logo rallylink 200
Record di iscrizioni per l’edizione 2015 della Coppa dei Lupi , gara con validità per il campionato italiano regolarità classica per auto storiche , organizzata dalla Scuderia del Tempo Perso di Sora. Ben sessanta le iscrizioni ricevute per la partecipazione alla gara in programma il 10 e 11 gennaio 2015, cinquantasei erano state quelle del 2014. Grande soddisfazione tra i soci della blasonata Scuderia del Tempo Perso sia per il crescente numero d’iscritti nel corso delle varie edizioni, fino a raggiungere nella corrente gara il numero massimo delle vetture ammesse, sia per la qualità degli equipaggi e delle vetture. Da considerare che con l’apertura delle iscrizioni era iniziato uno scaramantico “toto equipaggi” poiché si temeva che l’anticipazione della competizione dal mese di febbraio a quello di gennaio, subito dopo le festività natalizie e di fine anno , avrebbe potuto causare un abbassamento del numero dei concorrenti. La crescente partecipazione è la migliore ricompensa per gli organizzatori per il tanto lavoro svolto con alta professionalità e dedizione. Da segnalare sotto l’aspetto sportivo ed agonistico la grande partecipazione di piloti qualificati CSAI tra i quali circa dieci top driver. Scorrendo l’elenco iscritti segnaliamo la presenza di ottimi equipaggi locali e tra questi Luigi Bottini – Sara Di Giovanni su Renault Alpine A110/1975 , Nicola e Giovanni Lucchetti su Fiat 850 Sport/1970, Stefano Magnante-Valeria Menenti su Lancia Fulvia Coupè 1,3/1973, Agostino e Massimiliano Pizzuti su Innocenti Mini Cooper 1,3/1972 e Vincenzo Savastano-Luca La Posta su Autobianchi A112 Elegant/1972 mentre Alessandra Pandozzi siederà sul sedile destro della Fiat Osca 1500 Coupè/1960 del campione Maurizio Aiolfi che si è aggiudicato tutte e tre le precedenti edizioni della Coppa dei Lupi.  Nel parco autovetture sicuramente saranno molte ammirate diverse Triumph TR2 e TR3 , una Lancia Aprilia del 1938, una Fiat 508 Sport Ghia del 1932 , una Fiat Sport Coupè del 1967 e una rara Fiat 124 Special T del 1971 per la quale una nota rivista di settore realizzerà o uno servizio speciale in occasione della Coppa dei Lupi, oltre alle diverse Porsche, Mercedes, Lancia , AR, Volvo, Autobianchi e Fiat presenti.

L’edizione 2015 ha ottenuto la riconferma del patrocinio del Comune di Sora e dell’Automobil Club di Frosinone . Molto bello ed apprezzato il disegno del professor Paolo Sangermano che si può ammirare sui manifesti della competizione il quale proseguendo la tradizione quadriennale ha raffigurato quest’anno una Porsche 356 con lo sfondo del tipico paesaggio innevato che contraddistingue la gara dei lupi.

La competizione 2015 ha fatto registrare molti cambiamenti di carattere logistico poiché non sarà effettuato l’arrivo in Abruzzo, come avvenuto nelle precedenti edizioni, ma tutto si svolgerà nel centro cittadino di Sora . Le verifiche sportive si terranno al piano terra del Palazzo di Giustizia di Sora, mentre quelle tecniche in Piazza S. Restituta dove sarà collocato anche il palco partenza dal quale alle ore 13.30 di sabato 10 gennaio partirà la prima vettura e dove gli equipaggi, dopo aver percorso 350 chilometri taglieranno il traguardo con arrivo della prima vettura previsto alle 00.40 di domenica 11 gennaio . Dalle trentacinque prove cronometrate dell’edizione 2014 si è passati alle quarantanove prove di classifica dell’edizione 2015, da effettuarsi ad una velocità media non superiore ai 40 km/h , con un impiego più massiccio di cronometristi e commissari di percorso utilizzando oltre che i soci della Scuderia del Tempo Perso anche i cronometristi federali di Frosinone del Presidente Nicola Colasanti e alcuni della Ficr di Viterbo e Isernia. Sei i controlli orari e un controllo a timbro per gli agguerriti equipaggi a bordo di rombanti ed originali vetture appartenenti ai raggruppamenti 1-2-3-4-5-6 e 7 , dalle origini fino al 1990, dotate obbligatoriamente di pneumatici invernali e catene a bordo. Dopo la partenza gli equipaggi procederanno in direzione Valle di Comino per poi proseguire attraverso i comuni di S. Biagio Saracinisco, Cardito di Valletoronda e Scapoli e giungere al primo controllo orario di Castel S. Vincenzo. Quindi ripartiranno per Pizzone attraversando Alfedena fino al Lago di Barrea e con il controllo a timbro a Civitella Alfedena. A seguire piazzale degli impianti sciistici di Pescasseroli dove sono previste altre prove cronometrate e il secondo controllo orario e quindi dopo l’attraversamento di Bisegna, Ortona dei Marsi e l’ascesa all’Olmo di Bobbi, percorrendo la tangenziale di Anversa degli Abruzzi i concorrenti si immetteranno nelle “Gole del Sagittario” , attraverseranno il comune di Villalago e successivamente Scanno con l’ascesa a Passo Godi (1680 mslm) per una breve sosta ristoro a base di specialità abruzzesi presso il “Rifugio Lo Scoiattolo”, unico momento di relax per gli equipaggi. Alle ore 20.45, la prima vettura ripartirà da Passo Godi per percorrere a ritroso la discesa di Scanno e le Gole del Sagittario, quindi dopo il bivio di Ortona dei Marsi cambio di percorso per procedere verso Carrito e Pescina con trasferimento a Gioia dei Marsi dove sarà posizionato il quinto controllo orario e dove l’Amministrazione comunale ha organizzato un falò in piazza con degustazione di tipicità locali. Ripartenza per affrontare due valichi, quello di Gioia Vecchio (1.400 mslm) e di Forca d’Acero (1.538 mslm) con finale di gara in una cava situata presso i Prati di Rio (Alvito) dove saranno poste le ultime quattro prove e successivo trasferimento nel centro cittadino di Sora per l’ultimo controllo orario .

La cerimonia di premiazione sarà svolta alle ore 10.00 di domenica 11 gennaio, nel palazzo comunale di Sora.   La Scuderia del Tempo Perso e il Rally Club 70, organizzatore della Coppa Attilio Bettega, hanno istituito un Challenge tra i due eventi con l’estrazione di una iscrizione gratuita per l’anno 2016 tra i concorrenti di entrambe le manifestazioni.