal Salento in poi.

****

Michelin Rally Cup 2016 – Classifica assoluta: 1. Luca Pedersoli, punti 78; 2. Paolo Porro, 78; 3. Marco Signor, 77; 4. Efrem Bianco, 54; 5. Alberto Rossi, 43; 6. Emanuele Zecchin, 32; 7. Massimo Lombardi, 30; 8. Matteo Daprà, 25; 9. Francesco Bettini, 23; 10. Paolo Benvenuti, 18; 11. Paolo Nodari e Paolo Oriella, 17; 13. Antonio Forato, 15; 14. Walter Lamonato, Lorenzo Grani e Luca Balbo, 13; 17. Marco Oldani, 11; 18. Roberto Vescovi e Alex Pagnan, 9; 20. Gianluca Saresera, 7; 21. Matteo Novaglio, 6.

Michelin Rally Cup – Raggruppamento WRC: 1. Marco Signor, punti 83; 2. Luca Pedersoli, punti e Paolo Porro, 78; 4. Felice Re, 5.

Michelin Rally Cup – Raggruppamento S2000, R5, R4, N4, RGT, A8. K11: 1. Efrem Bianco, punti 83; 2. Paolo Oriella, 47; 3. Emanuele Zecchin, 45; 4. Sergio Terrini, 40; 5. Tiziano Panato, 31; 6. Francesco Bettini, 30; 7. Antonio Forato, 23; 8. Walter Lamonato, 20; 9. Andrea Biasiotto, 13; 10.  Felice Re, 5.

Michelin Rally Cup – Raggruppamento S1600, A7, K11: 1. Alberto Rossi, punti 95; 2. Massimo Lombardi, 78; 3. Matteo Daprà, 65; 4. Paolo Nodari, 54; 5. Peter Giacomin, 53; 6. Luca Balbo, 38; 7. Giampiero Rocchi, 31; 8. Nicola Pizzolato e Manuel Mettifogo, 18; 10. David Giacomelli, 15; 11. Antonio Forato, 13; 12. Andrea Mazzocchi e Matteo Merzari, 14 Mauro Grezzini, 5.

Michelin Rally Cup – Raggruppamento R3C, R3D, R3T: 1. Paolo Benvenuti, punti 90; 2. Claudio Conforto Galli, 30; 3. Roberto Vescovi, Ugo Zanini e Roberto Scopel, 23.

Michelin Rally Cup – Raggruppamento R2B, R2C, N3, A6, R1 Nazionale: 1. Lorenzo Grani, punti 83; 2. Marco Oldani, 60; 3. Alex Pagnan, 51; 4. Gianluca Saresera, 48; 5. Graziano Nember, 35; 6. Nicola Novaglio e Moreno Cambiaghi, 33; 8. Mauro Galizioli, 30; 9. Edoardo Nolasco, 26; 10. Giacomo Fanetti, 18; 11. Nicola Bennati, 21; 12. Ivan Stival, 18; 13. Cristian Toscana 16; 14. Michele Bigon, 15; 15. Andrea Piva, 11; 16.  Flavio Pozzi, 10; 17. Paolo Reccagni e Michele Griso, 10; 19. Diego Zantedeschi, 9; 20. Paolo Reccagni e Andrea Michieletto, 7; 22. Gianni Bardin, 6; 23. Andrea Nastasi, Riccardo Rigo, Federico Busseni, Cesare Rainer, Riccardo Casarini, Maurizio Pionier, Marco Bonfandini, Zeno Falubba, Davide Barozzi, William Zanotto e Andrea Zaupa, 5

Michelin Rally Cup – Raggruppamento R1B, N2, RS1, N1, N0: 1. Paolo Amorisco, punti 90; 2. Corrado Peloso, 78; 3. Simone Rivia, 66; 4. Giorgio Cogni, 49; 5. Andrea Pollarolo, 45; 5. 6. Marco Soliani, 40; 7. “Cerutti Gino”, 17; 8. Paolo Tomasi, 10.





Calendario Michelin Rally Cup:

Girone 1 (uno scarto): 22-23 aprile Rally dell’Elba; 13-14 maggio Mille Miglia; 3-4 giugno Salento

Girone 2 (uno scarto): 17-18 giugno Rally della Marca; 9-10 settembre San Martino di Castrozza; 21-22 ottobre rally di Como.



Risultati e classifiche su www.mcups.it