logo rallylink 200

Jacopo Trevisani, piazza d’onore al Val D’Orcia

Un secondo posto di Classe e il sigillo d’argento sul Trofeo Renault Twingo

L’ultima atto con l’abbinata Trofeo Terra – Trofeo Twingo ha regalato intense soddisfazioni a Jacopo Trevisani, in coppia con Andrea Marchesini sulla Renault di HP Sport Rally Racing Team preparata da Munaretto. A Radicofani in provincia di Siena, teatro del Rally della Val D’Orcia, l’alfiere di TRT si è distinto in modo particolare nella Classe R2B ottenendo la piazza d’onore alle spalle del vincitore Marco Dallamano (Peugeot 208), conquistando così il secondo posto al termine del monomarca riservato alle Twingo R2. 

“Abbiamo ottenuto un bel risultato di squadra – sottolinea Trevisani – in una gara dove tutto, o quasi, ha girato per il verso giusto. Siamo arrivati vicinissimi al successo di Classe, traguardo difficile tenuto conto di un certo gap tecnico rispetto alle Peugeot 208”.
Jacopo è partito senza forzare nella prima di Radicofani (6’20’’1), con il rivale Alessandro Nerobutto subito grintoso, ma costretto al ritiro nella prima di San Casciano Bagni. Lì Trevisani (5’02’’4) è finito dietro solo al battistrada Tommaso Ciuffi su Peugeot, risalendo al terzo posto nella graduatoria di R2B. Nella ripetizione di Radicofani ancora Ciuffi a dettare legge e Trevisani in crescita, ma ancora prudente. Invece il bis di San Casciano Bagni ha sancito l’uscita di scena di Ciuffi e il “graffio” di Trevisani (4’50’’4) che si è portato a 5’’0 dal nuovo leader Dallamano. Nel terzo e ultimo assalto su Radicofani, Dallamano ha messo in sicurezza il primato e Trevisani (5’57’’1) il secondo posto con la soddisfazione poi di un ulteriore “graffio” su San Casciano Bagni (4’54’’2).
Archiviata la gara e concluso il Trofeo Twingo, il driver bresciano mette ora nel mirino il Motor Show di Bologna (3/4 dicembre) dove si presenterà al volante di una Peugeot 208, e non trascura la possibilità di partecipare anche al Prealpi Master Show (10/11 dicembre).



Rally della Val D’Orcia 2016, classifica Classe R2B: 1. Dallamano-Zorzi (Peugeot 208) in 33’03’’5; 2. Trevisani-Marchesini (Renault Twingo) a 5’’8; 3. Rigo-''KK'' (Opel Adam) a 30’’6; 4. Barbati-Gulfi (Peugeot 208) a 59’’3; 5. Griso-Lucato (Citroen C2) a 1’23’’8; 6. Grani-Bertagna (Peugeot 208) a 1’42’’5; 7. Epis-Di Giusto (Peugeot 208) a 3’26’’9; 8. Ravanelli-Cracco (Ford Fiesta) a 3’45’’3; 9. Pineschi-Bogi (Renault Twingo) a 4’03’’8. Ritirati: Ciuffi-Morganti (ps 4); Stival-Zago (ps 3); Nerobutto-Ometto (ps 2); Brocchi-Camoirano (ps 2).