logo rallylink 200

Una gara esaltante che tocca 14 Comuni della provincia! Svelati oggi i dettagli del 6° Rally d’Ogliastra. Allo start i grandi del rally non solo isolano.

Ilbono 14.11.16 – Tutti presenti alla conferenza stampa di presentazione del 6° Rally d’Ogliastra, la data dello start si avvicina e il programma della gara organizzata da Porto Cervo Racing e Mediterranean Team è stato svelato nella sala Polifunzionale della Biblioteca di Ilbono. Le due associazioni sportive che porteranno gli equipaggi nella provincia, a bordo delle auto da corsa, hanno coinvolto tutti i sostenitori e gli amanti dei motori.

Quattordici i Comuni presenti: Talana, Urzulei, Baunei, Triei, Lotzorai, Girasole, Tortolì, Villagrande, Lanusei, Arzana, Elini, Ilbono, Loceri e Bari Sardo, la Regione Sardegna e l’Assessorato regionale allo Sport, le Unioni dei Comuni stanno rendendo, di fatto, protagonista quasi tutta la provincia che alla gara dà il nome.

Gianni Coda della Porto Cervo Racing, ha salutato i presenti: << abbiamo voluto dare un cambio di percorso e coinvolgere nuovi territori, perché questa è una gara di tutti e solo portando le nostre prove in ogni paese possiamo fare capire quanto è affascinante questo sport, ma anche quanta attenzione serve per realizzarlo. Manca poco alla chiusura delle iscrizioni ma già i grandi nomi del rally, non solo isolano, stanno dando la loro adesione. Abbiamo circa 60 iscritti con allo start Maurizio Diomedi, Vittorio Musselli,Enrico Riccardi e Marco Depau nuovo acquisto della scuderia >>. 

<<Dopo l’entusiasmo delle prime edizione mi sono accorto che qui ci sono gli stimoli per trovare nuove motivazioni – ha detto il sindaco di Ilbono, Andrea Piroddi – vedo tutto lo sforzo che fate per promuovere questo sport, ringrazio l’organizzazione e i volontari da ogni comune, ci sono tantissime persone che per pura passione si spendono tantissimo per realizzare questo evento>>.

<<E’ sempre un piacere organizzare il rally d’Ogliastra – ha detto Mauro Atzei presidente della scuderia - perché si crea un ambiente unico, il rally non è soltanto l’organizzazione di una gara ma tutto quello che nasce attorno, i rapporti umani e i gruppi di sostegno. Siamo orgogliosi anche degli appuntamenti collaterali come la guida sicura e l’educazione stradale. Vi ricordo anche che la gara sarà valida per l’ultima tappa del Trofeo Rally Cup, il challenge firmato Yokohama che premia gli equipaggi iscritti e che ha messo insieme 87 piloti e 82 navigatori che concorrono al premio finale in benefit >>. 

<<Ilbono è un punto fermo – ha detto Mauro Nivola della Mediterranean Team – la manifestazione di quest’anno io la posso definire straordinaria perché qui c’è un grande interesse. Abbiamo licenziato 50 nuovi ufficiali di gara,con un corso svoltosi a Urzulei e anche questa volta siamo al top di quello che potrebbe essere un rally nazionale. Saranno 380 i Km totali, di cui 95 cronometrati,divisi in 4 prove speciali da ripetere due volte. Con questi numeri abbiamo la necessità di mettere in campo tanti uomini:160 ufficiali di gara, 36 cronometristi, 6 unità mobili di rianimazione e 9 carri soccorso. Le ps hanno delle caratteristiche abbastanza differenti: la Loceri - Lanusei è molto guidata, soprattutto per i primi 6 km, la Talana - Urzulei, anche questa molto tecnica con repentini cambi di pendenza. Domenica avremo la Ilbono - Elini, la più lunga con 13 km cronometrati e con un andamento veloce che si attesta intorno ai 95km/h. L’ultima ps interessante sarà quella di Santa Maria Navarrese, prova da non sbagliare, molto stretta, con qualche tratto sterrato, qui bisogna essere precisi e molto accorti>>.

Il Direttore di gara Mauro Furlanetto ha ringraziato la scuderia: << sono onorato di dirigere questo rally, sono stato qui diversi anni fa come apripista, questi sono dei territori bellissimi e la gente di queste zone è particolarmente ospitale. Oltre la bellezza e l’accoglienza sono grato perché questa scuderia e il team mettono in campo tante misure per la sicurezza; questo facilita molto il mio lavoro e quello di tutti>>.

Isabella Ladu, assessore allo sport del Comune di Tortolì, ha ringraziato per il coinvolgimento del Comune costiero sede di partenza e arrivo della gara: <<siamo lieti di ospitare la sesta tappa del Rally d’Ogliastra. Un evento capace di regalare emozione e spettacolo e di catalizzare l’attenzione di tanti. Noi siamo pronti e non vediamo l’ora di cominciare>>. Anche Lanusei non è mancata alla cerimonia di presentazione con il suo assessore allo Sport, Fulvio Usai: << è importante quello che fate, oltre lo sport apprezzo l’insegnamento alla guida sicura, sono convinto che dobbiamo tutti imparare prima a guidare piano per andare sicuri sulla strada>>.