logo rallylink 200

6° Rally d'Ogliastra. Maurizio Diomedi e Mauro Turati dominano la gara e chiudono primi assoluti davanti a Marco Depau con Gianfranco Malinarich e Vittorio e Salvatore Musselli.
Podio colorato interamente da Porto Cervo Racing

Ilbono 20 novembre 2016 - Maurizio Diomedi e Mauro Turati, su Ford Fiesta R5 hanno dominato la 6^ edizione del Rally d’Ogliastra seguiti da Marco Depau e Gianfranco Malinarich, terzi Vittorio e Salvatore Musselli. Nella gara su asfalto organizzata da Porto Cervo Racing e Mediterranean Team, i campioni del rally si sono lasciati alle spalle equipaggi di valore, in una sfida con ben 71 partenti, complicata ma decisamente competitiva, con 8 prove speciali distribuite in due giorni di gara. 14 paesi coinvolti, un rally pigliatutto del territorio nella provincia più piccola d’Italia.
“Sono molto soddisfatto- ha detto Maurizio Diomedi al suo secondo sigillo consecutivo al rally ogliastrino – non è stata una gara facile e Marco e Vittorio mi hanno dato del filo da torcere. Ha funzionato la strategia che ho messo insieme al mio naviga Mauro Turati che è stato un grande come sempre in questa gara. Ringrazio tutti, il rally d’Ogliastra è stato molto bello, le prove erano davvero da Mondiale”.
Per il campione di Calangianus, questo è il terzo sigillo nell’Albo d’Oro del Rally d’Ogliastra, dopo la vittoria del 2013 e del 2015. Quest’anno la competizione ha visto il ritorno sugli asfalti sardi di Marco Depau su Ford Fiesta R5, vincitori di ben 3 prove, (tutte le altre dominate da Diomedi), davanti a ai cugini Vittorio e Salvatore Musselli su Ford Fiesta R5.
“ E’ stato un risultato inatteso – dice Marco Depau – non me l’aspettavo visto che avevo nella mia stessa classe degli equipaggi potentissimi. Siamo andati forte soprattutto sul bagnato e così ce l’abbiamo fatta. E’ stato molto bello combattere con Maurizio e Vittorio”.
“Chiudiamo un anno bellissimo – dice Vittorio Musselli – anche se questa è stata una gara difficile in cui il tempo l’ha fatta da padrone. Noi abbiamo sbagliato alcune cose ma voglio fare i complimenti a Maurizio e Marco che sono dei grandi campioni e voglio fare un applauso alla organizzazione perché siete stati un grande gruppo”.
E di Auro Siddi e Giovanni Rollo la 4 piazza su Peugeot 207 A/S2000, in 5^ Alberto Biggi e Marco Nari su Peugeot 207 A/S2000, 6^ postazione conquistata da Cenzo Ledda e Paolo Cottu su Mitsubishi Lancer Evo IX /N4, in 7^ Sandro Locci e Fabio Salis su Peugeot 208 R/R2B, 8^ piazza Giovanni Ferrando e Ilenia Olivo su Renault Clio RS N/N3, 9^ Igor Nonnis e Andrea Zara su Honda Civic N/N3 e 10^ Franco Catgiu e Nicola Sanna su Citroen C2 Vts.
Il Rally d’Ogliastra si è nuovamente svelato in tutta la sua bellezza per 8 prove speciali, i piloti e naviga, si sono trovati allo start pronti a lanciarsi in due giornate di gara che li hanno portati per quasi tutto il territorio della provincia. Straordinario il pubblico che ha affollato le prove di Baunei, Triei, Lotzorai, Girasole, Villagrande, Arzana, , Loceri e Bari Sardo e sorprendente l’impegno dei comuni di Talana, Urzulei Tortolì, Lanusei, Elini. “Abbiamo concluso una gara in un territorio che ha mostrato i suoi lati migliori del’ospitalità e delle strade - dice Gianni Coda della Porto Cervo Racing – gli equipaggi si sono messi alla prova per difficoltà tecniche, scenari e strade che variano, in pochissimi minuti. Queste sono le caratteristiche che ci eleggono territorio ideale scelto da chi ama il rally”.