logo rallylink 200

Michelin Historic Rally Cup rende omaggio al “Mago” Conrero

La serie riservata alle vetture storiche indetta dalla Casa francese fa tappa al Memorial Conrero, rally intitolato al preparatore che conquistò le sue più importanti vittorie con le Opel gommate Michelin. Undici gli equipaggi della Michelin Rally Cup al via. Con il numero 1 scenderà la pedana Nicholas Montini, leader della coppa e vincitore della scorsa edizione.

QUINCINTETTO (TO) – Il terzo appuntamento stagionale della Michelin Historic Rally Cup si svolgerà venerdì 15 e sabato 16 maggio a Quincinetto (TO), con l'edizione 2015 del Memorial Conrero.

“Il Memorial Conrero è una gara affascinante e molto spettacolare, anche se non fa parte del Campionato Italiano Rally Storici”, chiarisce Mario Cravero, responsabile di Area Gomme, la società che si occupa della distribuzione sul territorio italiano degli pneumatici Michelin per le competizioni storiche. “Era doveroso l'omaggio a Virgilio Conrero, che qui a Quincinetto iniziò la sua attività nell'immediato dopoguerra, prima di tornare a Torino e raccogliere quella serie di mille successi assoluti che gli valsero il soprannome di 'Mago'. Inoltre le Opel di Virgilio disputarono per anni il Campionato Italiano con gli pneumatici Michelin. E naturalmente vinsero parecchio”. Cancellata la nostalgia dei ricordi, il Memorial Conrero si appresta a vivere una gara spettacolare ed impegnativa con le sue prove: venerdì due passaggi sulla speciale di Lessolo, di cui uno in notturna, e sabato con un bel trittico di prove da ripetere tre volte. I motivi di interesse per il risultato della gara sono parecchi, soprattutto per gli undici piloti iscritti alla Michelin Historic Rally Cup.

Con il numero 1 dalla pedana di Quincinetto scenderanno Nicholas Montini e Romano Belfiore, Porsche 911 RS. Il giovane pilota bresciano ha già fatto l'en-plein nel Primo Girone della Michelin Rally Cup; un successo al Conrero impedirebbe agli avversari di raccogliere punti pesanti ed avvicinarsi sia nella classifica di Raggruppamento, sia in quella di Classe M5. Ben diversa la situazione di Roberto Montini, padre di Nicholas, che ha assolutamente bisogno di punti per risalire la classifica che soffre dello stop al Vallate Aretine. Montini Senior, affiancato da Erica Zoanni sulla Porsche 911 SC, sentirà anche il sapore della lotta in famiglia nei confronti del velocissimo figlio, che ultimamente non è più riuscito a battere.

Prima apparizione nella Michelin Rally Cup e ritorno nel mondo dei rally per il torinese Mauro Mabritto, che sarà affiancato sulla sua Porsche 911 SC dalla novarese Giulia Casellato. Gara in cerca di riscatto per il versiliese Piergiorgio Barsanti, affiancato dal vincitore della scorsa edizione del Trofeo A112 Cristian Pollini. Il pilota della Opel Kadett GT/E è stato velocissimo al Vallate Aretine, ma ha dovuto abbandonare per noie meccaniche che hanno compromesso la sua partecipazione al successivo Rally Campagnolo. Al Conrero deve assolutamente ottenere un buon risultato per cancellare lo zero in classifica ottenuto finora.

A seguire sulla pedana di partenza ed in prova speciale una serie di piloti locali. Con il numero 19 ci sarà il torinese Bruno Graglia, navigato da Roberto Barbero sulla Fiat 124 Abarth, protagonista dei rally storici piemontesi ed alla prima gara stagionale nella Michelin Rally Cup, seguito dall'esperto valdostano Roberto Nale, che fa il suo ingresso nei rally storici con una Opel Ascona SR, affiancato dal concittadino Stefano Marchetto; ed ancora il veterano Adriano Salvi, autore di una positiva gara al Vallate Aretine con la sua Fiat 124 Abarth, affiancato da Enzo Germano. Con il numero 26 affronteranno le prove speciali canavesane Massimo Giudicelli e Laura Cragnaz, Volkswagen Golf GTI, che dopo il buon esordio al Campagnolo puntano senza mezzi termini alla conquista della leadership nel Terzo Raggruppamento e nella Classe M3.

Il Memorial Conrero deve rappresentare la svolta per il giovane biellese Luca Prina Mello, affiancato da Roberto Barbera, ancora a secco di punti con la sua BMW 2002 Tii dopo il Vallate Aretine ed il Campagnolo. Gara di casa (o quasi) per il torinese campione europeo rally storici Nello Parisi, che si presenta al via affiancato da Giussy D'Angelo con la Porsche 911 S, la vettura più anziana fra quelle iscritte nella Michelin Rally Cup. Chiude l'elenco dei partecipanti alla Michelin Rally Cup al Memorial Conrero il savonese Gino Vincenzi, grande esperto di gare su ghiaccio, che avrà a disposizione la piccola ma agilissima Fiat 128 Coupé ed al suo fianco Francesco Sanfrancesco.

“Il Memorial Conrero è una gara dalle prove molto tecniche e nervose. Le speciali offrono tutta la gamma di situazioni che ai piloti piace trovare in un rally. Strade in alcuni tratti molto larghe e veloci dove il minimo errore di traiettoria compromette la prestazione; altre prove strette, tortuose e tormentate nelle quali il pilota e la vettura sono sottoposti ad un intenso stress e dove è facile perdere la concentrazione. Salite che richiedono un motore potente e discese che mettono in crisi i freni. Dossi e tornanti (ce ne sono ben 31 nella prova di Tavagnasco) che fanno la felicità degli spettatori, ma rendono difficile la vita agli equipaggi. Se a tutto ciò si aggiunge la prova in notturna del venerdì sera si capisce come il Conrero sia una gara per piloti di grande talento. Infine è prevista pioggia, ma questo non spaventerà di certo i partecipanti della Michelin Rally Cup, che potranno contare sugli pneumatici migliori in condizioni di umido”, chiude Mario Cravero, e miglior presentazione della gara canevasana non ci può essere.

I momenti topici del Memorial Conrero 2015 – L'appuntamento è per venerdì 15 maggio. Dalle ore 11,00 alle ore 15,30 si svolgeranno le verifiche tecniche e sportive presso il palasport di Tavagnasco (a poco più di tre chilometri dalla pedana di partenza), e finalmente alle ore 18,01 si accenderà il semaforo verde sull'edizione 2015 del Memorial Conrero. Nella prima giornata sarà disputata due volte la classica prova speciale di Lessolo-Alice-Pecco, prima di tornare a Tavagnasco per il riordino notturno. Sabato mattina sveglia presto, ed alle ore 8,31 via per andare ad affrontare le tre prove speciali da ripetere tre volte, inframmezzate da due riordini ad Ivrea alle ore 11,05 e 14,50, per poi concludere con i festeggiamenti sul palco arrivi di Quincinetto alle ore 19,35.

Il Memorial Conrero 2015 si sviluppa su 329,540 chilometri di prove speciali, 90,850 cronometrati suddivisi in 11 prove speciali. La gara è valida quale terza prova della Michelin Historic Rally Cup e come prova a massimo coefficiente (2) del Campionato Piemonte Valle d'Aosta Rallies-Trofeo Automotoracing 2015.

La classifica della Michelin Historic Rally Cup (dopo due delle sei gare)

1° Raggruppamento: 1. Alberto Savioli, 50 punti; 2. Antonio Parisi, 18.

2° Raggruppamento: 1. Nicholas Montini, 50 punti; 3. Riccardo De Bellis e Rino Righi, 18; 5. Adriano Salvi e Claudio Arena, 15; 7. Gigi Capsoni, Giampaolo Basso, Agostino Iccolti, Luca Prina Mello, Ermanno Caporale, 0.

3° Raggruppamento: Francesco Ospedale, 35 punti; 2. Federico Ormezzano, 25; 3. Massimo Giudicelli, 22; 4. Giovanni Recordati, 21; 5. Roberto Montini, 18; 6. Tiziano Nerobutto, 15; 7. Paolo Nodari, 12; 8. Luigi Alberti, 8; Piergiorgio Barsanti, Sergio Mano, Pietro Tirone, Fulvio Astesana, Vinicio Bertocco, Alessandro Fontana, Nicola Benetton, 0.




Classe M1: 1 Nicola Benetton, 0 punti.

Classe M2: 1 Francesco Ospedale, 43 punti; 2. Massimo Giudicelli, 33; 3. Tiziano Nerobutto, 25; 4. Luigi Capsoni, Vinicio Bertocco, Ermanno Caporale, 0.

Classe M3: 1. Adriano Salvi e Rino Righi, 25 punti; 3. Claudio Arena 18; 4. Piergiorgio Barsanti, Luca Prina Mello, 0.

Classe M4: 1 Federico Ormezzano, 25 punti; 2. Sergio Mano e Fulvio Astesana, 0.

Classe M5: Nicholas Montini, 50 punti: 2. Riccardo De Bellis, 18; 3. Giampaolo Basso e Agostino Iccolti, 0.

Classe M6: Gianni Recordati, 37 punti; 2. Roberto Montini, 25; 3. Paolo Nodari; 18; 4. Luigi Alberti, 15; 5. Pietro Tirone e Alessandro Fontana, 0










Per rendere più interessante ed avvincente la Michelin Historic Rally Cup, la serie è stata divisa in due gironi; per stilare le classifiche saranno presi i due migliori risultati del Girone di Andata ed i due del Girone di Ritorno, cosicché ogni gara può diventare determinante per il successo finale. Il Montepremi finale della Michelin Historic Rally Cup è di oltre 20.000 €; per maggiori chiarimenti vedi il regolamento pubblicato su www.mcups.it




Le sei gare della Michelin Historic Rally Cup sono divise in due gironi:

Girone andata:

2 marzo: Vallate Aretine (Arezzo)

2 maggio: Rally Campagnolo (Isola Vicentina; Vicenza)

16 maggio: Memorial Conrero (Quincinetto; Torino

Girone di Ritorno

20 giugno: Rally Lana Storico (Biella)

20 settembre: Rally Elba Storico (Marina di Campo, Livorno)

17 ottobre: Rally Valsugana (Borgo Valsugana, Trento)