logo rallylink 200

Il doppio appuntamento motoristico invernale di Stefano Crespi non si conclude come avrebbe meritato

Il driver milanese SC Racing non si classifica nella tappa umbra del Campionato Italiano Autostoriche a causa di un guasto meccanico mentre al Motorshow gli ottimi riscontri cronometrici non bastano a qualificarsi per la seconda batteria ad eliminazione.

Sabato 3 dicembre a Magione ottime sono state le qualifiche con le quali Crespi ha guadagnato il 5° posto assoluto con la Ford Sierra Cosworth del team TGM.
Poi però la detonazione di un pistone lasciava pilota e team con l’amaro in bocca per la mancata soddisfazione di una sicura bella gara la domenica.

Martedì 6 dicembre al Motorshow a Bologna invece non sono bastati gli ottimi risultati cronometrici per qualificare Stefano Crespi con l’Osella PA 21 Evo del team Faggioli ai successivi turni eliminatori, nonostante in fase di qualifica avesse i quattro giri migliori su sei disputati.

Così racconta il pilota SC Racing a bordo pista, nella famosa Area 48 del Motorshow: “Dopo un terzo piazzamento assoluto nella batteria ad eliminazione purtroppo sono stato superato dal miglior tempo dell’amico Verini, più basso di solo 20 millesimi…che sfortuna! Rimane per me il fatto di avere ottenuto una prestazione maiuscola, con tempi sul giro di tutto rispetto e all’interno di una manifestazione prestigiosa e rinomata quale quella del Motorshow.

Sono comunque molto soddisfatto del crescente feeling creatosi con la guida dei prototipi, auto da corsa a cui non so più rinunciare, eccezion fatta ovviamente, per la mitica Ford Sierra TGM.”