logo rallylink 200

Carnia, “gimmefive”!

Domani ricognizioni, sabato aperitivo spettacolo, domenica il cloù

Ampezzo (UD), 30/06/2016_ Spazio ai pronostici dopo la pubblicazione dell’elenco iscritti. Chiacchere amene con qualche fondamento, il gusto dei “ragionamenti da bar” applicati al Rally della Carnia n. 3, sotto la lente d’ingrandimento del Messaggero Veneto che ci ha fatto oggi l’onore di un’apertura nella cronaca sportiva. Intanto una precisazione: la numerazione dei concorrenti è competenza di Aci Sport, che ha assegnato il numero 5 anziché l’1 a Paolo Porro con la Ford Fiesta Rrc. Nulla da rimbrottare a Luca Vicario su Peugeot 208 T16, prescelto come battistrada dalla Federazione. Ma il curriculum del comasco dice che nel 2013 ha vinto il Trofeo Asfalto e che da tre stagioni è uno dei protagonisti del Campionato Italiano Wrc. ‘GIMMEFIVE’. Logico quindi indicare Porro come principale favorito per la conquista del Carnia 2016, seppure messo nel mirino da Vicario, Venicio Toffoli (Citroen Ds3 Evo), Paolo Camerotto (altra Peugeot 208 T16) e dall’austricao René Zweibrot (Ford Fiesta R5). Una cinquina di candidati al vertice con outsider Alberto Martinelli (Peugeot 207 S2000). QUARTIERI ALTI. Fuori dalla zona “top” ci sono comunque dei “big” che potrebbero entrare nella “top-ten”, prendendo a riferimento i valori emersi al Rally di Maniago d’inizio giugno. Cominciando dal vincitore della sfida dei “coltelli”, Dimitri Tomasso (Renault Clio S1600), primo al Carnia 2014, che ritrova come avversari Filippo Bravi (Clio R3C), Alberto Feragotto (Peugeot 206 S1600) e Marco Zannier (Renault Clio Williams). Buone chance anche per Federico Tagliapietra (Citroen Ds3). LOTTA DI CLASSE. Una decina le vetture R2B e chissà mai se le Renault Twingo di Manuel D’Inca e Christian Chemin sapranno castigare le rivali Peugeot 208 e Citroen C2. Dieci anche in A7 con Zannier fuori portata. Una “sporca dozzina” in N3 con le Clio Rs di Fabio Soravito e Marco Marchiol a duello con le Honda Civic Type R di Michele Buiatti e Mattia Targon. Classe più numerosa al solito la N2 (19) dove Giorgio Anderloni vestirà i panni della lepre. NOTTE BIANCA. Gli organizzatori la sparano grossa: “L’evento più atteso dell’anno nell’alto Friuli”. Ma provare per credere. Sabato dopo il crono spettacolo di Voltois con accesso gratuito al pubblico (start primo concorrente alle 18:14), spazio alle libagioni e alle bevute nei fornitissimi chioschi enogastronomici in piazza ad Ampezzo. E coi “lumaconi” al mattino di domenica si assisterà alle altre 8 ps del rally.