logo rallylink 200

Massimo Marasso e Marco Canuto su Ford Fiesta chiudono in testa la prima giornata

Il pilota della Ford balza al comando nella seconda prova
Bosca e Aresca sulla Fiesta vincono due prove ma sono attardati da un problema meccanico
Alle spalle di Marasso ci sono Marco Strata e Ilenia Garbero sulla Mitsubishi
Massimo Marasso e Marco Canuto in gara su una Ford Fiesta R5 chiudono in testa la prima tappa del Moscato Rally che ha preso il via da Santo Stefano Belbo nel pomeriggio di sabato 2 Luglio. La gara promossa dalla 991 Racing e dalla BMG ha proposto tre passaggi sui dieci chilometri della prova di Torre. Partivano subito bene Alessandro Bosca e Roberto Aresca in gara sulla Ford Fiesta R5 i quali vincevano il primo passaggio. Ma nel corso del secondo round accusavano un problema al differenziale della loro vettura e perdevano terreno. Ne approfittavano Massimo Marasso e Marco Canuto al via anche loro su una Fiesta e grazie al miglior tempo sulla ripetizione della prova balzavano al comando della classifica generale provvisoria. Bosca dal canto suo risolto il problema concludeva la serata con un altro successo parziale che garantiva al veloce pilota cuneese la terza piazza provvisoria dietro al ligure Marco Strata al via con Ilenia Garbero su una Mitsubishi. Dopo tre prove speciali alle spalle del terzetto troviamo Alessandro Gino e Marco Ravera su una Ford Fiesta mentre Luca Arione ed Elena Cestari nonostante una foratura sulla prima prova portano la loro Peugeot 207 al 5° posto assoluto e sono primi fra le Super 2000.
La gara riprende domani mattina con altre sei prove. Sono infatti previsti tre passaggi sui parziali di Cortemilia e San Grato. La gara si conclude alle ore 19 con l’arrivo finale a Santo Stefano Belbo.