logo rallylink 200

AL “BALCONE DELLE MARCHE” 62 ISCRITTI

Il terzo atto del Challenge Raceday Rally Terra, in programma per questo fine settimana si attendono spettacolari duelli in un percorso radicalmente rivisto ma che assicura una competizione di grande effetto.

 16 novembre 2016 – Tutto pronto, per il 9° Rally Balcone delle Marche, terzo appuntamento del Challenge Raceday Rally Terra, oltre che valido per il Campionato ERMS. In programma per questo fine settimana, l’evento che avrà nuovamente come cuore pulsante la Città di Cingoli ed il suo territorio, propone un plateau di iscritti di alto livello, con molti dei principali attori degli sterrati italiani, contando 62 adesioni.

 

L’evento ha avuta modificata parte della logistica, come la sede di partenza/arrivo dal centro storico di Cingoli a Viale Valentini (per motivi di sicurezza), la location già utilizzata in occasione dell’arrivo del Rally Adriatico ed altre modifiche sono state apportate anche al percorso di gara: con una delle due “piesse” previste, la “Castel Sant’Angelo” divisa in due porzioni, quindi due prove distinte (di circa 5 Km. ciascuna), al fine di rendere più agevole la viabilità del luogo.

 

Forte è stato il coinvolgimento anche da parte dei piloti e delle squadre come anche da parte degli sportivi appassionati ed addetti ai lavori per abbracciare simbolicamente con il gesto sportivo il territorio cingolano. La comunione di intenti tra l’organizzatore, PRS Group, e Comune di Cingoli guarda al territorio, oltre che allo sport. Con lo svolgimento della gara si cerca di dare stimoli rinnovati e fiducia alla popolazione residente, certamente colpita nel cuore e nella mente dai tragici eventi naturali di questo periodo pur se non coinvolta direttamente come altre frazioni del maceratese.

La gara deve essere un modo di guardare avanti, anche un motivo di spinta per l’economia locale, grazie all’incoming che essa genera nel fine settimana.

 

“CON LE MARCHE NEL CUORE”,

UN ADESIVO PER  RICORDARE IL SOSTEGNO ALLA POPOLAZIONE MARCHIGIANA

La grande vicinanza dell’ambiente rallistico al popolo marchigiano, duramente colpito dal recente sisma, al Rally Balcone delle Marche oltre che con l’adesione di molti qualificati equipaggi, sarà ribadita con un’iniziativa promossa dagli appassionati “Rallomani Marchigiani”, che hanno realizzato un adesivo “Con le Marche nel cuore”, per il quale verrà chiesta a tutti i concorrenti l’apposizione nelle proprie vetture.

 

I MOTIVI SPORTIVI:

COBBE E DELLA CASA IN CERCA DEL SUCCESSO, OCCHI PUNTATI SU RENDINA,

MICHELINI, MARCHIORO E DALMAZZINI.

Non sarà un pronostico facile, quello dell’edizione duemilasedici del “Balcone”. Tanti sono infatti i pretendenti al successo che si prevedono duelli serrati quanto anche spettacolari. Punta all’alloro il gentleman trentino Luciano Cobbe, con la sua Ford Focus WRC. Da sempre estimatore della gara e di essa costantemente grande protagonista, non ha mai salito il primo gradino del podio, per cui cercherà sicuramente lo spunto vincente in questa edizione rinnovata. Spunto vincente che andranno a cercare in diversi altri, come lo svizzero Federico Della Casa (Citroen C4 WRC) o come il veneto Riccardo Bigolin, al suo debutto con una Ford Fiesta WRC.

Occhi certamente puntati anche sul Campione del Mondo “produzione” 2014, il romano Max Rendina, con una Skoda Fabia R5, presenza di spessore, come lo saranno quelle del toscano Rudy Michelini (Ford Fiesta R5), che torna sulle strade bianche dopo tre stagioni e del giovane veneto Niccolò Marchioro, secondo assoluto nel Trofeo Rally Terra 2016, di nuovo al volante della Peugeot 208 T16. Forte interesse si avrà anche con il modenese Andrea Dalmazzini, altro grande protagonista delle gare sterrate dell’ultimo anno, alla sua seconda gara con una Fiesta R5 e sempre con una vettura di categoria R5 saranno della partita, puntando il vertice della classifica finale, il romagnolo Andrea Succi (Ford Fiesta), l’umbro Francesco Fanari (Ford Fiesta) ed il piemontese Gianmarco Donetto (Ford Fiesta).

 

Performance di livello si aspettano anche dal sempreverde Bruno Bentivolgli e la sua datata Subaru Impreza Gruppo N, dal toscano Gabriele Tognozzi con la Mitsubishi Lancer Evolution (anch’essa gruppo N), dallo spettacolare sammarinese Paolo Diana (Peugeot 207 S2000), mentre tra le due ruote motrici si riaffermerà il dualismo tra Vagnini e Chiaruzzi (entrambi di San Marino), oltre che con il romagnolo Baldinini. I primi due a disposizione una Renault Clio R3, l’altro una Citroen DS3 R3 ed oltre a loro sono da tenere d’occhio i varii  Pioner, Dallamano e Nerobutto, tutti in grado di esaltarsi sugli sterrati cingolani.

 

 

PROGRAMMA DI GARA

 

Sabato 19 Novembre

08,30/12,30 Verifiche Sportive e Distribuzione Road-book

presso Palazzetto dello Sport, Via Cerquatti, Cingoli (Mc)

09,00/13,00 Verifiche Tecniche

presso Zona Impianti Sportivi, via Cerquatti, Cingoli (Mc)

11,00/14,30 Shakedown

14,00/18,00 Ricognizioni autorizzate (3 passaggi totali sulle Prove Speciali)

19,01 Cerimonia di Partenza - Viale Valentini, Cingoli (Mc)

19,10 Ingresso in Riordino Notturno - Viale Valentini, Cingoli (Mc)

 

Domenica 20 Novembre

08,01 Uscita Riordino Notturno

15,50 Arrivo con Premiazione (sub-judice) Viale Valentini, Cingoli (Mc)

 

L’edizione 2015 della gara venne vinta dal trevigiano Simone Tempestini, su una Ford Fiesta R5. Il giovane si è laureato recentemente Campione del Mondo Junior e WRC3.