logo rallylink 200

Le Dolomiti sorridono alla Squadra Corse Isola Vicentina

Subito out “Lucky”, Chivelli e Ferrari salvano le sorti nel rally. Nel revival si ricorre alla discriminante e Senna vede sfumare la vittoria assoluta!

Buone notizie anche dal settore del Drifting



Isola Vicentina (VI), 14 giugno 2016 – E’ stato un buon fine settimana quello trascorso da poco per la Squadra Corse Isola Vicentina che è stata impegnata al Dolomiti Rally e Revival svoltosi a Cortina d’Ampezzo nell’impareggiabile scenario delle Dolomiti bellunesi.

Il rally non è iniziato bene, visto che subito nella prima speciale del Passo Giau “Lucky” e Luigi Cazzaro sono stati appiedati dalla rottura del propulsore della Ferrari 308 GTB Gruppo 4 privando la gara e la scuderia di uno degli equipaggi candidati al successo finale.

I colori della Squadra Corse sono stati però ben rappresentati dagli altri due equipaggi in gara, grazie a Luciano e Lorena Chivelli autori di una maiuscola prestazione con la Fiat 127 Sport Gruppo 2 con la quale hanno realizzato l’ottava prestazione assoluta conseguendo una netta vittoria nella classe 2-1150, lasciandosi alle spalle vetture ben più performanti. Convincente anche la gara di Alessandro Ferrari e Piero Comellato che riscattano subito il passo falso del Campagnolo, portando la Lancia Fulvia HF 1.6 Gruppo 4 al successo di classe grazie alla decima prestazione nella globale. La seconda posizione nella classifica delle scuderie va a confermare il buon esito del rally.

Nel Revival regolarità sport è stata la prova discriminante a decidere le sorti della gara visto che i nostri Maurizio Senna e Lorena Zaffani su Volkswagen Golf Gti hanno concluso con lo stesso numero di penalità di Giacoppo e Grillone e si sono dovuti accontentare del secondo posto assoluto che permette loro di rafforzare il primato nel Trofeo Tre Regioni; la classifica assoluta vede poi al sesto posto Enzo Scapin ed Ivan Morandi con la Lancia Beta Montecarlo con la quale primeggiano in settima divisione. A chiudere la top ten la Fiat 124 Abarth di Francesco Marcolin ed Alessandro Sponda seguiti in undicesima posizione da Luigi Ferratello e Camilla Rigoni su Fiat 128 Sport Coupè. Molto soddisfatti anche Gianni Franchin ed Ezio Corradin che riescono finalmente ad andare a podio, anche se di divisione: con la Porsche 944 si classificano infatti in terza posizione nell’ottava.

Grazie agli eccellenti risultati conseguiti individualmente dai cinque regolaristi è arrivata infine la soddisfazione della vittoria della classifica scuderie.

Nello scorso fine settimana un altro portacolori della Squadra Corse si è messo in evidenza nella particolare disciplina del “drifting”: Matteo Gerolimon racconta così la gara che lo ha visto tra i protagonisti con la BMW M3: “Dopo essermi qualificato quarto ho iniziato gli scontri diretti. Passato agli ottavi e poi ai quarti mi sono scontrato con un ottimo Cristiano Monteverde. Dopo la sfida e due “One more time” ho perso di due punti. Un agguerrita sfida che ha portato ad un ottimo secondo posto assoluto. In classifica generale sono quarto con una gara un meno di molti piloti.”