logo rallylink 200

RALLY INTERNAZIONALE DEI LAGHI: PRONTO L’ASSALTO A FREGUGLIA

Mancano solo due settimane alla corsa varesina e sono numerosi gli spunti di interesse: l’asd Laghi ha concesso una proroga alle iscrizioni, altrimenti terminate il 28 febbraio. Sotto l’aspetto sportivo in molti si chiedono se Freguglia riuscirà a fare una storica quaterna o se ci potrà essere qualche altro pilota in grado di rubare lo scettro al vincitore delle ultime due edizioni. Intanto a Busto Expo grande successo per la presentazione del Rally.

Varese- Mai come quest’anno il Rally Internazionale dei Laghi è pronto a vivere una sfida di altissimo livello: la doppia validità attribuita alla gara- sia Campionato assoluto Svizzero che Trofeo Rally Nazionale- ha sicuramente moltiplicato gli interessi verso un rally di per sé già molto ambìto vista la sempre nutrita presenza di piloti locali; la validità, inoltre, per i trofei monomarca di casa Renault e Peugeot ha confermato l’interesse delle filiali italiane delle principali case automobilistiche d’oltralpe.

Nomi importanti- Dopo aver vinto le edizioni del 2010, 2013 e 2014, si ripropone con le solite motivazioni di successo il besnatese Giuseppe Freguglia, favorito d’obbligo della vigilia: sempre con Marco Vozzo, il pilota dell’A-Style Team ha più di tutti il vantaggio di conoscere la vettura e di sapere come meglio interpretarla lungo le numerose asperità che la gara presenta. Non sarà però l’unico al via con una Regional Rally Car, le vetture turbo 4x4 da 280 cavalli: il lavenese Filippo Pensotti, vincitore nel 2009, ha optato per la Citroen Ds3 per provare a riprendersi lo scettro che gli manca ormai da sei anni. Chi il rally non lo ha mai vinto è il bustocco Simone Miele che come Freguglia, si schiererà ai nastri di partenza con una Ford Fiesta Rrc 1600, stessa vettura con cui l’elvetico Stefano Mella affronterà la corsa varesina e tutto il Campionato Svizzero insieme al luinese Mometti.

Numerose presenze anche nelle classi R5 e S2000 dove il malnatese Giò Dipalma (Fiesta R5), il valtellinese Marco Gianesini (Citroen Ds3 R5), ed il lariano Baccega (Fiesta R5) incroceranno le armi con i locali Maran e Ripoli ed il  comasco Roncoroni (tutti su Peugeot 207 S2000). Anche nelle due ruote motrici si preannuncia battaglia tra gli interpreti della classe S1600 – su tutti Barsanofio Re, Matteo Bosetti e Ivan Cominelli- ed R3C dove figurano i veloci Alessandro Marchetti, fresco vincitore del trofeo Renault di zona, Maurizio Guzzi.

Prorogate le iscrizioni- “Le iscrizioni pervenute presso la segreteria dell’Asd Laghi sono già un’ottantina- afferma patron Andrea Sabella- ma ci siamo resi conto che in molti non si sono accorti del periodo limite indicato per inviare le adesioni, motivo per cui abbiamo deciso di prorogare ulteriormente tale lasso temporale.”

Busto Expo- Ha avuto grande successo l’iniziativa Busto Expo che nel fine settimana ha portato nel cuore di Busto Arsizio, in piazza San Giovanni, centinaia di appassionati pronti ad ammirare da vicino i bolidi che saranno protagonisti durante la corsa insubrica. Vetture moderne e storiche, stradali e da corsa hanno regalato emozioni, seppur in un contesto statico, alle persone che hanno così potuto soffermarsi per le classiche fotografie. “E’ stato un buon modo per promuovere la corsa in una zona della provincia in cui la gara non passerà ma dove gli appassionati sono comunque molti” afferma Mario Magugliani, membro del comitato organizzatore. “Nel contesto espositivo siamo riusciti a rafforzare l’asse Busto-Varese- continua Gianmario Gallazzi di Autoriparazioni GM Auto- e siamo orgogliosi di aver potuto sfoggiare le vetture da corsa in una delle più belle piazze del territorio.”

Tra le vetture presenti spiccavano le Renault della concessionaria Nikar che, grazie all’impegno e la passione di Pietro Castiglioni, sono riuscite a rappresentare tutta l’epopea del marchio della Régie a partire dalla sempre affascinante Clio Williams per arrivare alla nuovissima 1600 Turbo.